-2°

Parma

Iacovini, 9 ore davanti al pm. E spuntano nomi eccellenti

Iacovini, 9 ore davanti al pm. E spuntano nomi eccellenti
Ricevi gratis le news
12

Georgia Azzali

Quasi nove ore di interrogatorio dopo tre mesi e mezzo di carcere. E' un fiume in piena, Carlo Iacovini, davanti al pm Paola Dal Monte e agli uomini della Finanza. C'è spazio per le ammissioni, ma anche per allargare il tiro oltre le proprie responsabilità.

Il verbale è stato secretato, tuttavia pare che l'ex numero uno di Infomobility abbia puntato il dito contro nomi eccellenti, personaggi in vista finora non ancora ufficialmente coinvolti nell'inchiesta «Green money», in quel sistema di tangenti che forse travalicava la manutenzione del verde pubblico.

Felpa blu e jeans, Iacovini è riuscito a dribblare fotografi e cameramen scivolando dentro il tunnel che dall'ingresso del tribunale penale porta direttamente in procura. E, poi, su al primo piano, nell'ufficio del pm Dal Monte, in cui era presente anche il comandante provinciale della Finanza, Guido Mario Geremia. Sono da poco passate le 9,30, quando l'ex numero uno dello staff del sindaco comincia a rispondere alle domande. E, con il passare delle ore, ma soprattutto quando il faccia a faccia tocca gli aspetti più importanti e scivolosi della sua attività e dei rapporti con la politica e le istituzioni, i toni si alzano. L'eco delle voci si riverbera anche all'esterno del palazzo della procura. «Momenti di tensione fisiologici in un interrogatorio lungo e complesso - sottolinea Mario Bonati, l'avvocato che assiste Iacovini insieme al collega Armando D'Apote -.

Certo è che sono stati affrontati anche altri aspetti, oltre a quelli contestati nell'ordinanza di custodia cautelare. Iacovini ha parlato delle sue funzioni e dei vari ruoli rivestiti. Per ora non abbiamo chiesto la scarcerazione, ma nei prossimi giorni presenteremo sicuramente istanza al gip per ottenere quanto meno i domiciliari». D'altra parte, l'ex direttore di Infomobility, accusato di peculato, è ritenuto dagli inquirenti una delle figure cardine del sistema di malaffare. I reati contestati nell'ordinanza di custodia cautelare si riferiscono agli anni 2007-2008, quando era alla guida della società partecipata del Comune, ma al centro dell'attenzione degli investigatori c'è anche il suo ruolo all'interno dello staff di Vignali.

Secondo l'accusa, in concorso con Alessandro Forni, titolare di Verdissimo, Iacovini si sarebbe appropriato di 85.170 euro: soldi distratti dalle casse pubbliche a fronte di lavori di giardinaggio affidati all'imprenditore gradito. Un alleato fidato, Forni, per l'ex dg di Infomobility. Ma l'interesse degli inquirenti va ben oltre i giardini che Iacovini si sarebbe fatto realizzare gratis per sé e per i familiari. Gli investigatori vogliono capire - o forse «solo» avere conferme - su fatti e personaggi del sistema. Un lungo racconto, comunque, che è ancora lontano dalla parola fine. Iacovini tornerà lunedì davanti al pm. E forse dovrà «concedersi» per una terza volta. Ma è probabile che già ieri - in tutto o in parte - gli inquirenti siano stati soddisfatti. In attesa che nei prossimi giorni altre risposte possano venire da Emanuele Moruzzi ed Ernesto Balisciano, che saranno interrogati giovedì e venerdì. Figure di primo piano del sistema d'appalti e tangenti, secondo la procura. Il «gatto» e la «volpe», per Norberto Mangiarotti, uno degli imprenditori del giro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gio

    11 Ottobre @ 22.36

    Che impaziente?! Questa del secretare l'indagine è solo serietà! Forza La Guardia!

    Rispondi

  • Leste

    11 Ottobre @ 21.19

    ma se dovessero confessare anche gli altri, e di conseguenza confermare cio' che hanno fatto, vanno tutti ai domiciliari? per loro (una volta provata la verita') SOLO GALERA!!!!

    Rispondi

  • fabrio

    11 Ottobre @ 19.32

    continuiamo a SECRETARE..quando si sapra' la verita'...MAI.....................

    Rispondi

  • Luca

    11 Ottobre @ 17.19

    nicola e federico, confondete l'ottima amministrazione ubaldi con la pessima amministrazione vignali (o amministrazione Forza Italia - PdL, chiamatela come volete)

    Rispondi

  • Nicola

    11 Ottobre @ 12.59

    ..e non solo la storia della tangenziale.Rotonda quì, ponte là, cantiere sù, cavalcavia giù(sempre allagati appena piove un pò), palazzo nuovo a destra(che cade a pezzi come il Duc), dehors a sinistra(se degli amici ancora meglio).E intanto il debito aumenta, ma la colpa è di quelli di prima, perchè noi siamo belli, bravi..... e molto mariuoli!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

6commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

PADOVA

Azienda non riusciva a trovare 70 operai: dopo l'appello 5mila domande

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande