Parma

"Mensa, sparite le esenzioni: come faccio?"

"Mensa, sparite le esenzioni: come faccio?"
Ricevi gratis le news
1

di Enrico Gotti

Dal primo settembre di quest’anno anche le famiglie con zero reddito devono pagare la mensa. Una novità che suona come uno schiaffo per una mamma che da sola è riuscita a tirare su tre figli, anche grazie a servizi comunali che all’improvviso diventano a pagamento. Ha preso carta e penna e ha scritto in Comune: «Sono una mamma sola. Non ho soldi per pagare il servizio mensa a scuola delle mie figlie. Chiedo cortesemente che possano stare a scuola e mangiare quello che portano da casa».
La richiesta è che le sue due bambine mangino a scuola il cibo che lei stessa ha preparato. La risposta dell’assessorato alle Politiche per l’infanzia e per la scuola - ormai privo dell’assessore Giovanni Paolo Bernini - si limita a constatare la nuova normativa. «Con la presente Vi informiamo che in sostituzione della gratuità, è stata prevista la corresponsione di una quota fissa mensile per le famiglie in possesso di una attestazione Isee da 0 a 6.360 euro, pari al costo della derrata alimentare di 2,20 euro al pasto». «Si comunica quindi che la nuova tariffa/quota fissa, in vigore dall’anno scolastico 2011/2012, per il servizio di ristorazione scolastica delle scuole del primo ciclo dell’istruzione, ammonta ad euro 2,20 al pasto».
Una cifra piccola  ma insostenibile per la madre, argentina di nascita, da molti anni a Parma, che si era rivolta al municipio. «Chiedo cortesemente che si rispetti il diritto internazionale dei bambini di essere nutriti ed educati» aveva scritto, indirizzando la sua lettera anche all’Unicef, oltre che al Comune, confidando che fosse possibile far rimanere a mensa le sue due figlie. Dentro la scuola elementare, mentre gli altri bambini mangiavano il cibo preparato in cucina, avrebbero mangiato cibi portati da casa. La risposta è stata negativa e la mamma ha scritto un’ultima lettera, ieri: «In data 15/10/2011 ritiro le mie bimbe dalla mensa», aggiungendo in una nota la richiesta di non pagare il primo mese di mensa: «Essendo che questa notifica mi è arrivata il giorno 14/10/2011 chiedo cortesemente di rispettare il tempo del consenso informato e non fatturare quello che non sapevo di dover pagare».
L’aumento delle tariffe è stato deciso il 30 agosto 2011 e riguarda anche i nidi d’infanzia comunali: viene eliminata la fascia di esenzione e viene introdotta una quota fissa da pagare pari al 10% della tariffa massima (510 euro al mese) per le famiglie con un reddito da 0 a 6.360 euro.
Stesse novità  anche per le scuole materne, per lo spazio bimbi. La manovra è stata decisa per far quadrare il bilancio comunale, ma a pagare, in questo caso, sono le fasce più povere della popolazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • patric

    17 Ottobre @ 16.54

    Il comune da qualche parte li deve trovare i soldi per pagare le sue cavolate...di certo per i nostri bambini (che del resto sono il nostro futuro) non rinuncia di certo a cene per politici, automobili, telefonini, finanziamenti per manifestazioni inutilii. Fanno ridere.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande