11°

Parma

Vignali, ultimo giorno da sindaco: "Ho fatto troppi investimenti"

Vignali, ultimo giorno da sindaco: "Ho fatto troppi investimenti"
Ricevi gratis le news
0

Gian Luca Zurlini

L'ultimo giorno da sindaco in Municipio inizia e si conclude con lo svolgimento dell'ultima Giunta del suo mandato. Prima di entrare nell'aula dove sono già riuniti gli assessori, il primo cittadino uscente si intrattiene con i giornalisti per diversi minuti e parla «a ruota libera».  A partire dall'errore che non rifarebbe: «Non ho dubbi. Non presenterei più il piano di investimenti da oltre 100 milioni di euro che era stato predisposto per il 2010. Credevo che quello sarebbe stato l'anno di uscita dalla crisi, e invece ci sono stati altri fattori che hanno portato a un avvitamento del sistema economico. Guardando oggi a quella scelta, li ridurrei drasticamente, anche perché molti dei nostri problemi di pagamento  sono derivati da quella scelta, unita alla stretta del Governo sul patto di stabilità, che ci ha di fatto impedito di procedere al pagamento degli appalti, pur avendo grande liquidità nelle nostre casse».   Quanto all'aggettivo con cui definire il proprio mandato da primo cittadino, Vignali ne sceglie al volo uno: «Direi senz'altro difficile. E questo perché abbiamo dovuto fare i conti con una crisi economica mondiale, la “stretta” del Governo sugli enti locali e questo a fronte della necessità di mantenere alto il livello dei servizi forniti ai cittadini». Al commissario in arrivo (ieri mattina ancora non si sapeva con certezza che sarebbe stata Anna Maria Cancellieri ndr) Vignali offre completa disponibilità per il passaggio delle consegne: «Incontrerò il commissario il più presto possibile. Ci sono opere bene avviate da completare, come la sede Efsa e il ponte Europa  e poi ci sono alcuni problemi da sbloccare a livello di governo romano per i quali serve la volontà di puntare i piedi. In particolare, ci sono da sbloccare 8 milioni e 300 mila euro di fondi per il completamento della scuola europea, messi in dubbio dal taglio  del 50% che Tremonti ha fatto a luglio sui fondi Fus e poi ci sono da portare avanti le procedure per la nuova rotatoria di viale Piacenza davanti alla sede Efsa che prevede anche la demolizione del muro di cinta dietro al palazzo Ducale». Al commissario «toccherà anche la gestione dei 71 milioni a fondo perduto dei fondi ex metró e consegnerò i progetti per i quali avevamo presentato domanda. Il mio auspicio è che il commissario che arriverà agisca da sindaco facendo andare avanti la macchina del Comune».   Quanto alle dimissioni, dice di «averle presentate quando era chiaro che andare avanti era impossibile, visto l'arresto di un membro della Giunta. Però non rimpiango di aver tirato dritto dopo i primi 11 arresti, perché in questi mesi abbiamo compiuto operazioni importanti per i conti comunali e fino all'ultimo abbiamo lavorato per il bene della città». Quanto all'immagine offerta a livello nazionale di Parma come città della corruzione, Vignali è laconico: «Abbiamo fatto notizia tante volte negli anni scorsi in positivo ed è quasi una naturale conseguenza che Parma abbia fatto più notizia di altre realtà quando sono venuti alla luce casi di corruzione in Comune. Credo invece che ci sia stata molta strumentalità politica nelle manifestazioni di piazza contro la Giunta, perché non mi risulta che la stessa cosa sia avvenuta  da altre parti».  Dal punto di vista politico, l'occasione è buona per tracciare il solco definitivo con il suo predecessore Elvio Ubaldi: «Il consiglio comunale dell'11 ottobre è stato del tutto inutile, con un sindaco dimissionario e senza delibere da votare e un voto sulle azioni di responsabilità del tutto pleonastico, visto che la decisione era già stata presa l'8 di luglio. Ecco, la frattura con Ubaldi non è stata piacevole, ma è stata sancita definitivamente da quel consiglio».  Quanto al futuro del «suo» movimento, Parma civica, le sue sono parole di incoraggiamento: «E' una realtà concreta, che conta su duemila tesserati, non pochi di questi tempi. Credo che sia un patrimonio che non va disperso e sono convinto che il coordinatore Claudio Bigliardi, che è una persona capace e perbene, lo potrà guidare nel modo migliore nei prossimi mesi». Quanto a lui, mentre si avvia con passo meno lesto del solito verso l'ultima Giunta «devo ancora decidere cosa fare. Sono in politica da quasi vent'anni e gli ultimi 13 li ho dedicati a tempo pieno all'amministrazione della mia città. Però sono ancora giovane e, passato questo momento difficile, valuterò quali scelte compiere». Parole che lasciano aperta la strada a un suo rientro in politica. Intanto, però, dalla mezzanotte di ieri Pietro Vignali è un ex sindaco, il secondo nella storia della città che ha dovuto «passare la mano» non a un collega, ma a un commissario. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS