Parma

La bufera in Comune arriva ad "Agorà"

Ricevi gratis le news
0

Ad «Agorà», su Tv Parma, si parla della bufera sulla giunta. Fabio Ranieri, deputato della Lega Nord, rivela: «In tempi non sospetti, quando ci avevano cercato per fare parte del Comune, noi avevamo chiesto una commissione di garanzia, un controllo sull’operato, prima di farne parte. Non è arrivata – continua Ranieri – e noi siamo rimasti fuori». «Sono stati i sindaci questi 15 anni che hanno cercato la Lega. – dice il deputato leghista – nelle prime due giunte Ubaldi e in quella Vignali non sono stati rispettati gli accordi firmati a Roma. Chiedevano appoggio per la campagna elettorale alla Lega, ma poi l’hanno tenuta fuori dal governo della città».  Replicano gli esponenti del Pdl: «A me non risulta» dice Paolo Buzzi. «L’ostacolo tecnico per entrare in maggioranza è che nelle elezioni del 2007 la Lega non ha avuto voti necessari per avere consiglieri» osserva Massimo Moine.
Al centro delle domande dei conduttori, il direttore Andrea Gavazzoli e il vice Francesco Silva, ci sono le dimissioni del sindaco e il futuro della città.  «Questo è un momento difficile per la città, - dice Maria Teresa Guarnieri - non mi dà gioia che amministrazione Vignali sia finita in questa maniera. Mi amareggia vedere Vignali solo, scaricato da tutti quanti che fino a ieri lo hanno sostenuto. Si dice che è caduta perché è stato fatto un torto. No, non ci si può dimenticare che nel giro di neanche un anno, ci sono stati arrestati di dirigenti vicini al sindaco, comandante della polizia municipale, il tesoriere del suo movimento civico e di un assessore».
«Il sindaco non è solo, - replica Moine - noi del pdl abbiamo dato una forte spinta quando i quattro assessori civici hanno abbandonato. Indubbiamente sul sindaco, negli ultimi mesi, e su tutta giunta, c’è stato un fuoco di fila inusuale per questa città».
«Il ragionamento che ha fatto il sindaco in questi giorni, andava fatto 30 agosto. Forse sarebbe stata un’uscita di scena diversa. – commenta Claudio bigliardi, coordinatore di Parma civica. Questa amministrazione lascia al commissario una grande responsabilità. Ci sono aziende, ci sono famiglie che aspettano soldi.  Parma è forte troverà le forze per risollevarsi. Lo ha già fatto in passato, lo farà ancora».
Rossano Rinaldi, esponente di Parma e progresso osserva si auspica una politica di sostanza e meno di immagine e fa notare che «A Parma il comparto edile è più in crisi di altre parti. Ci sono state scelte sbagliate». Giorgio Pagliari capogruppo del Pd sostiene che le dimissioni di Vignali erano obbligate, «perché la situazione era ormai ingovernabile». Pagliari sottolinea le necessità di varare le «azioni di responsabilità per gli amministratori di Spip e Stt, perché c’è rischio prescrizione».  «Non si prescrive. – replica Paolo Buzzi - Siamo abbondantemente nei termini. A giorni verrà notificato atto di citazione per azioni di responsabilità».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat