-1°

Parma

Lunardi: il Tribunale dei ministri chiede di nuovo l'autorizzazione a procedere alla Camera

Lunardi: il Tribunale dei ministri chiede di nuovo l'autorizzazione a procedere alla Camera
Ricevi gratis le news
1

È braccio di ferro tra il Tribunale dei ministri di Perugia e la Giunta per le Autorizzazioni della Camera sul caso Lunardi. I magistrati hanno inviato per la quarta volta alla Giunta gli atti relativi all’ex ministro accusato di corruzione nell’ambito dell’inchiesta G8. Le toghe confermano così la richiesta di autorizzazione.
In Giunta non si prende alcuna decisione rispetto alla reiterazione degli atti su Lunardi da parte del Tribunale dei ministri, ma l’intenzione dei componenti (per la maggioranza c'erano solo Maurizio Paniz e i deputati della Lega) sembra sia quella di rispedire al mittente il fascicolo, infastiditi dal «continuo andirivieni» delle carte.

Il presidente della Giunta, Pierluigi Castagnetti, ricorda che il 19 ottobre 2010 l’Assemblea della Camera deliberò a maggioranza di restituire alle toghe la domanda d’autorizzazione nei confronti di Lunardi sostanzialmente per due motivi.

Primo, la Camera ritenne che i magistrati avrebbero dovuto estendere la richiesta di autorizzazione anche ai co-indagati, in questo caso il Cardinal Sepe, visto che si procede per corruzione e dunque ci sono un corrotto e un corruttore. Poi, si constatò che (contrariamente a quanto prevede la legge costituzionale n. 1 del 1989) il Tribunale non aveva svolto le indagini entro il termine previsto dei 90 giorni. E quindi il materiale istruttorio sottoposto all’esame della Camera venne considerato insufficiente.

In seguito, i magistrati perugini tornarono a chiedere l’autorizzazione a procedere per Lunardi per gli stessi fatti «argomentando con elementi non precisati e sviluppati nella prima domanda». Ancora una volta, sempre a maggioranza, l’8 marzo 2011 la Camera decise di restituire gli atti a Perugia, con le stesse motivazioni dell’ottobre 2010.

A maggio 2011, il Tribunale tornò a chiedere la stessa autorizzazione a procedere per gli stessi fatti, senza aggiungere all’incartamento «alcun elemento di novità». Constatato che si trattava «della mera reiterazione della precedente domanda», la Giunta, il 20 luglio scorso, stabilì di non deliberare «in virtù del principio del ne bis in idem». Gli atti tornarono pertanto a Perugia.

«La vicenda ora - commenta Castagnetti - sta assumendo un carattere paradossale: giusta o sbagliata che sia la posizione della Camera, è evidente che la domanda autorizzatoria nei confronti di Lunardi non può essere esaminata nel merito perchè il quadro investigativo sottoposto all’esame parlamentare non è stato ritenuto sufficiente, sia perchè manca la rappresentazione della posizione dei coimputati, sia perchè l’attività investigativa di spettanza del Tribunale non è stata svolta e non è stato sentito» l’ex ministro.

I magistrati, insomma, aggiunge «non possono procedere nei confronti del deputato del Pdl, essendo sfornito dell’ autorizzazione prevista dalla Costituzione». Così le strade sono due: o ci si conforma alla linea della Camera («Per esempio svolgendo suppletive indagini, eventualmente delegandole alla polizia giudiziaria di Roma» che è il luogo dove sarebbe stato commesso il fatto). Oppure si solleva conflitto di attribuzioni. Ma a farlo dovrà essere il Tribunale e non Montecitorio, come sostenuto invece da Perugia.

Quello che invece «appare precluso», conclude Castagnetti, «è l’andirivieni continuo del fascicolo che il Tribunale dei ministri insiste a trasmettere alla Camera già conoscendone la posizione definitiva, perchè questa deliberi nuovamente sulla stessa richiesta».

I presenti in Giunta concordano con Castagnetti sull'idea di ritrasmettere di nuovo gli atti a Perugia senza più entrare nel merito, anche se il capogruppo del Pd in Giunta Marilena Samperi chiede più tempo per esaminare la questione. Alla fine si rinvia l’esame del caso ad altra seduta.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • miky

    19 Ottobre @ 17.28

    .....COMUNISTI!!!!!....lui è una brava persona e onesta......BAU!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

calcio

Parma a caccia dei gol

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5