11°

22°

Parma

Il senatore Berselli: "Laguardia fu difeso in sede penale dalla figlia"

Il senatore Berselli: "Laguardia fu difeso in sede penale dalla figlia"
Ricevi gratis le news
17

Continua la querelle fra il senatore del Pdl Filippo Berselli e il procuratore Gerardo Laguardia. Berselli aveva sollevato una questione di incompatibilità perché la figlia di Laguardia, Maria Anna, lavora come avvocato a Piacenza e a Parma. Il Csm ha archiviato la pratica ma con un comunicato stampa il senatore torna sull'argomento. Berselli ricorda che Laguardia si è difeso dicendo che la figlia opera solo in campo civile ma, in un processo per diffamazione ad Ancona, il procuratore è stato assistito in sede penale proprio dalla figlia.
Ecco il comunicato del senatore Filippo Berselli:

Con precedente interrogazione n. 3-02471, a cui integralmente mi riporto, veniva sollevata la violazione dell’art. 18 dell’Ordinamento Giudiziario da parte del Procuratore della Repubblica di Parma Gerardo Laguardia, la cui figlia avv. Maria Anna svolgeva fittiziamente la propria attività professionale in Piacenza, mentre in realtà operava a Parma.
Dopo che l’agenzia Dire aveva resa nota tale interrogazione con cui si sosteneva l’incompatibilità di sede per il dott. Laguardia, quest’ultimo, così come riportato dalla stampa locale, testualmente replicava: «Mia figlia esercita la professione di avvocato esclusivamente nel ramo civile dal 2006».
Mi viene al riguardo segnalato e documentato che nel procedimento penale 8985/07 R.G.N.R. 2200/09 R.G. Gip del Tribunale di Ancona che vedeva tale Braccini Giancarlo, imputato del reato di calunnia continuata in danno appunto del dott. Gerardo Laguardia, risulta inequivocabilmente che quest’ultimo, come parte offesa, era assistito dalla figlia avv. Maria Anna Laguardia proprio in sede penale e non civile.
Il Braccini era imputato «per avere con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso ed in particolare con le note 22/9, 28/9, 8/10, 20/10/07 inviate al Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Bologna, accusato il Procuratore Laguardia del reato di abuso d’ufficio pur sapendolo innocente».
All’udienza preliminare tenuta dal gip dott. Francesca Zagoreo del Tribunale di Ancona in data 10/6/09 il Laguardia era presente come parte offesa assistito dal difensore di fiducia avv. Maria Anna Laguardia, come emerge inequivocabilmente dal relativo verbale.
P.M. e difensore conclusero per l’assoluzione dell’imputato e lo stesso gup lo assolse alla udienza del 15/7/2010 con la formula «perché il fatto non costituisce reato».
Qui non interessa il motivo per cui l’imputato fu assolto su concorde richiesta di difensore e P.M. dalla gravissima imputazione di calunnia continuata in danno del Procuratore Laguardia, mentre interessa eccome che proprio la di lui figlia avv. Maria Anna, che secondo il padre esercitava esclusivamente in campo civile, ebbe invece ad assisterlo proprio in campo penale!
Si sarà verosimilmente trattato di una mera dimenticanza del Procuratore della Repubblica.
Il Procuratore Laguardia si sarà dimenticato che, almeno fuori da Parma, la propria figlia esercitava, se non esercita, anche in campo penale.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    09 Novembre @ 11.30

    Giò, Laguardia era nel processo Parmalat, bastano i numeri per capire che a Parma siamo in braghe di tela, la magistratura che lavora costantemente sotto organico, centinaia di migliaia di fogli da leggere o se preferite anche su pc ma ciò non toglie nulla al fatto che per far bene il proprio lavoro bisogna farlo bene, e se Tanzi fosse stato innocente? Cosa avremmo fatto lo avremmo condannato solo su pochi fogli letti?

    Rispondi

  • Daniele Tanzi

    09 Novembre @ 09.51

    Amo i magistrati che lavorano in silenzio, con sobrietà. Lei, caro Procuratore, non è fra questi. Lei ama la pubblicità, i riflettori, la prima pagina. A Parma, ha già fatto molto. Vada a far del bene in qualche altra città.

    Rispondi

  • Piero

    09 Novembre @ 09.45

    Mah.. che dire..i senatori in parlamento che devono fare se non...parlare, parlare, parlare, parlare.... :-)) Saluti.

    Rispondi

  • Geronimo

    09 Novembre @ 07.57

    Massimo io ho riflettuto e penso che queste parole siano gravi perchè proprio grazie a queste per tanti Laguardia resterà uno poco pulito invece di quello che ha fatto il suo lavoro e si è anche preoccupato, cosa rara in Italia, di comunicare il suo possibile conflitto di interesse che può benissimo comunque essere regolato ed esaminato caso per caso, per me invece Laguardia ha fatto soltanto un errore, quello di fare una considerazione sulla scelta dei politici che evidentemente a Parma è stata vista come uno schieramento con il centrosinistra ma probabilmente era rivolto a tutti anche perchè gli episodi a sinistra non mancano sulla scelta dei candidati. Berselli nei suoi vari comunicati ha dimenticato di citare una parte dell’articolo in questione, quella che prevede la comunicazione al CSM credo, e lo ha fatto volutamente per creare il caso ottenendo due obiettivi, delegittimare il procuratore e provocare la sua giustificazione a mezzo stampa che era doverosa ma in questo modo ha fatto ancora andare sui media Laguardia provocando le ire dei fan di brunetta che cavalcano la leggenda metropolitana secondo cui in tribunale si fa soltanto politica e non si lavora mai. Berselli nel primissimo esposto per abuso d’ufficio (o altra accusa, non ricordo) verso il procuratore e la Dalmonte ha omesso che il trasferimento dei due carabinieri è stato voluto anche perchè hanno ostacolato delle indagini non collaborando con il risultato che alla fine un imputato è passato ad essere vittima e per di più ingiustamente come rivelano le nuove indagini, infatti è nuovamente in carcere. Nel comunicato di ieri berselli scrive che la figlia del procuratore esercitava in modo FITTIZIO la professione a Piacenza e questo sappiamo benissimo che non è vero perchè prima la esercitava e lo stesso Laguardia ne ha dato comunicazione a chi di dovere, poi si è trasferita a parma e sempre il procuratore ha comunicato il tutto, tra l’altro a parma è passata a svolgere il civile quindi non c’è nessun problema, solo delle polemiche montante ad hoc per screditare un procuratore che sta mettendo alla luce illeciti in comune, molti si vergognano della propria città, io la vedo in un altro modo perchè proprio grazie a questo a parma si può fare piazza pulita a differenza di altre città, a parma si sta lavorando bene a differenza di altre città, in futuro i cittadini potranno vivere sonni più tranquilli a differenza di quelli di altre città anche se purtroppo rimarrà sempre il dubbio se i politici sono tutti uguali e se i futuri stiano ancora rubando ma questo è purtroppo normale e intanto almeno parma avrà assicurato alla giustizia dei delinquenti, ricordiamolo, a differenza di altre città!

    Rispondi

  • Gio

    08 Novembre @ 21.06

    Maurizio ...e dov\'era Laguardia lo scorso anno? Purtroppo certe indagini sono partite dopo che quel tizio si è adirato. Lo schifo è che ovunque sarà così più o meno e lasciano correre fino a quando.....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Stop ai disel euro 4 ed altre misure emergenza per la qualità dell'aria da domani venerdì 20 fino a lunedì 23 ottobre

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

7commenti

PARMA

Gestione rifiuti: bando per 15 anni di affidamento del servizio Video

Il Comune ha presentato il bando europeo sulla gestione rifiuti

2commenti

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

5commenti

CARABINIERI

Controlli anti-droga in piazzale Barbieri: denunciato un minorenne

Un 17enne è stato scoperto mentre cedeva hashish a una compagna

tg parma

Prostituzione, arrestato un rumeno ricercato

Fermato in patria, indagato a Parma

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

salute

L'Università di Parma studia la chirurgia contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: 5 passi nel nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto