11°

Parma

Rapine al bancomat delle Poste: arrestati due tossicodipendenti

Ricevi gratis le news
7

Avevano costretto due uomini a ritirare 250 e 500 euro al bancomat delle Poste di via Pastrengo: mercoledì sono stati arrestati mentre leggevano l'articolo sui loro ultimo colpo. Johnny Piras, classe '79, e Walter Arancio, classe '77, entrambi tossicodipendenti e pluripregiudicati, sono stati fermati dalla Sezione Rapine della Squadra Mobile della Questura.
Il 18 settembre alle 23,10 e il giorno successivo alle 21,40 i due avevano affiancato due uomini a volto parzialmente travisato da occhiali da sole e cappuccio della felpa in testa e, puntando una siringa, avevano intimato loro di consegnare prima 250, e poi 500 euro.  In entrambi i casi, il rapinatore era salito su un'auto Lancia Lybra grigia guidata da un complice e il rapinato era riuscito a leggere la targa che risultava corrispondere a un'altro tipo di vettura. Purtroppo le telecamere non avevano ripreso nulla perché non funzionanti. Gli agenti sono comunque riusciti a risalire agli autori delle rapine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luca

    05 Ottobre @ 14.59

    ma il Sig. Arancio... con quella faccia io ricordo che lo scorso anno (o forse 2 anni fa) subito dopo esser uscito dalla prigione fece un colpo (andato a vuoto), se la memoria non mi tradisce... quindi poi ancora giudicato e quindi poi incarcerato... e qualche giorno fa si è ripetuto... Ma riempirlo di botte e buttare via la chiave della cella??? Se domani si avvicinasse ai nostri figli in giro per la città e con una siringa in mano li minacciasse... Chi mi vuole spiegare perchè queste persone sono sempre libere!!! Se tutti facessero così ci sarebbe la guerrà civile??? Grazie e scusate lo sfogo

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    01 Ottobre @ 09.03

    @popolo73 - Come abbiamo spiegato ormai diverse volte, solitamente i nomi vengono forniti in caso di arresto (come appunto qui) e non per le denunce a piede libero. A volte ci sono eccezioni in un senso o nell'altro, ma di solito hanno una giustificazione. Ad esempio, i nomi dei 14 indagati sull'Ospedale vecchio escono per il carattere pubblico della vicenda e delle persone (pensate in campo nazionale a Berlusconi): in altri casi, di un indagato non si conoscono i nomi. E in tutti i casi, sono scelte dell'autorità giudiziaria o degli inquirenti, non nostre.

    Rispondi

  • new boy 1973

    01 Ottobre @ 06.34

    GIUSTO ARRESTARLI E FARE L'ARTICOLO......MA... COME MAI CI SONO NOMI E COGNOMI?

    Rispondi

  • Gianluca Pasini

    30 Settembre @ 23.00

    Certo che erano liberi da pluripregiudicati. Finché non si capirà che per i tossici ci vuole ricovero coatto come per un TSO e trasferimento obbligatorio in strutture di recupero, sennò si va in galera per il solo fatto di drogarsi (il drogato è un malato di mente potenzialmente socialmente pericoloso), le città saranno sempre infestate da pluripregiudicati del genere.

    Rispondi

  • Piero

    30 Settembre @ 17.00

    Visto che da questa incresciosa vicenda si è sviluppato il lieto evento, grazie all’ impegno delle sempre indispensabili forze dell’ordine, nell’aver messo le mani su questi due gaglioffi, se la GdP mi concede licenza di gettare la cosa sul lato goliardico, mi verrebbe da dirla con questa battuta : ma il Sig. Arancio, prima di fare questo goffo tentativo di indebita appropriazione, perché non si è informato dell' esistenza di un Conto bancario riportante, guarda caso, il suo stesso cognome e che per giunta, non solo meno rischioso, avrebbe potuto garantirgli in maniera onesta e trasparente un buon guadagno ?? . A parer mio si sarebbe risparmiato certamente un bel po’ di seccature :-)) Saluti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS