-3°

Parma

Protesta in piazza e assemblea al "Toscanini", per parlare del futuro della città

Ricevi gratis le news
5

Gli Indignados di Parma torneranno a protestare davanti al municipio domani, giovedì 29 settembre. L'appuntamento è per le 17,30 per fare, come dicono gli organizzatori, un "assedio al fortino della giunta Vignali Bis". Alla sera si terrà un'assemblea autoconvocata per parlare di Parma e del suo futuro.
Il coordinamento "La Piazza" infatti torna a critica il sindaco per i problemi creatisi negli ultimi mesi e per il fatto di non aver mai voluto incontrare direttamente i gruppi che protestavano sotto i Portici del Grano. Il coordinamento chiama i parmigiani a discutere dei problemi aperti e del futuro della città in un'assemblea convocata per domani sera (giovedì 29 settembre) alle 21 all'auditorium Toscanini di via Cuneo.
Ecco il comunicato del coordinamento La Piazza:

L’operato della Giunta guidata dal sindaco Pietro Vignali - e prima di lui da Elvio Ubaldi - è sotto gli occhi di tutti. Una città, progettata come faraonica, ormai devastata dal cemento e dall’arroganza, i suoi servizi in balia di privatizzazioni insensate e dannose per gli utenti, una classe dirigente eterodiretta da gruppi di industriali e costruttori fino a poche settimane fa, una lacerazione e un’inquietudine sociale determinata dalle demenziali politiche sulla “sicurezza” e sulla vigilanza urbana, un debito gigantesco di oltre 600 milioni di euro, una visibilità costruita a suon di denaro pubblico e di addetti stampa senza nessun reale riscontro con la dura quotidianità della maggioranza di chi qui vive, lavora e studia. Ora, le inchieste e gli arresti della Procura confermano anche voci che circolavano da anni sul basso profilo morale di funzionari, imprenditori ed esponenti politici di questa e della passata amministrazione. Vignali e i suoi collaboratori, responsabili di queste scelte, possono mentire e negare, ma la realtà smaschera i loro penosi tentativi di autoassoluzione.
Appare evidente che non sono in discussione solo singoli interventi o la questione morale. E' in discussione un governo della città, spregiudicato e impudente, non rispettoso delle regole democratiche, dei suoi limiti e dei suoi compiti nei confronti dei cittadini, ai quali deve rendere conto del suo operato, fornendo la più completa trasparenza degli atti, e assumendosi la piena responsabilità degli episodi di corruzione e incapacità di gestione finanziaria.
E' in discussione un governo della città che ha favorito gli interessi privati di gruppi e lobby, oltre che di meschine tangenti e favori per il proprio clan, in contrasto con il preminente interesse collettivo. Per queste ragioni centinaia di cittadini, da giugno ad oggi, hanno trasformato l'indignazione in opposizione, facendo del presidio dei Portici del grano una forma di riappropriazione dal basso, partecipata, della città, alternativa al palazzo del potere, sordo alla protesta, indifferente al fallimento del suo progetto politico, segnato da fughe, dimissioni, nuovi e più eclatanti arresti e infine dal tramonto delle alleanze politiche.
Di fronte a questa situazione, la Giunta ha il coraggio di invocare una presunta responsabilità delle manifestazioni di piazza verso un eventuale fallimento del Consiglio comunale. Siamo ormai alle soglie di evidenti deliri da stress. Le manifestazioni sotto i Portici del grano si sono sempre svolte pacificamente e democraticamente e, da giugno a oggi, il Consiglio comunale ha svolto regolarmente le sue assemblee, anche se - irresponsabilmente - il Sindaco, il Presidente del Consiglio o qualche delegato della Giunta, con l’arroganza che li hanno distinti in questi anni, non hanno mai pensato di dover scendere 20 gradini per parlare con i cittadini che chiedevano spiegazioni e chiarimenti sulla devastazione economica, sociale e morale della loro città. Ora costoro pensano di addossare il proprio misero fallimento alle civili proteste della piazza. Escano di scena con un minimo di dignità: si assumano le colpe dei loro disastri e delle loro malefatte e, per il bene di tutti, cerchino un lavoro onesto e lontano dalla politica.
Da parte nostra, uomini e donne, giovani e anziani, lavoratori e studenti che abbiamo animato quelle proteste, mostrando la capacità di reagire e di rinascere anche dopo questo quindicennio di tenebre, rivendichiamo il diritto ad essere ancora in piazza, per indicare i responsabili di questo scempio e per discutere del futuro della nostra città. Invitiamo, dunque, ancora una volta, tutti i cittadini ad essere sotto il Municipio giovedì pomeriggio, alle 18, per contestare questo sindaco e questa Giunta e lo svolgimento di un Consiglio comunale ormai delegittimato. Nella stessa giornata, poi, vogliamo trovare un'occasione di confronto e di riflessione che ci consenta di individuare obiettivi e iniziative capaci di segnare il futuro della città, capace di incontrare le esigenze reali di chi la vive. Invitiamo, dunque, tutti i cittadini a partecipare all'Assemblea pubblica autoconvocata, giovedì 29 settembre, alle ore 21 all'Auditorium Toscanini.
Coordinamento La Piazza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • KAPPA

    29 Settembre @ 14.39

    forse un po' troppe persone si sono dimenticate di come fosse la città prima di ubaldi...

    Rispondi

  • fornari celso

    28 Settembre @ 21.50

    Mi tocca sentire anche questa. La giunta Ubaldi e la Giunta Vignali non avrebbero fatto niente??. E le tangenziali , e l'altra viabilità , il DUC , La Pilotta , la modernizzazione di tutta la città ? La stazione che se finita dovrebbe essere un vanto per tutti i parmigiani ?. E badate bene, ereditando una città con viabilità e strutture da terzo mondo e non trascurando altri settori importantissimi come ad esempio il sociale. Lasciamo stare i fanatismi politici ,per favore e guardiamo la realtà dei fatti . Ma se elezioni saranno , siamo sicuri che sortirà una giunta di sinistra ? . E se di destra , avremo ancora i "pentolari" sotto i portici del grano , dato che i fanatici di sinistra non sopportano che altri possano governare , in barba ai più elementari principi democratici?. Scusate,ma questi indignados non hanno altro da fare?. Per ultimo ricordo che la storia insegna che ruberie,favoritismi e bustarelle sono circolati in ambienti di sinistra come di destra,quindi....

    Rispondi

  • brugnoli ennio

    28 Settembre @ 21.18

    UBALDI SINDACO

    Rispondi

  • maria

    28 Settembre @ 17.35

    Non confondiamo il cioccolato con la m..... Anche la sinistra ha riconosciuto che la giunta Ubaldi ha operato bene. Non dimentichiamoci del DUC, Piazzale della Pace ed altre opere che la giunta Ubaldi ha fatto e che resteranno vive nel tempo. E' chiaro a tutti che nel prendere le decisioni è possibile anche sbagliare, non sbaglia solo chi non prende decisioni. Ben diversa è la giunta VIGNALI. faccio fatica a ricordare qualcosa di buono. mi ricordo Il piano parcheggi accontonato, l'inceneritore, il ponte a nord inutile, la casa della cultura accantonata, il palazzo del governatore inutilizzato, il teatro dei dialetti bloccato, il DUC2 mai ultimato, la ghiaia, IL CASO BONSU, i chiosci per i vigili, i totem per i turisti solo in italiano, le pentole fuori dai portici del grano, STT, parma06, i debiti di SPIP, STU PASUBIO, ALFA, STU STAZIONE, PARMA INFRASTRUTTURE, ECC.... Anche Ubaldi ha riconosciuto di aver sbagliato credendo che VIGNALI fosse un degno sostituto. Poi invece si è dimostrata una marionetta in mano a questo o a quello.

    Rispondi

  • Anna

    28 Settembre @ 16.51

    Il "quindicennio di tenebre", sinceramente, fa un po' ridere....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Incassi esplosivi per Star Wars

CINEMA

Incassi esplosivi per Star Wars

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Arresti carabinieri

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

GUASTALLA

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 24enne

Il giovane aveva un tasso alcolico di oltre 4 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

5commenti

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

2commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

AUTOSTRADA

Incidente in A1: code fra Parma e Reggio Emilia questa mattina

Problemi anche fra Lodi e Casalpusterlengo, a Modena e a Bologna

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento