10°

22°

Parma

Elezioni o governo d'emergenza?

Elezioni o governo d'emergenza?
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli

Lo spread si impenna e il malcontento cresce. Se ne parla nei bar, agli angoli delle strade, sfogliando i quotidiani. Si dimette o non si dimette? Il premier che ha perduto la maggioranza e assicurato le proprie dimissioni una volta approvata la legge di stabilità, è sulla bocca di tutti. Scoraggiati, perlopiù, molti parmigiani ancora si chiedono: «Ma sarà vero?».
Gli umori che si respirano in città, sulla traballante situazione politica del Paese e sulla conseguente instabilità economica, si traducono in tre parole: perplessità, sfiducia, paura. I giovani si dicono delusi da una classe politica nella quale non vedono alternative e guardano al futuro con timore. Chi ha qualche anno in più, pure.
«Secondo me non si dimette, e se lo fa, c’è il caso che venga rieletto» - l’opinione della ventenne Valeria Carello. «Non c’è ancora nessuno in grado di sostituirlo - aggiunge Andres D’Amico, 21 anni -. Sono convinto che di politici validi non ce ne siano. Uno può partire con tutte le buone intenzioni del mondo, ma quando poi entra in un sistema corrotto ne viene contagiato. Lui è un bravo oratore e ha i soldi, per questo ha ottenuto tanto potere». Mentre la coetanea Francesca Liverani, definisce il premier «un furbo, basti pensare che ancora in galera non ci è finito».  Arriva trafelata Valentina Martini: «Oh raga’, avete sentito? Berlusconi si dimette». Quando si dice la notizia del giorno. Un commento? «Credo sia la sua prima ottima idea - spiega la 19enne -. Noi giovani abbiamo paura, per il lavoro che faremo fatica a trovare e la pensione che non avremo mai. Abbiamo bisogno di qualcuno che ci dia delle speranze. Berlusconi può fare quello che vuole della sua vita privata, può andare con chi ne ha voglia, non mi interessa, il problema è che non ci ha dato risposte, e non ha mantenuto le promesse».
Roberto Scifoni, qualche primavera in più, è categorico: «Era ora, è stato sfiduciato da tutto il mondo - afferma il 65enne -. Sono convinto che ora ci vorrebbe un governo tecnico. Bisognerebbe ridurre i costi della politica, ma hanno dimostrato di essere una manica di disonesti. 500 mila auto blu. Ma scherziamo?».
C’è una parola che ricorre di frequente, nello scambio di idee: baratro. È quella che usa anche Franco Capelli, 62 anni: «Conoscendo il personaggio, non so se credere a queste annunciate dimissioni - dichiara -. La reazione della Borsa, poi, è l’emblema di una situazione di incertezza tipica del nostro Paese: la classica «frittata all’italiana». Quello che ci vorrebbe ora, secondo me, è un governo di responsabilità, di qualunque colore sia».
Un pensionato, in piazza Garibaldi, si augura che pure il presidente operaio sia prossimo alla pensione. Ma poi minimizza: «No, no. Il mio nome non lo scriva: sa, i miei figli la pensano in maniera diversa». Pasquale Cicinato, 63 anni, scuote la testa e si distingue: «Certo, chi fa, può anche sbagliare. E io sono convinto che Berlusconi di cose ne abbia fatte parecchie. L’errore, secondo me, è stato entrare in Europa».
Simona Perazzi e Sabrina Panichi sperano in nuove elezioni al più presto. «Credo che in questo momento l’Italia sia sotto un doppio ricatto - aggiunge Marco Gentile, 42 anni -: quello della politica e quello dei mercati finanziari. Assistiamo ad un’espropriazione di democrazia e di sovranità nazionale. Sono il primo a non amare il premier, ma il fatto che si debba dimettere perché a deciderlo è la speculazione internazionale, mi sembra inaccettabile».
Andrea Bertotti, 24 anni, è convinto che la decisione delle dimissioni sarebbe dovuta arrivare prima: «Perché? Semplicemente perché questi politici sono inoperosi».
I parmigiani scontenti chiacchierano. Ma sono in pochi, in realtà, quelli che, ai propri pensieri, affiancano volentieri nome e volto.  Ad esempio non lo fa un signore che a commento delle dimissioni del premier, ci dice: «Vi basti sapere che questa mattina sono andato in chiesa».
Qualcun altro lo ammette: «Se Berlusconi sparisse davvero dalla scena politica italiana stapperei una bottiglia di spumante».   In tanti gli insoddisfatti, come la signora anziana alla fermata dell’autobus, che dapprima tace, e poi sbotta: «Non ce n’è nemmeno uno che si salva, lì in mezzo».  E qualche voce fuori dal coro: «In politica rubano tutti. Tranne Berlusconi, che non ne ha bisogno, per questo l’hanno fatto fuori». 
E chi è benevolo, ma con un filo di sarcasmo: «Berlusconi? Una gran brava persona», per poi inforcare la bici sghignazzando.
 Ironia anche nella parole di Faliero Squeri: «Ieri sera ho acceso venti candele - scherza -. In realtà sono convinto che purtroppo nulla cambierà, e tutto andrà sempre peggio. L’alternativa, io, non la vedo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

OPPORTUNITA'

55 nuove offerte di lavoro

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

4commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

1commento

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

8commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel