21°

Parma

Stato d'agitazione in carcere "Servono 60 uomini in più"

Stato d'agitazione in carcere "Servono 60 uomini in più"
Ricevi gratis le news
0

«Il personale è stanco, sfiduciato e al limite della sopportazione». Filtra un pesante disagio, dai cancelli del carcere: per la situazione presente (che si trascina dal passato, aggravandosi di anno in anno) e per le prospettive di via Burla. Così, è stato dichiarato lo stato d'agitazione per il personale della Polizia penitenziaria. Una misura accompagnata dall'ennesimo Sos: i sindacati hanno firmato, insieme, una lettera destinata a molti: dal presidente del Dipartimento amministrazione penitenziaria a Vasco Errani, Vincenzo Bernazzoli e Anna Maria Cancellieri. Si chiede a enti locali e parlamentari «di intercedere presso gli uffici Dipartimentali e del Provveditorato per la soluzione delle problematiche». E al prefetto Luigi Viana  si chiede un incontro urgente,  per «evidenziare come le criticità stiano rischiando di compromettere l’ordine e la sicurezza pubblica». Tra le richieste all'amministrazione, quella  dell'«immediato adeguamento del personale, a partire dall'emanazione di un apposito interpello straordinario, passando per l’invio di un'aliquota maggiore di personale dai futuri corsi allievi e di un congruo contingente di poliziotti del Gruppo operativo mobile del Corpo per la gestione dei detenuti 41/bis, per liberare risorse umane da assegnare ad altre unità operative».
La lettera dà uno sguardo d'insieme sulla situazione del nostro penitenziario, nel quale «sono presenti svariati circuiti detentivi», tra cui 41 bis ed ex 41 bis «declassificati per problemi sanitari e non di pericolosità, congiunti di collaboratori di giustizia, protetti (riprovazione sociale, sex  offender, ex collaboratori), paraplegici, minorati fisici, semiliberi, articoli 21, media sicurezza». Le tipologie di detenuti sono numerose. Gli spazi affollati e l'organico insufficiente.  «La carenza d’organico si è aggravata da inizio anno a seguito di pensionamenti e passaggi a ruolo civile di una dozzina di poliziotti penitenziari e che a fine ottobre, a fronte delle 479 unità previste nel 2001, costringe la Direzione degli istituti penitenziari di Parma a una forza effettiva di appena 326 unità (al netto dei 74 assenti a vario titolo). E in questi giorni altre 9 unità di polizia penitenziaria sono in uscita: 5 trasferiti e 4 distaccati».
Troppo pochi, così, i 20 agenti destinati a via Burla dal 163esimo corso. «Non sono utili nemmeno a coprire in toto l’ammanco registrato da inizio dell’anno (- 21 unità). La situazione è ancor più grave se si pensa alla mole di lavoro che quotidianamente il locale Nucleo traduzioni e piantonamenti è costretto a svolgere e che, spesso, si riversa negativamente su tutto l’istituto, in quanto molte unità vengono distolte dall’interno e dai vari uffici scoprendo posti delicati e vitali e mettendo a repentaglio la sicurezza non solo del personale operante (si esce sempre sottoscorta) ma dell’intera cittadinanza, soprattutto negli spostamenti nelle aule di giustizia e nei luoghi di cura».
«Si segnala, ancora  come dalla data del passaggio delle competenze dalla medicina penitenziaria al servizio sanitario nazionale e nonostante i protocolli d’intesa tra Regione e Prap, di fatto non siano diminuite le visite specialistiche dei detenuti in strutture ospedaliere esterne, ma aumentate, aggravando i carichi di lavoro del personale di Polizia penitenziaria impiegato in traduzioni e piantonamenti».
A questo punto, la possibilità della riapertura delle sezioni ristrutturate viene vista come uno «spettro». «Riteniamo l’eventuale adozione di tale scelta assolutamente e oggettivamente impraticabile se non previa assegnazione di una congrua aliquota di personale (almeno 60 unità di polizia penitenziaria) indispensabile per la gestione di tali sezioni».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY SERIE B LA VITTORIA CONTRO IL FLORENTIA FUNESTATA DA UN GRAVISSIMO EPISODIO

Amatori, Belli colpito da un pugno:

Il terza linea è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

14commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

39commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

1commento

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

SPORT

Moto

Guido Meda svela un aneddoto su Simoncelli

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

1commento

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

SOCIAL NETWORK

Motocross: impressionanti acrobazie Video

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro