10°

20°

Parma

Alcol alla guida: Il prelievo lo inchioda, il giudice lo assolve

Alcol alla guida: Il prelievo lo inchioda, il giudice lo assolve
Ricevi gratis le news
0

Roberto Longoni

La verità (sul vino) non è nel sangue. Almeno non negli esami ematici di routine compiuti al Pronto soccorso del Maggiore per stabilire eventuali eccessi alcolici tra gli automobilisti. «Accertamenti che hanno sì valore diagnostico e curativo, ma non medico-legale: quindi non sono in grado di dare certezze a chi deve emettere una sentenza». A sostenerlo è l'avvocato  Federico Palestro che su questo concetto ha basato la strategia difensiva per un cliente comparso ieri davanti al giudice Gabriele Nigro. Vincendo la causa (e convincendo anche il pm, Antonella De Stefano, che alla fine ha chiesto a sua volta l'assoluzione dell'imputato) e facendo uscire il proprio assistito con formula piena da una situazione tutt'altro che comoda.
Una sentenza che potrebbe fare storia in chissà quanti casi analoghi, in tutta la Penisola, e che potrebbe «annacquare» il capitolo del Codice della strada sulla lotta alla guida in stato d'ebbrezza. Insomma, stando così le cose, lo strumento  più affidabile per scovare il conducente ubriaco sarebbe il  cosiddetto «palloncino», non la siringa.
  Una vicenda che per il ventenne agricoltore assistito da Palestro ha inizio un paio d'anni fa. Il ragazzo, verso sera, viene fermato per un normale controllo mentre è alla guida del proprio autocarro su una strada del Nevianese. Alla pattuglia il suo comportamento appare in qualche modo sospetto. C'è il forte dubbio che il giovane non abbia la lucidità necessaria per mettersi alla guida di un veicolo. La possibilità di una verifica immediata non c'è, essendo la pattuglia sprovvista dell'etilometro.
Così, si passa dal Pronto soccorso del Maggiore. Il prelievo del sangue dà un risultato che, almeno in apparenza, inchioda il giovane. Dall'esame risulta che  nel suo sangue si trovano 2,23 grammi d'alcol per litro. Il limite fissato dalla legge è di mezzo grammo. A peggiorare la situazione c'è il superamento di una seconda soglia, quella del grammo e mezzo, oltre la quale le sanzioni si inaspriscono, prevedendo anche il sequestro del mezzo ai fini della confisca.
      L'agricoltore si trova così doppiamente appiedato: senza patente (che gli viene sospesa per un anno e mezzo) e senza autocarro, che gli serve anche per il lavoro. Senza contare le conseguenze civili e penali. «Avrebbe rischiato, oltre alla confisca definitiva del veicolo - ricorda Palestro - anche qualche mese d'arresto e una pesante multa».
E' sotto queste spade di Damocle che il giovane vive i quasi due anni in attesa di giudizio. Intanto, per 18 mesi se ne sta alla larga dal volante, facendosi scarrozzare da altri quando non può proprio fare a meno di mettersi in strada. Poi, quando riprende a guidare, deve arrangiarsi in qualche modo per sostituire l'autocarro sequestrato, con il quale si spostava e lavorava.
  E' un'arringa scientifica  a liberarlo da una situazione che - cifre alla mano - sembra disperata. Ma è proprio nelle cifre, o almeno negli strumenti che le stabiliscono, che le accuse hanno il punto debole.  «Ha un fondamento scientifico - sottolinea Palestro - dire che il metodo enzimatico usato per la ricerca di alcol nel sangue non dà certezze assolute. I valori possono tranquillamente variare del 20 o del 30 per cento, perché si evidenziano anche altre sostanze».
 In realtà, sembra che anche con il prelievo ematico ci sia la possibilità di avere risultati certi. Ma con un tipo d'analisi diverso da quello enzimatico. «Cioè con il metodo gascromatografico e con lo spettrometro» spiega il legale. Invece, nel caso dell'agricoltore, mancando la «certezza dei valori, non è stato possibile verificare la sussistenza del reato». Da qui -  visto che nel dubbio l'ago della bilancia pende  dalla parte dell'imputato - la chiusura del processo con un'assoluzione. E per di più  con formula piena. Verdetto  che,  di conseguenza, contiene  una non troppo larvata «accusa» nei confronti degli stessi strumenti dell'accusa. «Queste - dice l'avvocato - sono sentenze che dovrebbero far riflettere gli enti preposti, perché si dotino di metodologie attendibili per determinare la presenza di alcol nel sangue».
  E l'imputato come l'avrà presa? Facile immaginare che abbia brindato. Ma con moderazione. E magari senza mettersi al volante. Metti caso che sulla strada, anziché in una siringa da prelievi, ci s'imbatta in  un etilometro...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY

Rugbista colpito in faccia: sviene e va all'ospedale

Il terza linea Belli è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

16commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

44commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro