22°

Parma

Vignali, ultimo giorno da sindaco: "Ho fatto troppi investimenti"

Vignali, ultimo giorno da sindaco: "Ho fatto troppi investimenti"
Ricevi gratis le news
0

Gian Luca Zurlini

L'ultimo giorno da sindaco in Municipio inizia e si conclude con lo svolgimento dell'ultima Giunta del suo mandato. Prima di entrare nell'aula dove sono già riuniti gli assessori, il primo cittadino uscente si intrattiene con i giornalisti per diversi minuti e parla «a ruota libera».  A partire dall'errore che non rifarebbe: «Non ho dubbi. Non presenterei più il piano di investimenti da oltre 100 milioni di euro che era stato predisposto per il 2010. Credevo che quello sarebbe stato l'anno di uscita dalla crisi, e invece ci sono stati altri fattori che hanno portato a un avvitamento del sistema economico. Guardando oggi a quella scelta, li ridurrei drasticamente, anche perché molti dei nostri problemi di pagamento  sono derivati da quella scelta, unita alla stretta del Governo sul patto di stabilità, che ci ha di fatto impedito di procedere al pagamento degli appalti, pur avendo grande liquidità nelle nostre casse».   Quanto all'aggettivo con cui definire il proprio mandato da primo cittadino, Vignali ne sceglie al volo uno: «Direi senz'altro difficile. E questo perché abbiamo dovuto fare i conti con una crisi economica mondiale, la “stretta” del Governo sugli enti locali e questo a fronte della necessità di mantenere alto il livello dei servizi forniti ai cittadini». Al commissario in arrivo (ieri mattina ancora non si sapeva con certezza che sarebbe stata Anna Maria Cancellieri ndr) Vignali offre completa disponibilità per il passaggio delle consegne: «Incontrerò il commissario il più presto possibile. Ci sono opere bene avviate da completare, come la sede Efsa e il ponte Europa  e poi ci sono alcuni problemi da sbloccare a livello di governo romano per i quali serve la volontà di puntare i piedi. In particolare, ci sono da sbloccare 8 milioni e 300 mila euro di fondi per il completamento della scuola europea, messi in dubbio dal taglio  del 50% che Tremonti ha fatto a luglio sui fondi Fus e poi ci sono da portare avanti le procedure per la nuova rotatoria di viale Piacenza davanti alla sede Efsa che prevede anche la demolizione del muro di cinta dietro al palazzo Ducale». Al commissario «toccherà anche la gestione dei 71 milioni a fondo perduto dei fondi ex metró e consegnerò i progetti per i quali avevamo presentato domanda. Il mio auspicio è che il commissario che arriverà agisca da sindaco facendo andare avanti la macchina del Comune».   Quanto alle dimissioni, dice di «averle presentate quando era chiaro che andare avanti era impossibile, visto l'arresto di un membro della Giunta. Però non rimpiango di aver tirato dritto dopo i primi 11 arresti, perché in questi mesi abbiamo compiuto operazioni importanti per i conti comunali e fino all'ultimo abbiamo lavorato per il bene della città». Quanto all'immagine offerta a livello nazionale di Parma come città della corruzione, Vignali è laconico: «Abbiamo fatto notizia tante volte negli anni scorsi in positivo ed è quasi una naturale conseguenza che Parma abbia fatto più notizia di altre realtà quando sono venuti alla luce casi di corruzione in Comune. Credo invece che ci sia stata molta strumentalità politica nelle manifestazioni di piazza contro la Giunta, perché non mi risulta che la stessa cosa sia avvenuta  da altre parti».  Dal punto di vista politico, l'occasione è buona per tracciare il solco definitivo con il suo predecessore Elvio Ubaldi: «Il consiglio comunale dell'11 ottobre è stato del tutto inutile, con un sindaco dimissionario e senza delibere da votare e un voto sulle azioni di responsabilità del tutto pleonastico, visto che la decisione era già stata presa l'8 di luglio. Ecco, la frattura con Ubaldi non è stata piacevole, ma è stata sancita definitivamente da quel consiglio».  Quanto al futuro del «suo» movimento, Parma civica, le sue sono parole di incoraggiamento: «E' una realtà concreta, che conta su duemila tesserati, non pochi di questi tempi. Credo che sia un patrimonio che non va disperso e sono convinto che il coordinatore Claudio Bigliardi, che è una persona capace e perbene, lo potrà guidare nel modo migliore nei prossimi mesi». Quanto a lui, mentre si avvia con passo meno lesto del solito verso l'ultima Giunta «devo ancora decidere cosa fare. Sono in politica da quasi vent'anni e gli ultimi 13 li ho dedicati a tempo pieno all'amministrazione della mia città. Però sono ancora giovane e, passato questo momento difficile, valuterò quali scelte compiere». Parole che lasciano aperta la strada a un suo rientro in politica. Intanto, però, dalla mezzanotte di ieri Pietro Vignali è un ex sindaco, il secondo nella storia della città che ha dovuto «passare la mano» non a un collega, ma a un commissario. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

22commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

chiesa

Smentite le voci sulla salute di Papa Ratzinger

2commenti

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»