19°

Parma

Bernazzoli: "Disponibile per il bene della città. Ma voglio valutare fino a domani"

Bernazzoli: "Disponibile per il bene della città. Ma voglio valutare fino a domani"
Ricevi gratis le news
62

 

Bernazzoli: "Disponibile, ma devo valutare bene" (Tg Parma 22 novembre, ore 12,45)

Bernazzoli candidato con riserva  (22 novembre, ore 2)

Enrico Gotti

La richiesta arriva dal segretario regionale del Pd, Stefano Bonaccini: <Io chiedo a Vincenzo Bernazzoli di accettare la richiesta del partito di candidarsi alle primarie>. È passata l’una e mezza di notte nel circolo Inzani, dove si tiene il direttivo del partito democratico. Quattro ore prima, la riunione si era aperta con il passo indietro di Giorgio Pagliari, per molti il <candidato naturale> nella corsa a sindaco, che ha annunciato <l’indisponibilità> a partecipare alle primarie. Alcuni militanti tifavano per lui, altri per Bernazzoli, altri ancora per Paolo Andrei, professore universitario e vicepresidente della Fondazione Cariparma. Ma anche quest’ultimo non parteciperà alla scelta del primo cittadino, ha declinato le offerte ricevute dai vertici di partito, pur dichiarandosi pronto a <lavorare in squadra>.

Dibattito acceso su alleanze, sondaggi e primarie al circolo Inzani. A notte fonda, dopo miriadi di interventi, ha preso la parola Bernazzoli: <Bisogna guardare a cosa ha bisogno questa città, assumersi la responsabilità di affrontare la situazione in cui si trova. Io questa responsabilità me la sento. Ma non esiste che io mi autocandidi. Esiste la possibilità che accetti se mi viene chiesto, se c’è una situazione di emergenza, se c’è la mancanza di alternative>. <La situazione del comune di parma è drammatica. – continua Bernazzoli - Non la si può governare se uno non ha una fortissima condivisione, una copertura ampia. Noi abbiamo persone capaci di tirare fuori la città da questa situazione. Abbiamo un’occasione storica, non per piantare una bandierina in un municipio, ma per dare una svolta culturale a questa città, aprire una fase nuova>. Un discorso che apre alla candidatura, ma con riserva, che Bernazzoli scioglierà entro due giorni. Una condizione posta sul piatto è che il partito sia compatto, che dopo le discussioni sui nomi e sui metodi della scelta dei candidati, ora lavori unito.

La rinuncia di Pagliari (21 novembre, ore 22)

"Indisponibile a candidarmi": così Giorgio Pagliari, il capogruppo del Pd in Consiglio comunale, ha reso nota alla stampa la sua decisione di non partecipare alle primarie del centrosinistra quale candidato del Partito democratico. Le motivazioni, ha spiegato, saranno rese note in una lettera che sarà diffusa martedì.

Una mossa che sembrerebbe spianare la strada alla più volte ventilata candidatura di Vincenzo Bernazzoli. Ma allo stesso tempo, occorrerà capire quanto la rinuncia di Pagliari possa aprire uno strappo, e con quali conseguenze.

Tutti i retroscena sulla Gazzetta di Parma in edicola martedì

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Graz

    23 Novembre @ 15.55

    Il nome di Bernazzoli è stato imposto dal segretario PD Garbi, lo stesso che ha voluto con forza i candidati di Fidenza e di Salso (e pure quello del suo stesso paese, Soragna), tutti passati dal centrosinistra al centrodestra. E vai che vai bene!

    Rispondi

  • cantarelli claudio

    23 Novembre @ 11.44

    Siamo alle solite: il partito dispone e i signorsi ubbidiscono. No. Pagliari non andava bene al PD regionale e neppure a quello nazionale perciò: NIET. Mi pare di rivivere lo strappo di Mario Tommasini, il partito teme i liberi pensatori, i non indottrinati e quindi agisce di conseguenza. D'altra parte è lo specchio di una destra che ha vissuto per vent'anni il culto della personalità di Berlusconi: lì era un solo uomo a decidere, qui è l'apparato e in entrambi i casi la base va a farsi benedire. Peccato per l'avvocato Pagliari, la candidatura se l'era guadagnata sul campo, anzi sui banchi dell'opposizione, ma il partito come negli anni '60 ha deciso diversamente e tanto è bastato. Un' ultima domanda a tutti i politici in corsa: -Credete che tutti gli esperti che hanno sentenziato che l'inceneritore è una fabbrica di tumori siano dei solenni incapaci? -Pensate che il danno economico che le casse subirebbero dalla sospensione dei lavori, o dalla conversione dell'impianto, valgano la morte di un solo cittadino? Se la vostra coscienza dice si allora procedete pure ma senza porvi troppi quesiti sul perché esiste un abisso fra la politica e i cittadini.

    Rispondi

  • lalla

    23 Novembre @ 00.19

    pensavamo che la candidatura dell'avvocato pagliari fosse la piu' naturale oltre che la migliore...... ma da quando si abbandona un ente per farsi eleggere in un altro se non c'e' personalismo? mi piacerebbe sapere xche' e x chi pagliari non andava bene

    Rispondi

  • lalla

    23 Novembre @ 00.16

    pensavamo che l'avvocato pagliari fosse il giusto rappresentante di una citta'

    Rispondi

  • arianna

    23 Novembre @ 00.03

    Ora non so proprio più per chi votare. Peccato per l'avv. Pagliari che ha fatto una costante opposizione insieme ad Ablondi ed altri di minoranza contro dieci anni di malaffare parmigiano. Un'occasione persa in una città perduta.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro