19°

Parma

Processo Bonsu. Chiesti 56 anni per gli 8 imputati

Processo Bonsu. Chiesti 56 anni per gli 8 imputati
Ricevi gratis le news
19

«Non abbiamo niente da dire, per noi parleranno i nostri avvocati». Emmanuel Bonsu, presente ieri in aula a fianco del padre Alex - che ha rilasciato queste poche parole -  non ha voluto commentare i 56 anni (e dieci mesi) complessivi che la pubblica accusa ha chiesto come condanna per gli otto vigili imputati per il pestaggi del giovane ghanese. Ha assistito alla ricostruzione accusatoria del pm Roberta Licci che, dopo otto ore di requisitoria, ha partorito le pesantissime  richieste di condanna, con la stessa aria tranquilla e sicura con cui  ha seguito la «maratona» processuale.  Nove anni e tre mesi di reclusione per Pasquale Frantantuono, nove anni  per il commissario Simona Fabbri, otto anni e otto mesi di reclusione  per Stefania Spotti, otto anni e sette mesi per  Mirko Cremonini, a cui è contastata, con Fratantuono, l'aggravante di discriminazione razziale. Per Fratantuono, Fabbri, Spotti e Cremonini il  pm ha chiesto  l'interdizione perpetua dei pubblici uffici. Ma non è finita. Per Andrea Sinisi,  sei anni e undici mesi di reclusione, un mese in meno (sei anni e dieci mesi), invece, per Giorgio Albertini e Marco De Blasi, sei anni e nove mesi di reclusione è la richiesta di condanna per Graziano Cecinato.  Per loro il pm ha chiesto  l'interdizione  di cinque anni dai pubblici uffici. Per tutti gli imputati, nella richiesta  della pena,  ha inciso l'aggravante di aver agito in continuazione «allo scopo di ottenere l'impunità; una continua attività - ha affermato il pm -  tesa a coprire  quello che era realmente accaduto e  finalizzata a trarre in inganno l'autorità giudiziaria».  
(L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • alceo

    28 Settembre @ 17.37

    non ho capito sei il sig. clansman nei suoi interventi sia guidato da antipatia personale per neri, extracomunitari etc oppure faccia semplicemente il tifo per quattro aspiranti callaghan di paese che si sono coperti di ridicolo .. ma ognuno ha le sue frustrazioni..

    Rispondi

  • Geronimo

    28 Settembre @ 16.40

    Clansman, a Bonsu non gli hanno dato proprio un ceffone.... Comunque sapete tutti che le pene alla fine saranno più lievi, giustamente un PM chiede il massimo come fa anche con uno spacciatore, il puntè è un altro, questi non si faranno nemmeno un giorno di carcere, non gli verranno toccati i beni, non verranno licenziati dal comune anche se è stata chiesta l'interdizione dai pubblici uffici, il reato quando arriverà la sentenza dell'ultimo grado di giudizio sarà prescritto e il risarcimento a Bonsu lo darete voi cittadini parmigiani con le vostre tasse. Per voi la colpa sarà sicuramente di Bonsu ma non vi sfiora il minimo dubbio che sia della politica? Perchè chi ha sbagliato non deve pagare e deve farlo indirettamente tutta la città? Signora Michela, non so se lei si occupa generalmente di penale, lo so che dovete difendere fino all'ultimo il cliente di turno, lo so che dovete guadagnare giustamente, è il vostro lavoro, ma come mai se il vostro cliente di turno è palesemente colpevole cercate in tutti i modi di allungare i tempi dei processi con impedimenti vari e per fare i vari appelli apsettate a presentarli l'ultimo giorno utile? Non mi dica che sono tempi tecnici e questioni di tempo, sappiamo benissimo che è questione di tattica difensiva. Ma non avete un pò di rispetto per le vittime? o è più importante magari scarcerare un assassino o il vostro conto in banca?

    Rispondi

  • Elbano Bagnoli

    28 Settembre @ 13.53

    E pensare che il vero SPACCIATORE arrestato dai vigili nel corso dell'operazione è stato solamente denunciato a piede libero. E se non fosse stato arrestato nuovamente un anno dopo non si serebbe fatto nemmeno un giorno di prigione...

    Rispondi

  • parmense doc

    28 Settembre @ 13.33

    per elbano: violentare una bambina a parma è meno grave di arrestare un nero innocente..e di darlgi 1 ceffone..questa è PARMA

    Rispondi

  • il Viandante delle Beccherie

    28 Settembre @ 12.57

    @michela: ha fatto bene a precisare che è avvocatessa, se avrò bisogno di un legale eviterò tutte le signore avvocato di nome michela, visto come conosce bene la giustizia......come scrive bene Maurizio, c'è qualcosa d'altro oltre alle lesioni personali, e le dico io cosa: qui una cricca di, presunti, tutori dell'ordine si è ingegnata per coprire il misfatto, quindi c'è abbastanza carne al fuoco, falsi rapporti, testimonianze concordate, omissioni e depistaggi interni al Corpo per evitare che saltasse fuori il caso, così almeno riporta la requisitoria del PM, quindi ce ne è a sufficienza per contemplare qualche reatuccio: la falsa testimonianza, il falso materiale ed ideologico, nonché il favoreggiamento e l'istigazione al reato, e penso che anche il fatto che fossero pubblici ufficiali abbia avuto suo bel peso nella richiesta di pena. Almeno così credo. Ma io sono ignorante in materia, pertanto mi rimetto alle valutazioni di chi conosce la giustizia........ma per davvero, se possibile.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro