-1°

Parma

Una corsa in bus da 182 euro

Una corsa in bus da 182 euro
Ricevi gratis le news
1

 Centottantadue euro (e 91 centesimi, per l'esattezza) per un abbonamento Tep dimenticato. Anzi, per una somma di dimenticanze che, molto probabilmente, non sono neppure tutte sue. Il «conto» è piovuto sulla  testa di Irina (un nome di fantasia),    con la brutta sorpresa di una multa gonfiata da  mesi di mora. Protagonista-vittima di questa storia, un'assistente domiciliare moldava da 13 anni  in Italia. Un'immigrata che - almeno in questo caso - paga la «colpa» di essere in regola con il permesso di soggiorno, di avere una fissa dimora e un lavoro onesto. Era il primo dicembre scorso: Irina, 43 anni, uscì da una casa di via Spezia per fare la spesa per un'anziana che stava accudendo. «A barriera Bixio mi portò in auto una vicina della signora - racconta -. Ma al ritorno, mi resi conto d'aver lasciato a casa l'abbonamento, con i documenti e il portafogli: con me avevo solo il denaro dato dalla signora per la spesa». Irina - che da quando è arrivata in Italia s'è sempre servita di mezzi pubblici, senza mai essere multata - fece il biglietto, poi, carica di sporte, salì sul primo 6 di passaggio. «C'era molta gente e io ero rallentata da tutte le borse della spesa - ricorda -. Quando finalmente raggiunsi la macchina obliteratrice, m'accorsi che era bloccata. Fu allora che, tra la folla dei passeggeri, vidi i controllori della Tep. La macchina era stata bloccata al momento della loro salita a bordo». Poco dopo, Irina sarebbe scesa dal bus con una multa in mano. Non avendo documenti con sé, la donna diede a voce le proprie generalità. «E il controllore, facendo una verifica via telefono, si complimentò, riscontrando che avevo detto la verità. Io gli spiegai che, con tutte le mie borse e con la gente davanti non ero riuscita a timbrare, ma lui non mi diede retta. E non rispose nulla nemmeno quando gli dissi di avere dimenticato l'abbonamento» . Peccato, perché, se è andata davvero così, sarebbe bastato spiegare alla passeggera: «Mostri il suo abbonamento in ufficio, e se la caverà pagando 4 euro e mezzo». «Invece - prosegue Irina -, mi sentii dire: “Non si preoccupi, è un euro”». E un euro, in effetti, è l'unica cifra che compare sul verbale, accanto alla voce «biglietto». Bisognava leggere il retro, per scoprire che la sanzione è invece di 40 euro, «oltre alla tariffa evasa, se conciliata con l'agente accertatore o pagata entro i 5 giorni successivi alla data della contestazione». E in effetti Irina non si preoccupò. «Avessi avuto chiaro che la multa era di 40 euro,  avrei saldato subito. Invece, pensando di dover pagare un euro, me ne dimenticai. E' stato anche un periodo pieno di pensieri, con il ricongiungimento familiare e il trasloco». Ma la contravvenzione è dotata di memoria lunga: così, qualche giorno fa a Irina viene recapitata la raccomandata che le fa presente d'avere 60 giorni di tempo per pagare 150 euro di sanzione e 32,91 di spese aggiuntive. «Quando l'ho vista, m'è venuto un capogiro. Mai più avrei pensato a una cosa del genere». Così, la donna s'è rivolta al Movimento nuovi consumatori, al quale è associata, nella speranza di far sentire le proprie ragioni. «D'accordo - allarga le braccia il presidente del movimento, Filippo Greci - dal punto di vista legale non è che si possa fare molto con un ricorso. Ma ci rivolgiamo al buon senso di chi di dovere, chiedendo almeno che la sanzione sia rateizzata: con i tempi che corrono, questa è  una cifra pesante per tutti, tanto più per un'immigrata impegnata a guadagnarsi la vita con il sacrificio quotidiano». Pesano i 182 euro, ma per la donna c'è anche l'amarezza per come sono andate le cose. «Io vivo d'ore: di ore d'assistenza nelle case degli anziani o all'ospedale. E le ore che perdo in attesa di un bus che non arriva all'orario previsto, quelle chi me le ripaga? M'è anche capitato di telefonare per lamentarmi del ritardo. Mi sono sentita rispondere: “Prenda un taxi”. E ora m'è successo questo». Poi, mostra il tagliando dell'abbonamento del dicembre 2010. «Ma se avessi saputo che bastava mostrarlo, per avere una multa di soli 4 euro e mezzo, credete che non l'avrei fatto?».rob.lon.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    12 Ottobre @ 10.26

    Se l'abbonamento era mensile la multa sarebbe stata comunque di 48 € più la tariffa evasa.Solo in caso di abbonamento personale è possibile pagare entro 5 giorni la sanzione ridotta e comunque visto che lei è un avvocato dovrebbe sapere che la legge non ammette ignoranza.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

IL CASO

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

I «casi» di via Abbeveratoia, via Zarotto e via Montebello

1commento

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5