Parma

"Lo stadio? Fuori città" - Una lettera alla Gazzetta riapre il dibattito

"Lo stadio? Fuori città" - Una lettera alla Gazzetta riapre il dibattito
Ricevi gratis le news
29

Giovedì la Gazzetta di Parma ha pubblicato nella pagina delle lettere un nuovo intervento sulla collocazione dello stadio Tardini. Un tema su cui si discute da anni, e per il quale le proposte di chi vorrebbe trasferire l'impianto si scontrano con chi invece è affezionato alla collocazione in piena città, e quindi la difende. L'argomento sta provocando diverse repliche al nostro quotidiano: ecco perchè riproponiamo la lettera anche sul sito, aprendo ovviamente il relativo spazio commenti.

Signor direttore,la cittadinanza è stanca di dover sopportare i disagi dello stadio in centro città. L'altra sera, per una partitella che il Parma ha meritatamente perso, alla quale hanno assistito un migliaio di spettatori o poco più, il traffico è stato sconvolto dalle chiusure fin da metà pomeriggio. Ore e ore di code.

Basta, non se ne può più.Portiamo lo stadio vicino all'autostrada o da qualunque altra parte ma lontano dal centro. Anche le forze dell'ordine sarebbero molto più contente di non avere gli ultras in giro per la città. Il Parma potrebbe avere un bellissimo stadio su misura per il calcio come quello della Juve. Al posto del Tardini, il Comune potrebbe fare un parco. Se ne avvantaggerebbero tutti. Chi ci perderebbe? Solo quattro pensionati che vanno allo stadio in bicicletta.

Rocco M.- Parma, 29 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuseppe Pantano

    03 Dicembre @ 18.35

    Credo che in occasione di Parma Verona di martedì scorso, il purtroppo consueto coprifuoco che viene organizzato per far svolgere una partita al Tardini sia stato attivato troppo in anticipo. Questo errore ha fatto sì che si siano amplificati in tale occasione, gli anch’essi purtroppo consueti disagi che si devono patire quando a Parma si svolge una partita soprattutto quando è in notturna ed indipendentemente che l’evento riguardi poche centinaia di spettatori come appunto martedì. Forse l’emergenza commissariale in cui si trova l’istituzione comunale non ha consentito che la decisione su quando chiudere le zone vicine allo stadio fosse presa con la necessaria oggettività e serenità. Il problema stadio comunque esiste e non riguarda solo il Quartiere Cittadella sottoposto al coprifuoco ma tutta la città i cui viali di circonvallazione e arterie principali finiscono per intasarsi visto che lo stadio è su uno di essi e i punti di arrivo degli spettatori ospiti, stazione e casello autostradale, si trovano dalla parte opposta della città. Il buon senso vuole che lo stadio sia spostato fuori città anche se bisogna comprendere chi vuole difendere un luogo che per Parma e la sua storia recente ha avuto grande importanza. Probabilmente venti anni fa c’erano i presupposti per trovare questa soluzione, ovvero la possibilità di reperire le risorse necessarie. Fu fatta una scelta diversa e sbagliata ma si era in tempi di amministrazioni immobili. Forse ora si rimpiangeranno risorse che sono finite in altre opere e potevano essere meglio impiegate anche per lo stadio. Comunque ora le risorse non ci sono e senza di esse il problema stadio non lo si risolve. La città di Parma deve però lavorare per trovare opportunità di risolverlo definitivamente in futuro. Se, superata la crisi economica, all’Italia sarà assegnata una importante manifestazione calcistica che da tanti anni ormai non ospita, Parma dovrà cercare di essere tra le sedi prescelte per la manifestazione e quindi poter ottenere le risorse che lo stato metterà a disposizione per ristrutturare o costruire i vecchi e pericolosi stadi italiani. Giuseppe Pantano Ex Consigliere comunale PDL

    Rispondi

  • bapi

    03 Dicembre @ 16.01

    lo stadio andrebbe comunque rifatto ha dei tubi di metallo come un pollaio

    Rispondi

  • Luca

    03 Dicembre @ 16.00

    Ghiso, per andare da via mantova a via montanara c'è la tangenziale, 10 minuti e sei arrivato

    Rispondi

  • fabrizio ferrari

    03 Dicembre @ 15.57

    tanto con la squadra che avete nel giro di due anni andate a giocare all'Amorini al sabato pomeriggio .

    Rispondi

  • Pier

    03 Dicembre @ 14.44

    Vendete casa e andate ad abitare altrove , il vecchio Ennio non si tocca !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS