Parma

Continua la caccia alla Peugeot nera: è un'auto pirata seriale?

Continua la caccia alla Peugeot nera: è un'auto pirata seriale?
Ricevi gratis le news
18

 Luca Pelagatti

Una Peugeot nera, tre motociclisti a terra. Un automobilista che scappa lasciandosi dietro una scia di sangue sull'asfalto. E un sospetto che fa rabbrividire: cioè che i recenti casi di schianti con  auto pirata siano collegati. E che  non si tratti di  incidenti ma di folli e consapevoli giochi con la morte.  
E' una Peugeot 206 nera l'auto più ricercata in città. Ed è ovvio che sia così: è stata una vettura di quel modello e quel colore a provocare gli incidenti che nell'ultima settimana hanno coinvolto tre centauri. Rimasti a terra mentre la macchina si allontanava. 
Il primo caso risale a mercoledì scorso quando un sessantenne in scooter è stato centrato da una Peugeot in via Mantova, all'incrocio con la tangenziale. «La macchina ha superato la coda in doppia fila e poi invece di fermarsi allo stop si è buttata tutta sulla sinistra e ha tagliato la strada allo scooter», ha spiegato con sconcerto un testimone che ha poi raccontato come l'auto, dopo l'urto,  si fosse fermata un attimo. Prima di ripartire sgommando. Gravissime le condizioni del motociclista travolto che è ancora ricoverato in Rianimazione mentre subito sono partite le ricerche della macchina di cui però si sono perse le tracce. 
Almeno fino a due giorni dopo, alle 19 di venerdi scorso. Quando una Peugeot 206 nera è ricomparsa in tangenziale, tra via Langhirano e via Spezia.  «Stavo puntando  verso l'uscita di via Chiavari quando  una Peugeot 206 nera mi ha tagliato improvvisamente la strada», ha raccontato un giovane che viaggiava in sella. -  Sono caduto e ho strisciato a terra per una trentina di metri mentre la Peugeot nera  si è fermata un attimo. Poi è ripartita velocemente».
In questo caso, per fortuna, per il centauro solo lievi ferite e danni pesanti alla moto. Mentre l'idea di una coincidenza ha cominciato a vacillare.
Fino a ieri. Quando anche l'ultimo dubbio si è è dissolto. Travolto dall'ennesima sportellata di quella utilitaria scura.
«Ero da poco partito dal semaforo tra via Manara con via Spezia - ha ricostruito il proprietario di una Suzuki - quando una Peugeot mi ha fatto cadere».
Inutile aggiungere il modello della macchina e il colore: una 206 nera. 
Non solo l'auto però. Che identica appare anche la dinamica così come sempre uguali sembrano le zone degli scontri: vie veloci a due passi dalle tangenziali. Dove è facile svanire lasciandosi dietro una immagine sconcertante.  
«Alla guida c'era un giovane e al suo fianco una ragazza», hanno confermato i testimoni che li hanno visti guardare con freddezza le vittime a terra e che hanno trascritto  qualche  brandello di targa. Che però, per il momento,  non è bastato per portare fino al luogo dove l'auto è parcheggiata. Tra una corsa in tangenziale  e un'altra.
«Stiamo lavorando freneticamente, abbiamo delle tracce e delle indicazioni su cui ci stiamo concentrando», si limitano a confermare al comando della polizia municipale da dove, tuttavia, non arriva la conferma che da qualche parte ci sia un pirata seriale. Anche se, dopo il terzo schianto, sembra difficile credere alla coincidenza e non pensare che ci siano due giovani che, magari anche in questo momento,  stanno facendo un giro per le strade. Cercando una nuova  moto da abbattere. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • stefano

    30 Luglio @ 13.33

    Avete più notizie su questo delinquente? è stato beccato o la polizia si è arresa e ha lasciato andare, nonostante le targhe parziali e la descrizione del veicolo? Grazie.

    Rispondi

  • niccolo

    20 Ottobre @ 19.49

    Sono un motociclista, ora ho paura a girare in moto, cosa ci devo fare? 1000 occhi non servono più ormai.. se dovessi essere testimone giuro che ti inseguo fino a sfasciare la macchina (tanto ho la kasko).

    Rispondi

  • giulia

    20 Ottobre @ 15.13

    TUTTI HANNO ASSISTITO MA NESSUNO HA FATTO LA FURBATA DI PRENDERE IL NUMERO DI TARGA??????????? CHE LA FINISCANO QUESTI DISGRAZIATI.....PERCHE' DIO VEDE E PROVVEDE.

    Rispondi

  • valerio

    20 Ottobre @ 15.01

    ...ma non doveva essere una questione di poche ore la cattura di questi delinquenti?

    Rispondi

  • Matteo

    20 Ottobre @ 14.07

    giusto per fare chiarezza...stiamo parlando di una peugeot 206 nera o di una 207?? No perchè sono 2 macchine diverse...oggi c'è scritto 206, l'altro giorno 207. Giusto per capire che cosa bisogna cercare.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

BASSA

Fracasso (Fai): "La grande bellezza di Colorno va tutelata"

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

MILANO

Fischi e insulti per Donnarumma a San Siro

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS