21°

Parma

Izzi: l'Ospedale dei bambini dovrà essere dei bambini

Izzi: l'Ospedale dei bambini dovrà essere dei bambini
Ricevi gratis le news
1

Si avvicinano i tempi per la realizzazione dell'Ospedale dei bambini. E questa mattina, sull'argomento, è comparsa sulla Gazzetta di Parma una lettera del prof. Giancarlo Izzi

Caro direttore,
è sempre di grande conforto avvertire, tramite le lettere al direttore del suo giornale, la vicinanza della gente e sentirsi in sintonia con loro, specie per chi deve prendere decisioni difficili e dense di incertezze per il futuro di tanti bambini e ragazzi a noi affidati. Se il mio lavoro è tuttavia così meritorio, è perché ho attorno a me un gruppo di colleghi, infermieri e tante altre professionalità, sia tecniche che amministrative, che completano la mia opera. Senza di loro, e quindi senza l’Azienda Ospedaliera di Parma di cui siamo parte integrante, non sarebbe possibile “fare” così tanto per tanti bambini malati. Sono davvero numerose le professionalità e le competenze che concorrono a ottenere i risultati raggiunti nella lotta contro i tumori e le malattie del sangue, tanto che più dell’85% dei giovani ammalati di leucemia, oggi, possono, e mi conceda, devono guarire! E questo è il “sistema” virtuoso, di cui sono parte e in qualche modo capofila, che vuole al centro il bambino malato e, attorno a lui, tutti i professionisti, tecnici e amministrativi, nei vari ruoli e competenze, chiamati a risolvere i molteplici problemi che la malattia comporta.

In una società complessa, è altresì accettabile che ci possano essere altri “sistemi”, con altre logiche e altre priorità in una dialettica, anche aspra, di contrapposizione (a proposito: so per certo che l’Azienda ospedaliera non fornisce ai dirigenti/primari computer della Apple e quindi vorrei rassicurare il cortese lettore che il PC che ha visto non ha distolto soldi dai fini istituzionali di cura dei pazienti).
Fatta questa necessaria premessa, posso confermare all’amico lettore, così gentile nei miei riguardi nella lettera pubblicata sulla Gazzetta in data 1 dicembre, che l’attuale direzione generale condivide il modello di assistenza che vede la centralità della persona e si prodiga in modo ammirevole affinché possa realizzarsi, pur nelle difficoltà del tempo che stiamo vivendo. La conferma viene dall’aver assegnato a me e al prof. Bernasconi della Clinica Pediatrica, il compito di coordinare la realizzazione definitiva del progetto del nuovo Ospedale dei Bambini.
La lettera citata, oltre al conforto alla mia persona, segna una vicinanza di interessi della gente per quanto stiamo facendo ed è stimolo per tutti ad impegnarci ancor di più perché le sue attente osservazioni siano storia del passato. Già oggi, fortunatamente e grazie alla collaborazione di tanti, il nostro reparto può mettere in campo, da un lato, le più aggiornate prestazioni scientifiche nel campo della diagnosi, terapia e assistenza delle malattie emato-oncologiche pediatriche, e dall’altro ha la disponibilità di giochi, TV, play station ecc. perché la giornata dei bambini sia più lieve possibile. Il concetto che ci guida da tempo: “Non tutto del bambino malato, è malato” ha fatto sì che, come Reparto e come Azienda Ospedaliera, ci siamo presi cura anche della parte “sana” del bambino. Questa assistenza globale, pensata e attuato da anni pur nelle indubbie difficoltà, trova oggi una sintonia forte con la Direzione dell’Azienda Ospedaliera e questo offre garanzie sulle capacità di cure e strumentazioni molto efficaci, ma anche da slancio alle attività rivolte alla persona: dal progetto Giocamico alla Scuola in Ospedale e alle collaborazione con le Associazioni di Volontariato “Noi Per Loro” e il V.O.B. (Volontari Ospedale dei Bambini).

In questo momento storico, sono certo che i cittadini di Parma e Provincia, così come il cortese lettore, non ci faranno mancare il loro sostegno, la loro vigile e partecipata collaborazione, perché in questo nuovo Ospedale dei Bambini non possano mai capitare le cose che il nostro amico lettore ha evidenziato. Da parte del “sistema virtuoso”, dagli uomini e dalle donne dell’Azienda Ospedaliera, dalle singole associazioni di volontariato e dal VOB che le unisce, dalla società civile che sentiamo al nostro fianco, possiamo confermare l’impegno comune perché il Nuovo Ospedale dei Bambini di Parma sia il naturale completamento di quanto sin qui abbiamo realizzato assieme, al di là di possibili e comprensibili contrapposizioni, a tutto vantaggio della cura e del benessere dei bambini e dei ragazzi ammalati.


Giancarlo Izzi
Direttore U.O. Complessa di
Pediatria e Oncoematologia
Parma, 2 dicembre

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    04 Dicembre @ 11.20

    DUNQUE, IL PROFESSOR IZZI ED IL PROFESSOR BERNASCONI SONO DUE MEDICI ESEMPLARI PER ESPERIENZA CLINICA , PREPARAZIONE SCIENTIFICA , PRESTIGIO PROFESSIONALE, STATURA MORALE , E, SU QUESTO, NON CI PIOVE, PERO' è mai possibile che, quando parli con qualcuno in Ospedale tutti ti dicano peste e corna della Direzione Generale, della Direzione Amministrativa, della Direzione Sanitaria , e poi, quando si parla o si scrive in pubblico , diventino tutti Santi Martiri miracolosi , per cui "grazie all' Azienda" , "con l' interesse dell' Azienda " , "per le geniali intuizioni dell' Azienda", "meno male che l' Azienda c' è" ? Misteri della Fede ! COMUNQUE , TRA LE VIGLIACCATE CHE IL GOVERNO MONTI STA PER FARE CONTRO GLI ITALIANI C' E' ANCHE L' INTRODUZIONE DI UN "TICKET" SUI RICOVERI . In altre parole, per il ricovero in Ospedale bisognerà pagare una somma , vedremo in quale misura. QUINDI , I GENITORI DEI BAMBINI CON LA LEUCEMIA CHE ANDRANNO A FARSI CURARE DAL PROFESSOR IZZI DOVRANNO PAGARE ! Se no la Merkel e Sarkozy si arrabbiano ! Dobbiamo combattere per l' Euro, non per la leucemia dei bambini !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

1commento

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

1commento

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

salute

Un'équipe dell'Università di Parma studia la chirurgia mini-invasiva contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

PARLA L'ESPERTO

«Anziana scippata, evento traumatico»

2commenti

LUTTO

In duomo a Fidenza l'ultimo saluto a Luca Moroni

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 10

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

Traffico

Nebbia a Parma: ancora disagi per chi viaggia

Code fra Reggio e Modena per traffico intenso

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

FRAZIONE

«Carignano, auto troppo veloci e pochi controlli»

Lesignano

Festa per i 18 anni dei due migranti

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

NOSTRE INIZIATIVE

Da oggi le foto di tutti i remigini delle scuole di città e provincia

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Sparatorie con tre vittime in Maryland e Delaware: arrestato un 37enne

Massa

Lite per un parcheggio: gli spara e lo ferisce al volto

SPORT

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

3commenti

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

MOTORI

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compattodi Seat in 5 mosse Foto

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»