Parma

In quattro anni Consiglio comunale "rivoluzionato"

In quattro anni Consiglio comunale "rivoluzionato"
Ricevi gratis le news
0

Gian Luca Zurlini
L'ingresso di Paolo Poletti , che ha partecipato a una sola seduta, al posto di Francesco Arcuri è soltanto l'ultima delle variazioni avvenute nella composizione e nei gruppi del Consiglio comunale durante i suoi 4 anni e 4 mesi di vita.
I cambiamenti nei gruppi
 All'inizio della legislatura i gruppi consiliari rappresentati erano 7: Per Parma con Ubaldi, con 24 consiglieri più il sindaco, l'Ulivo per Parma con 8 consiglieri, Insieme con  Peri con 2 più lo stesso Peri, Altra politica con 2 e quindi 3 monogruppi con un solo componente, vale a dire Alleanza nazionale (Moine), Italia dei Valori (Biacchi) e Rifondazione comunista (Ablondi). E proprio quest'ultimo è l'unico a non aver cambiato nome né componenti.   Il «gruppone» di maggioranza ha infatti cambiato denominazione da «Per Parma con Ubaldi» a «Impegno per Parma», mentre An è diventata Pdl (Popolo della libertà) in occasione della fusione tra Forza Italia e Alleanza nazionale.  Anche il gruppo di Maria Teresa Guarnieri  ha cambiato nome da Altra politica a «Altra politica-Altri valori» quando Gabriella Biacchi ha lasciato l'Italia dei valori. Infine, l'Ulivo per Parma è diventato Pd nel momento della costituzione del partito.  Due, invece, i gruppi che sono «spariti» strada facendo, entrambi di minoranza: sono l'Idv, confluita nel gruppo della Guarnieri, e «Insieme con Peri», confluito nel Pd. Due, per contro, i nuovi gruppi che si sono costituiti, lasciando così il totale inalterato a quota 7: sono l'Udc, fondato da 3 ex consiglieri di «Impegno per Parma» (Agoletti, Libè e Taliani) e il Misto, formato da Carmelo La Mantia, anch'egli uscito, ma molto tempo prima, dal «gruppone» di maggioranza.
 Consiglieri al posto di assessori
Molti subentri, per la precisione 9,  ci sono stati nel gruppone di maggioranza da subito. Infatti, la nomina ad assessori di numerosi eletti del «listone» (che aveva 40 persone) ha portato all'ingresso immediato in consiglio comunale  dei candidati con preferenze dal venticinquesimo posto in poi. In particolare,  in ordine di subentro,  Dante Tedeschi (25esimo) è subentrato a Giampaolo Lavagetto, Matteo Agoletti (26esimo) a Giovanni Paolo Bernini, Roberto Agnetti (28esimi) al vicesindaco Paolo Buzzi, Benito Sergio Boscarato (29esimo) a Costantino Monteverdi, Giovanna Michelotti (30esima) a Paolo Zoni, Mario Taliani (31esimo) a Paola Colla, Mario Benecchi (32esimo) a Carletto Nesti, Maria Vittoria Valdrè (33esima) a Lorenzo Lasagna e Stefano Bianchi (34esimo) a Vittorio Adorni.
I subentri nella legislatura
 Sono soltanto due, invece, le dimissioni in maggioranza durante la legislatura. Il primo è stato il capogruppo Vittorio Guasti, uscito nel gennaio del 2009. Guasti è stato sostituito nel ruolo da Gianfranco Zannoni, mentre il suo seggio è stato occupato proprio da quel Francesco Arcuri che si è dimesso nel settembre scorso lasciando così il posto a Paolo Poletti, che ha però potuto partecipare a un solo consiglio.   Tre sono invece stati i cambiamenti nella minoranza:  uno nel Pd (ex Ulivo per Parma) dove nel dicembre 2009 si è dimessa Natalia Borri (seconda più votata dopo il capogruppo Giorgio Pagliari) . lasciando il seggio a Pierpaolo Scarpino. Due invece le dimissioni nel gruppo  Insieme con Peri, poi confluito nel Pd: nel febbraio 2008 l'assessore regionale Alfredo Peri (e candidato sindaco per il centrosinistra nel 2007)  cui è subentrato il primo dei non eletti  della lista Ulivo per Parma Giuseppe Massari e quindi nel febbraio del 2011 Danilo Amadei, cui è subentrata Vincenza Pellegrino, prima dei non eletti nella lista «Insieme con Peri».  Per quanto riguarda la maggioranza, che all'inizio poteva contare su 26 consiglieri,  nell'ultima seduta è diventata di fatto «minoranza», in quanto contava solo sui 20 consiglieri che non hanno partecipato all'ultimo Consiglio comunale della legislatura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno, tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza"

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

1commento

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS