12°

19°

Parma

Incidenti sul lavoro Le morti bianche non diminuiscono

Incidenti sul lavoro Le morti bianche non diminuiscono
Ricevi gratis le news
2

Chiara Pozzati
Parma: calano le vittime degli infortuni sul lavoro, ma il numero di morti bianche resta invariato.
Lo comunica  Angelo Andretta, direttore generale dell’Inail, che sottolinea come sia necessario «esortare dipendenti, datori e istituzioni a non abbassare la guardia».
«Nel 2009 sono stati indennizzati oltre 11 mila casi di infortuni sul lavoro tra città e provincia, nel 2010 "solo" 10.800. Si tratta del 2,1 % in meno - precisa ancora Andretta -. Ma sia nel 2009 che nel 2010 sono accaduti 9 incidenti mortali, con grande incidenza degli infortuni stradali (5 nel 2009 e 6 nel 2010). E, dall’inizio di quest’anno, sono già 7 le persone che hanno perso la vita mentre svolgevano il proprio mestiere».
Un bilancio  amaro ma significativo, quello tracciato ieri a margine dell’incontro organizzato dall’Associazione nazionale mutilati ed invalidi del lavoro (Anmil).
Numeri che rappresentano volti, storie, lacrime che non si cancellano ma anche la speranza di cambiare. La morte bianca non dimentica nessuno e non lascia tracce, nella memoria e nei gesti degli uomini. Ecco perché nella sessantunesima Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro «Anmil ha voluto lanciare un appello a 360° - spiega Tullio Gandolfi, presidente del sodalizio -. Si tratta di un invito rivolto a operai, maestranze, imprese e istituzioni: tuteliamo i diritti e la salute dei lavoratori». Come? «Attraverso il rispetto delle norme di sicurezza - rimarca Gandolfi - ma anche tramite massicce campagne di prevenzione».
Una sensibilizzazione  che passa attraverso culture e generazioni: «a cominciare proprio dalla scuola - rilancia il presidente di Anmil -: l’educazione civica dev'essere istituzionalizzata, esattamente come accade per inglese o matematica».
La sala è gremita: numerose le autorità civili e militari che partecipano all’incontro. Come la deputata Carmen Motta, il generale Segio Boscarato, l’assessore comunale ai Servizi sociali, Andreana Scapuzzi. Dopo la deposizione di una corona di fiori ai piedi del monumento dedicato ai caduti sul lavoro di piazza Matteotti e la celebrazione della messa, i parmigiani si riversano nella sala del Grand Hotel de la Ville per partecipare al confronto.
Ad aprire  i lavori è Gandolfi, poi prende la parola la Motta che afferma: «Oggi (ieri per chi legge, ndr) è impossibile non ripensare alla strage di Barletta, al quadro economico, politico e assistenziale del nostro Paese. E anche in questo quadro Anmil Parma è particolarmente apprezzata: per la sua capacità di chiedere il sostegno delle istituzioni, di voler entrare all’interno delle imprese senza cercare lo scontro ma il dialogo, e di offrire autentico sostegno a vittime e familiari dei lavoratori. In una parola: per la capacità di non arrendersi».
E questa settimana scatterà l’operazione vigilanza intensiva nei cantieri edili del nostro territorio: una task-force d’ispettori passerà al setaccio stabilimenti e attrezzature di uno dei settori da bollino nero per incidenti e morti bianche.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    11 Ottobre @ 15.06

    I suoi dati e il suo controbuto sono interessantissimi e fanno riflettere. Ma se parla di "calo delle morti sul lavoro che non c'è stato" e di "dati snocciolati dai media", mi viene il dubbio che lei non abbia letto con attenzionde il nostro titolo, che per l'appunto sottolinea che "le morti bianche NON diminuiscono". Leggendo le sue prime righe, senbrerebbe avessimo scritto il contrario

    Rispondi

  • carlo

    11 Ottobre @ 14.40

    Un calo delle morti sul lavoro che non c'è stato Continua la mistificazione imposta dalla propaganda, sulle morti per infortunio sul lavoro. Anche oggi, giornata dedicata ai morti sul lavoro, tutti i media snocciolano 980 morti nel 210 per infortuni sul lavoro, evidenziato un calo rispetto al 2009. In realtà non è così. I morti sul lavoro nel 2010 rispetto al 2009 sono aumentati del 6% arrivando a toccare 1080 morti se si sommano i morti sui luoghi di lavoro e quelli in itinere, vittime sommate anche nelle 980 delle statistiche ufficiali. Sui luoghi di lavoro sono stati 594 del 2010, contro le 555 del 2009, l'aumento è stato del 6,6%. Cosa si deduce da queste morti tutte documentate in apposite tabelle dall'Osservatorio? Che il monitoraggio ufficiale è parziale, che moltissimi morti vengono esclusi dalle statistiche. E i numeri se si analizzano a fondo mettono in luce una tragica realtà: che la prevenzione si fa solo nelle grandi aziende sindacalizzate e che se anche c'è stato un calo nelle statistiche ufficiali, questo calo è dovuto esclusivamente al miglioramento delle morti in itinere. Nel 2011 sta andando ancora peggio. CONCLUSIONI Per fortuna anche i lavoratori acquistano automobili tecnologicamente più sicure. Carlo Soricelli dell'Osservatorio Indipendente di Bologna sulle morti per infortuni sul lavoro

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Meteo e blocco del traffico

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

Lunedì

A1, chiusura casello di Parma in entrata per MI e uscita per BO 4 notti Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

2commenti

Il Mangia come scrivi “De Luca, Righetti, Soneri Gallery

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va