Parma

Elezioni o governo d'emergenza?

Elezioni o governo d'emergenza?
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli

Lo spread si impenna e il malcontento cresce. Se ne parla nei bar, agli angoli delle strade, sfogliando i quotidiani. Si dimette o non si dimette? Il premier che ha perduto la maggioranza e assicurato le proprie dimissioni una volta approvata la legge di stabilità, è sulla bocca di tutti. Scoraggiati, perlopiù, molti parmigiani ancora si chiedono: «Ma sarà vero?».
Gli umori che si respirano in città, sulla traballante situazione politica del Paese e sulla conseguente instabilità economica, si traducono in tre parole: perplessità, sfiducia, paura. I giovani si dicono delusi da una classe politica nella quale non vedono alternative e guardano al futuro con timore. Chi ha qualche anno in più, pure.
«Secondo me non si dimette, e se lo fa, c’è il caso che venga rieletto» - l’opinione della ventenne Valeria Carello. «Non c’è ancora nessuno in grado di sostituirlo - aggiunge Andres D’Amico, 21 anni -. Sono convinto che di politici validi non ce ne siano. Uno può partire con tutte le buone intenzioni del mondo, ma quando poi entra in un sistema corrotto ne viene contagiato. Lui è un bravo oratore e ha i soldi, per questo ha ottenuto tanto potere». Mentre la coetanea Francesca Liverani, definisce il premier «un furbo, basti pensare che ancora in galera non ci è finito».  Arriva trafelata Valentina Martini: «Oh raga’, avete sentito? Berlusconi si dimette». Quando si dice la notizia del giorno. Un commento? «Credo sia la sua prima ottima idea - spiega la 19enne -. Noi giovani abbiamo paura, per il lavoro che faremo fatica a trovare e la pensione che non avremo mai. Abbiamo bisogno di qualcuno che ci dia delle speranze. Berlusconi può fare quello che vuole della sua vita privata, può andare con chi ne ha voglia, non mi interessa, il problema è che non ci ha dato risposte, e non ha mantenuto le promesse».
Roberto Scifoni, qualche primavera in più, è categorico: «Era ora, è stato sfiduciato da tutto il mondo - afferma il 65enne -. Sono convinto che ora ci vorrebbe un governo tecnico. Bisognerebbe ridurre i costi della politica, ma hanno dimostrato di essere una manica di disonesti. 500 mila auto blu. Ma scherziamo?».
C’è una parola che ricorre di frequente, nello scambio di idee: baratro. È quella che usa anche Franco Capelli, 62 anni: «Conoscendo il personaggio, non so se credere a queste annunciate dimissioni - dichiara -. La reazione della Borsa, poi, è l’emblema di una situazione di incertezza tipica del nostro Paese: la classica «frittata all’italiana». Quello che ci vorrebbe ora, secondo me, è un governo di responsabilità, di qualunque colore sia».
Un pensionato, in piazza Garibaldi, si augura che pure il presidente operaio sia prossimo alla pensione. Ma poi minimizza: «No, no. Il mio nome non lo scriva: sa, i miei figli la pensano in maniera diversa». Pasquale Cicinato, 63 anni, scuote la testa e si distingue: «Certo, chi fa, può anche sbagliare. E io sono convinto che Berlusconi di cose ne abbia fatte parecchie. L’errore, secondo me, è stato entrare in Europa».
Simona Perazzi e Sabrina Panichi sperano in nuove elezioni al più presto. «Credo che in questo momento l’Italia sia sotto un doppio ricatto - aggiunge Marco Gentile, 42 anni -: quello della politica e quello dei mercati finanziari. Assistiamo ad un’espropriazione di democrazia e di sovranità nazionale. Sono il primo a non amare il premier, ma il fatto che si debba dimettere perché a deciderlo è la speculazione internazionale, mi sembra inaccettabile».
Andrea Bertotti, 24 anni, è convinto che la decisione delle dimissioni sarebbe dovuta arrivare prima: «Perché? Semplicemente perché questi politici sono inoperosi».
I parmigiani scontenti chiacchierano. Ma sono in pochi, in realtà, quelli che, ai propri pensieri, affiancano volentieri nome e volto.  Ad esempio non lo fa un signore che a commento delle dimissioni del premier, ci dice: «Vi basti sapere che questa mattina sono andato in chiesa».
Qualcun altro lo ammette: «Se Berlusconi sparisse davvero dalla scena politica italiana stapperei una bottiglia di spumante».   In tanti gli insoddisfatti, come la signora anziana alla fermata dell’autobus, che dapprima tace, e poi sbotta: «Non ce n’è nemmeno uno che si salva, lì in mezzo».  E qualche voce fuori dal coro: «In politica rubano tutti. Tranne Berlusconi, che non ne ha bisogno, per questo l’hanno fatto fuori». 
E chi è benevolo, ma con un filo di sarcasmo: «Berlusconi? Una gran brava persona», per poi inforcare la bici sghignazzando.
 Ironia anche nella parole di Faliero Squeri: «Ieri sera ho acceso venti candele - scherza -. In realtà sono convinto che purtroppo nulla cambierà, e tutto andrà sempre peggio. L’alternativa, io, non la vedo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

STADIO TARDINI

Il Parma col Cesena punta alla cinquina Diretta dalle 15

I crociati hanno vinto le ultime quattro gare in casa ma i romagnoli sono in gran forma con un attacco prolifico. Fuori Munari, gioca Dezi

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260