Parma

All'ospedale nascerà un "giardino riabilitativo"

Ricevi gratis le news
1

Un giardino riabilitativo nell’area esterna del Padiglione Barbieri, uno spazio verde attrezzato per i pazienti dell’Unità operativa di Medicina riabilitativa dell’Ospedale Maggiore: un luogo che possa aiutarli a recuperare abilità ma anche a confrontarsi con gli ostacoli della vita reale, per imparare a superare le barriere architettoniche e integrarsi nel vivere sociale. Il progetto è dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Parma, che si propone di realizzarlo con il coordinamento gestionale della Provincia e il contributo operativo  del Centro commerciale Eurosia. Per raccogliere fondi a favore del giardino, Eurosia insieme alle associazioni del territorio lancerà un calendario di iniziative ad hoc, dall’organizzazione di eventi sportivi, alla vendita di prodotti, alle lotterie (promosse  da Alice Onlus, associazione di volontariato per la lotta all’ictus cerebrale). Tutti i cittadini saranno invitati a partecipare.
“È un progetto del quale insieme a Eurosia ci siamo di colpo innamorati, e di cui vediamo non solo l’utilità ma anche l’aspetto estremamente innovativo: in un contesto protetto si realizza qualcosa che consente ai disabili di imparare ad affrontare le barriere architettoniche”, ha spiegato nella presentazione di oggi in Provincia il responsabile dell’Agenzia per lo Sport Walter Antonini, mentre il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli si è detto “contento che si possa realizzare a Parma un’esperienza del genere, così innovativa e importante”.
“Al Barbieri abbiamo realizzato un polo di lungodegenza e riabilitazione che oggi ospita 195 pazienti. L’idea di completarlo con questo giardino ha un primo dato che è l’utilità per i pazienti, e poi offre anche la possibilità di creare un importante luogo d’incontro per pazienti e familiari”, ha spiegato il direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria Leonida Grisendi, che ha aggiunto: “iniziative così contribuiscono ad avvicinare un ospedale al proprio territorio e ai propri pazienti e cittadini residenti. E qui a Parma di questo c’è molto bisogno”.
Parte dunque la grande gara per la raccolta fondi, cui tutti i parmigiani e parmensi (ma non solo) sono invitati a partecipare. Il costo previsto dell’intervento è di circa 125mila euro: 70mila per il primo stralcio (parte edile, illuminazione) e 55mila per il secondo (opere a verde). Il giardino è previsto nell’area verde prossima al Padiglione Barbieri dell’Ospedale, una superficie di circa 850mq con un perimetro di circa 120 m, e sarà a servizio dei pazienti di Medicina riabilitativa e dei loro familiari. Pazienti con un’ampia gamma di patologie (dalle cerebrolesioni e neurolesioni vascolari o traumatiche alle lesioni ortopediche) e la cui presa in carico ottimale contempla i disturbi di tipo motorio, cognitivo, psicologico, il livello di autonomia e la necessità di ausili.
“Con tutte le altre realtà che compongono Eurosia abbiamo trovato immediatamente una comunione d’intenti sull’idea che il centro commerciale sia un centro d’aggregazione dal quale far partire anche iniziative per il territorio”, ha commentato direttore di Ipercoop Gianluca Menozzi, sottolineando il valore di “un progetto che tenta di dare coraggio e dignità a persone che hanno bisogno di essere aiutate. Sono aspetti che a noi stanno molto a cuore, perché noi lavoriamo per la gente e con la gente”. “Ci siamo tutti innamorati subito di questo progetto – ha confermato il direttore del Centro commerciale Eurosia Fabrizio Pacini - proprio perché va nella direzione di ciò che deve essere Eurosia per la città di Parma: un contenitore dove poter portare e lanciare iniziative ed eventi. Noi ci crediamo molto”. 
Oltre ad aiutare i degenti a recuperare o acquisire abilità, il giardino può essere anche un luogo importante per favorire momenti ricreativi e di incontro con le famiglie. Un particolare, questo, da non sottovalutare: la possibilità che vi siano momenti di socialità al di fuori del reparto, e quindi di un contesto prettamente ospedaliero, è infatti rilevante per sostenere gli aspetti emotivi e assistenziali di tutti i pazienti che giornalmente sono impegnati nelle attività riabilitative e di recupero motorio.
Quello del giardino di Parma è un progetto originale, il primo del genere in Italia. “Ci sono elementi che rappresentano un’innovazione in Italia negli spazi esterni rispetto a strutture di riabilitazione – ha osservato il direttore del Dipartimento geriatrico-riabilitativo dell’Azienda ospedaliero-universitaria Rodolfo Brianti -. Ci saranno alcune delle più comuni barriere che si incontrano nelle città, e percorsi nei quali possiamo aiutare i pazienti ad affrontare il quotidiano: questo è l’aspetto più innovativo. Ma ci saranno anche spazi di socializzazione, di attività ludica e sportiva”.
Tra le caratteristiche previste: superfici calpestabili e percorsi diversi con materiali, gradini e pendenze differenti, da poter proporre a pazienti che deambulano (con o senza ausilio) e a pazienti in carrozzina; un percorso a ostacoli (variabili e removibili) per l’addestramento all’abilità e alla destrezza delle persone che deambulano o in carrozzina; un’area per attività manuali-laboratoristiche (pittura, piccolo giardinaggio, manipolazione di materiali plasmabili…); un’area verde dove suoni, colori, odori, rumori e superfici tattili forniscano stimoli sensoriali per attivare o rilassare il paziente o facilitino la produzione di una risposta, là dove ancora non se ne sono osservate (ad es. stati vegetativi); spazi idonei alle attività di avviamento allo sport (ad es. basket, ping-pong, tiro con l’arco) per utilizzare le abilità recuperate dal paziente, per l’intrattenimento ludico e per rendere consapevole il paziente delle potenzialità comunque presenti nelle sue abilità residue.
Verranno realizzati due gazebo, uno come area di ritrovo per pazienti e familiari e uno per le attività terapeutiche manuali. Nel giardino ci saranno inoltre una fontana e due punti acqua in prossimità dei gazebo.
Particolare attenzione sarà riservata allo studio del verde (posizione degli arbusti, altezza delle siepi, scelta delle essenze…). Ci saranno una serie di siepi sia esterne sia interne; le prime, più fitte e alte, garantiranno la privacy ai pazienti impegnati con le attività riabilitative, mentre quelle interne, più basse, saranno a delimitazione dei vialetti e dei percorsi pedonali. A completamento sono inoltre previste una serie di fioriture, alberature di alto e medio fusto e rampicanti.

Gli ideatori del progetto
La creazione del Giardino riabilitativo è il risultato del lavoro e della collaborazione tra più figure:
- il personale dell’Unità operativa di Medicina riabilitativa: Dott. Rodolfo Brianti (Direttore dell’UO e del Dipartimento Geriatrico-Riabilitativo), Dott. Fabrizio Dazzi (Fisiatra, Responsabile di Struttura Semplice di Unità Operativa), Ft. Alessia Cattaneo e Ft. Barbara Parenti (terapiste operanti nell’ambito della Terapia Occupazionale);
- la Direzione e il Servizio Attività Tecniche e Logistiche dell’Azienda Ospedaliera;
- l’Architetto Cesare Beghi del CAAD di Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    19 Novembre @ 18.11

    I SOLITI LAVORI SOBRII ED ESSENZIALI , Con finalità CHIARISSIME, AFFIDATI da AMMINISTRATORI INTEGERRIMI ad IMPRESE DISINTERESSATE a PREZZI STRACCIATI. Era sufficiente un articolo più corto, l'avevamo già capito.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gimmi Ferrari e i suoi corvi (1996)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Dove investire nel 2018? 5 domande e 5 risposte

ECONOMIA

Dove investire nel 2018? 5 domande e 5 risposte

Lealtrenotizie

Nera 3

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

incidente

Viale Piacenza, 73enne in bici travolto da un'auto: è grave

2commenti

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

A MEDESANO

Pioggia di lettere anonime a luci rosse

Il caso

«Io, musulmano, sono contro la chiusura delle "Luigine"»

2commenti

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

4commenti

fiere

Cibus 2018 scalda i muscoli: attesi 80mila visitatori

carabinieri

Capodanno rovinato: l'appartamento in affitto a Madonna di Campiglio era una truffa

INSTAGRAM

Fotografa la città dalla tua... prospettiva

Ecco il nuovo "tema del mese" di IgersParma, in collaborazione con Gazzetta di Parma

tg parma

Novità in casa Tep: arrivano tre nuovi autobus lunghi 10 e 12 metri Video

1commento

HA SCIPPATO DUE ANZIANE

Rapinatore incastrato da una foto

2commenti

FIDENZA

Auto in fiamme nella notte: incendio doloso?

BORGOTARO

Tornano odori e disagi, Rossi interpella Arpae per nuovi controlli

Il sindaco: «Non vogliamo si ripeta la situazione dell'anno scorso»

m5s

Cominciate le parlamentarie. Per Parma Ferraroni, Distante, D'Alessandro e...?

1commento

Gioco

Busseto, vinti 64mila euro al lotto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

LA BACHECA

Ecco 66 nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

BORGAMO

Cade in una tomba: 74enne muore sul colpo

alimentare

Ferrero acquista i dolci Usa di Nestlé per 2,8 mld di dollari

SPORT

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

Calciomercato

Nainggolan, la Roma frena. Tifosi in rivolta sul web

SOCIETA'

Economia

Più ortofrutta confezionata per non pagare i sacchetti bio Video

gran bretagna

18enne italiana mette la verginità all'asta per poter studiare a Cambridge: offerto un milione

2commenti

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti