10°

20°

Parma

Avvocati all'attacco: "Stop a eccessi e manette facili"

Avvocati all'attacco: "Stop a eccessi e manette facili"
Ricevi gratis le news
0

E' un'affermazione decisa del diritto di difesa. E un grido d'allarme contro la spettacolarizzazione degli arresti e il rischio di alcuni eccessi durante la fase delle indagini. Temi affrontati dall'Unione camere penali italiane durante l'astensione cominciata  lunedì scorso e terminata ieri,  ma  su cui si sono confrontati anche gli avvocati parmigiani in un'assemblea pubblica martedì scorso. Incontro dal quale è scaturita una delibera che, pur non citando le  ultime inchieste giudiziarie sulla corruzione, fa ovviamente riferimento ad alcune polemiche nate dopo gli arresti di «Green money» e «Easy money». Una lunga analisi su cui i penalisti chiedono sia fatta un'ampia riflessione.
«E' diventata prassi censurabile - si legge nella delibera della Camera penale di Parma - la ritardata iscrizione nel registro degli indagati di persone che di fatto già da tempo sono destinate ad assumere tale veste, effettuata anche al prevalente fine di prolungare la durata della fase delle indagini preliminari,  o privare fin dall’inizio delle necessarie garanzie difensive la persona in concreto già indagata. Non di rado, è possibile registrare come in fase d’indagine la polizia giudiziaria procedente raccoglie dichiarazioni autoindizianti soprattutto  da parte di persone tratte in arresto o in stato di fermo, anche se indiziate di gravissimi reati, facendo capzioso ricorso alla forma delle dichiarazioni spontanee, paradossalmente rese a quel punto da un soggetto tratto in vinculis».
«Non può tacersi il ricorso, sempre più frequente - aggiungono anche i penalisti - dell’inserimento all’interno di atti d’indagine di stralci di conversazioni telefoniche tra difensore e proprio assistito, nonché del mancato deposito delle cassette relative ad intercettazioni telefoniche in tempo utile per poter esercitare legittimamente il diritto di difesa;  parimenti censurabile deve ritenersi, soprattutto in fase d’indagine, la costante esposizione mediatica di persone in stato di arresto, magari nel momento stesso in cui vengono prelevati dalle proprie abitazioni o condotti davanti all’autorità giudiziaria,  di fatto obbligati, con il beneplacito degli agenti di polizia operanti, a “forzate passerelle”, non di rado con le  manette ai polsi;   ugualmente preoccupante è il frequente ricorso all’estrema misura della custodia cautelare in carcere anche laddove le esigenze cautelari, seppur sussistenti, potrebbero essere tutelate con misure più graduate e meno afflittive, che vengono riconosciute e concesse non appena la persona ristretta in carcere assume una linea difensiva remissiva e collaborativa, non solo in merito alle dirette contestazioni mosse nei suoi confronti, ma anche riguardo a fatti magari ancora in fase di accertamento». 
Ma è sulla necessità di una riforma urgente della giustizia, oltre che dell'ordinamento professionale, che tornano ad insistere gli avvocati per contrastare l’«attacco in corso alla funzione difensiva». «La mancata adozione dell’auspicata nonché ineluttabile separazione delle carriere - si legge ancora nella delibera della Camera penale di Parma - continua nel provocare un concreto indebolimento dell’attività difensiva, atteso che, soprattutto nel contesto attuale, non potrà esserci un vero ed effettivo rispetto del diritto di difesa, finché  non ci sarà parità tra accusa e difesa davanti ad un giudice terzo e imparziale. L’attacco al diritto di difesa è favorito dalla grave debolezza intrinseca che oggi connota la stessa figura dell’avvocato, tanto che da tempo la stessa avvocatura richiede al legislatore un’adeguata riforma dell’ordinamento professionale, che dovrà necessariamente passare attraverso una sempre più indispensabile specializzazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spigaroli Murgia a Radio Parma

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Lealtrenotizie

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

5commenti

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

Si rafforza la possibilità che possano così diventare di proprietà pubblica

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

economia

Derivati del pomodoro, cambia l'etichetta: bisognerà indicare l'origine della materia prima

I ministri Martina e Calenda hanno firmato il decreto

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

GERMANIA

Uomo attacca con un coltello a Monaco: 4 feriti

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

Moto

Rossi: "Spero in una gara asciutta"

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: