12°

Parma

Michele Zasa: "La mia lotta per la vita del povero Sic"

Michele Zasa: "La mia lotta per la vita del povero Sic"
Ricevi gratis le news
3

Fermo il respiro, fermo il cuore. Marco Simoncelli, la  morte forse se l'era già portato via sull'asfalto, in una di quelle frazioni di secondo che in pista decidono chi vince e chi perde. Ma Michele Zasa ci ha provato lo stesso: ha lottato al di là dell'evidenza, al di là anche della speranza. Le mani una sull'altra, a premere il petto del Sic, per far ripartire il battito, per spingere via la notte che l'aveva invaso.
«Per almeno tre quarti d'ora le abbiamo tentate tutte. Ho chiesto ai colleghi malesi di continuare e continuare ancora, anche se non vedevamo risultati. Ce l'abbiamo messa tutta». Nella shock room del  centro medico di Sepang, Zasa era freddo quanto gli impone il camice di rianimatore. Dava disposizioni agli altri dottori («almeno dieci») locali, eseguiva ogni operazione potesse servire ad agguantare anche un minimo filo di vita rimasto nel corpo di Simoncelli. Era freddo, anche se stava male. Poi, si è sentito impotente e svuotato. E ha continuato a stare male.
Di gente che muore, lui ne ha vista già parecchia per i suoi 32 anni. Così vuole la professione. «Ma quando succede con una persona che conosci, con uno che hai salutato un'ora prima e ti aspetti di rivedere chissà quante volte, è diverso». Laureato in Medicina e specializzato in Anestesia e rianimazione a Parma,  Zasa  lavora sulla linea di confine. (...)

Anche a Zasa, il rianimatore della clinica mobile impegnato il più delle volte a far da «medico   di base» per la grande famiglia che segue il mondo delle corse, mancherà il Sic. Non a caso, il prossimo campionato, riprenderà il suo posto in clinica mobile «Con Marco nel cuore. Era un ragazzo pulito, limpido e libero. Un campione che amava chiacchierare di tutto». Anche dell'Antartide. «”Ma davvero vai laggiù? Diobò che freddo” mi aveva detto, saputo della spedizione». Domenica, un'ora prima del via, Zasa era passato a salutarlo. «Stava bene. Era calmo e serio  (prima delle partenze si concentrava e scherzava meno del solito). Saremmo stati insieme cinque minuti, poi l'ho lasciato  tranquillo». (...)

L'articolo completo di Roberto Longoni è sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ALAN RISOLO

    27 Ottobre @ 11.41

    Sarebbe stato bello anche vedere un po più di professionalità nel recupero del povero SIC appena incidentato, con personale sanitario sprovvisto di collare spinale, l'ambulanza NON in pista, i barellieri che inciampavano e il corpo mezzo fuori e mezzo dentro dalla barella, il tutto con lesioni gravi della colonna. NO COMMENT. unica consolazione che questa incompetenza forse non ha arrecato ulteriore danno dal momento in cui la sua anima non c'era più....

    Rispondi

  • Michele

    26 Ottobre @ 18.06

    Grande Zasa...conoscendoti hai fatt il 200 %...100.....Ciao....Ciao Sic.

    Rispondi

  • cat gnisà n'...

    26 Ottobre @ 16.45

    ah ecco uno di parma anche qui...

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS