12°

23°

Parma

I "Medici per l'Ambiente": "I termovalorizzatori moderni sono innocui? Non ci sono prove"

Ricevi gratis le news
1

«Crediamo che l’affermazione riportata sull'innocuità degli inceneritori di ultima generazione specie "se ben gestiti" (altro argomento che sarebbe interessante sviscerare, alla luce delle innumerevoli indagini che hanno portato a sequestri in tutta Italia di tali impianti per cattiva gestione) sia imprudente e invitiamo a seguire il buon senso applicando quanto di più efficace al momente esiste per la corretta gestione del problema rifiuti; riduzione della produzione, raccolta differenziata, tariffa puntuale, riuso, riciclo ed eliminazione da parte del sistema industriale di ciò che non può altrimenti essere differenziato».
È questa la replica dell’associazione Associazione Medici per l’Ambiente-Isde Italia-sezione di Parma, a quanto aveva affermato nei giorni scorsi Carlo Signorelli, professore di Igiene all’università di Parma. «Non ci sono risultati definitivi sugli effetti sanitari degli inceneritori, ma una gestione razionale del ciclo dei rifiuti non può prescindere da ben monitorati termovalorizzatori», aveva detto.

«Purtroppo nelle dichiarazioni del prof. Signorelli - dice l'associzione in un comunicato - si vuol far passare il concetto che i nuovi impianti sarebbero ad impatto limitatissimo sulla salute delle popolazioni esposte, una sorta di assoluzione degli inceneritori di nuova generazione che, rispetto a quelli del passato, non provocherebbero danni. Ricordiamo prima di tutto che la stessa cosa si diceva per gli inceneritori proprio del passato e che la storia della medicina e dell’epidemiologia è piena di casi in cui scelte in un primo momento ritenute innocue si sono rivelate disastrose. Basti pensare alla triste storia dell’amianto, osannato come materia che poteva risolvere grossi problemi nell’edilizia e che poi sta creando a tutt'oggi gravi problemi di salute. L’affermazione che i termovalorizzatori di ultima generazione "hanno dimostrato di non essere, se ben gestiti, pericolosi per la salute dei cittadini" non è affatto adeguatamente provata, e non potrebbe esserlo per il semplice fatto che le valutazioni epidemiologiche di un rapporto causa effetto negativo tra emissioni di un impianto e salute delle popolazioni esposte si potrebbe avere solo a distanza di tempo (20-25 anni), quando ormai sarebbe troppo tardi per tornare indietro. Del resto è tuttora in corso nella comunità scientifica il dibattito sull'impatto ambientale e sanitario delle sostanze contenute nei fumi, nelle poveri e nelle ceneri prodotti da tali impianti, tanto che nella letteratura scientifica non sono reperibili dati sicuramente dimostrativi dell’assenza di rischi per la salute, mentre invece siamo pieni di dati che dimostrano l’impatto negativo sulla salute dei vecchi impianti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LC

    16 Ottobre @ 21.27

    Un paio di passaggi del commento della Associazione Medici per l’Ambiente-Isde Italia-sezione di Parma mi paiono alquanto capziosi. Richiamare la questione dell' asbesto è come richiamare la questione della talidomide. Sono state entrambi tragedie gigantesche, ma oggi - anche se non si deve mai abbassare l' attenzione - questo genere di catastrofi sembrano proprio appartenere al passato. Quando si scrive "nella letteratura scientifica non sono reperibili dati sicuramente dimostrativi dell’assenza di rischi per la salute" si deve anche avered il coraggio di dire che nella letteratura scientifica non sono reperibili dati sicuramente dimostrativi dell’assenza di rischi per la salute... per nulla!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

1commento

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

6commenti

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

10commenti

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SIRIA

Raqqa è stata liberata Il video

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»