Parma

La statua del David rubata 32 anni fa tornerà in cattedrale

La statua del David rubata 32 anni fa tornerà in cattedrale
Ricevi gratis le news
0

La statua del David rubata in Duomo 32 anni fa è tornata a Parma. Ieri mattina nel salone dei vescovi del vescovado, si è tenuta la cerimonia di restituzione alla presenza del cardinal Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio della cultura. «Sono partecipe della gioia della città di Parma per la restituzione di questa opera - ha affermato Ravasi - che potrà così tornare al suo posto come parte di un corpo vivente». La statuetta (che misura circa 66,5 cm e risale al XV secolo), raffigura il profeta Davide ed era stata rubata dal ciborio in marmo e oro della Cattedrale nel febbraio del 1979, durante le celebrazioni del mercoledì delle ceneri. Recuperata sul mercato dell’antiquariato a Lugano dai Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale - grazie all’aiuto della gendarmeria svizzera e al contributo della storica dell’arte Alessandra Talignani - , fino alla fine di quest’anno sarà esposta nei locali del Museo diocesano. A tal proposito, è stato allestito uno spazio ad hoc con pannelli illustrativi per spiegare nei dettagli le caratteristiche dell’opera. 

Il Museo diocesano è aperto tutti i giorni, domenica compresa, dalle 9 alle 12,30 e dalle 15 alle 18,30. A partire dal 2012 invece, l’opera di Alberto Maffioli verrà ricollocata nello spazio in cui si trovava in origine, ossia nel ciborio della Cattedrale, che tornerà così ad essere visibile in tutta la sua bellezza ed integrità. Il David, il cui valore ammonterebbe a poco meno di un milione di euro, è stato ritrovato questo giugno a Lugano in possesso di un collezionista ticinese, mentre tentava di venderlo sul mercato dell’antiquariato, dopo averlo acquistato nel 1984 da un commerciante toscano del settore, per circa 50 milioni di lire. I Carabinieri sono riusciti a ritrovare il David analizzando la documentazione ed i registri del commerciante, deceduto nel 1993. Le operazioni di ritrovamento sono state molto lunghe e complesse anche perché non esisteva una foto dell’opera d’arte, ma soltanto delle descrizioni. Alla cerimonia di restituzione, organizzata dall’Ufficio diocesano per i beni culturali ecclesiastici, sono intervenuti il generale Pasquale Muggeo, Comandante dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, e Mariangela Giusto (Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico di Parma e Piacenza). Il primo ha illustrato nei dettagli le operazioni che hanno portato al ritrovamento dell’opera, la seconda invece le sue caratteristiche artistiche. «Questa giornata - ha rimarcato Muggeo - rappresenta un momento di grande gratificazione per noi tutti. Ringrazio Nicola Respini, procuratore capo di Lugano, e Bruno Ongaro, commissario della Polizia cantonale, per aver contribuito al ritrovamento della statua e averne favorito la restituzione in tempi brevi alla città di Parma». «Si tratta di un momento importante per la diocesi e la città - ha osservato Mariangela Giusto - perché la statua fa parte di un complesso scultoreo di grande importanza e qualità tecnica, che ora tornerà ad essere completo e visibile in tutta la sua bellezza».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

PIENA

Enza in piena: evacuazioni in corso a Casaltone e Lentigione Foto

emergenza

La Parma esonda a Colorno: acqua nel cortile della Reggia. Evacuata la piazza Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

emergenza

Lentigione finisce sott'acqua: evacuazioni in corso Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

IL CASO

Collecchio dichiara guerra al gioco d'azzardo

LUTTO

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

SEMBRA IERI

Una "pennellata" di teatro con Maurizio Schiaretti (1993)

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

UNIVERSITA'

Smart Production Lab 4.0 al servizio del futuro

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

VAPRIO D'ADDA

Sparò e uccise il ladro: "Legittima difesa". Caso archiviato

COREA DEL NORD

Pyongyang prepara la guerra batteriologica?

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS