Parma

Allarme furti in casa: ieri 9 denunce

Allarme furti in casa: ieri 9 denunce
Ricevi gratis le news
30

Già il dato pubblicato ieri dalla Gazzetta di Parma era inquietante: 170 colpi in un mese. Ovvero cinque case svaligiate al giorno: una piaga in continuo aumento, e che - come dimostra la nostra mappa dei furti  (limitata agli articoli delle ultime setttimane in città e quindi incompleta) - non risparmia alcun quartiere.

Ma ieri questa già elevata media è stata quasi doppiata: 9 denunce per furto in abitazione, come informa la stessa Gazzetta con i dati quotidianamente forniti dalla Prefettura. Alle quali si aggiungono quelle per 2 furti di auto e 2 furti su auto (poca roba, ma in fondo si tratta sempre di una città di provincia).

Al di là dei crudi numeri, quello dei furti in casa è un reato che inevitabilmente tiene in apprensione molti parmigiani, che anche nelle interviste al Tg Parma sulle classifiche della qualità della vita hanno sottolineato che, accanto a tanti innegabili pregi, Parma presenta oggi un punto debole proprio nella sicurezza. E se è vero che siamo ancora lontani da certe situazioni legate alla grande criminalità organizzata (che però a sua volta sta cercando di infiltrarsi anche al nord e anche in Emilia), anche la cosiddetta microcriminalità è fonte di paure soprattutto per le fasce deboli della popolazione come gli anziani.

Prima che qualcuno commenti interpretandoci male, non si tratta certo di lanciare allarmi esasperati e sovradimensionati: si tratta però di affrontare concretamente un problema che non va nascosto. E che rischia (come proprio i commenti di tanti lettori dimostrano) di provocare ulteriori tensioni, e irragionevoli e pericolose tendenze ad una "giustizia fai da te".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • roby

    07 Dicembre @ 17.46

    martedi della scorsa settimana,c'era una partita allo stadio,mia moglie rientra a casa e si trova una persona sul balcone al secondo piano che all'accensione della luce,erano quasi le 20,fugge veloce velocemente e una volta sceso in strada la sbeffeggia pure con una pernacchia. chiamata la polizia si sente rispondere che le pattuglie sono tutte impegnate allo stadio per servizio...che dire,datemi il porto d'armi con licenza di uccidere?certo che i politici non se li ritroveranno mai in casa, loro sono protetti dalle guardie del corpo pagate dai cittadini e non stò facendo demagogia come si sente dire di solito,la realtà è questa.La denuncia ovviamente non l'abbiamo fatta,tanto a che serve cercarli dopo una settimana i ladri?

    Rispondi

  • FILIPPO GRECI

    07 Dicembre @ 17.28

    Il diritto alla sicurezza e' un diritto costituzionalmente garantito, sacrosanto, inviolabile e che uno Stato civile dovrebbe garantire sempre. A Parma si assiste ormai quotidianamente allo scempio di tale termine senza che nessuno si dia da fare concretamente per risolvere una situazione pericolosissima: i cittadini hanno la quasi certezza matematica di essere stati abbandonati da quello Stato che pero' pretende dai medesimi ogni genere di sacrificio economico per non affondare. E' ora, e' tempo di dire Basta a questa situazione che con la complicita' delle Istituzioni silenti e/o assenti, listituzioni che tendono a minimizzare un fenomeno malavitoso sfuggito ad ogni controllo, rischia di diventare una bomba sociale difficile da disinnescare. Ringrazio pubblicamente ed a gran voce la Gazzetta di Parma che compie il sacrosanto diritto/dovere di informare il cittadino su quanto sta accadendo, pur in mezzo a mille difficolta' e reticenze di quegli organi che dovrebbero garantire sicurezza ed ordine pubblico non solo con provvedimenti isolati e tampone, ma con un vero e proprio piano di azione teso a contrastare efficacemente la criminalita' che a Parma sta facendo quello che letteralmente vuole. Il Movimento Nuovi Consumatori, in linea con la filosofia del proprio agire e la problematica sottesa, organizzera' una campagna di protesta contro l'inazione delle autorita' preposte e a favore di una reale e concreta lotta alla criminalita' che non si esaurisca nei controlli di routine organizzati ad hoc al solo fine di quietare la popolazione con interventi pubblicizzati sui media locali appositamente. Ribadiamo il nostro rispetto per l'autorita' costituita ed il nostro affetto per i ragazzi di Polizia e Carabinieri che, sotto organico e con mezzi assolutamente inidonei al compito, fanno quello che possono, ma vogliamo evidenziare anche il grande disagio, la grande preoccupazione e la tangibile paura della cittadinanza di fronte all'ostinato "silentium" di Questore e Prefetto in merito a tutte le problematiche teste' citate. Un silentium che non e' piu' tollerabile. Dott.Filippo Greci Pres.Naz.Movimento Nuovi Consumatori

    Rispondi

  • Marco

    07 Dicembre @ 13.46

    Le pattuglie della polizia della municipale e dei carabinieri sono TROPPO IMPEGNATE A CERCARE DI FARE DELLE MULTE ALLE MACCHINE PITTUOSTO CHE CERCARE DI PROTEGGERE I CITTADINI E LE LORO ABITAZIONI....QUESTO PAESE STà TOCCANDO IL FONDO........O FORSE LO HA GIà TOCCATO OGGI PER CASO HO VISTO PURE IL PREZZO DEL DISEL 1.70E E MI CHIEDO SE ANCHE QUESTO NON SIA UN FURTO VISTO CHE è UN PRODOTTO NON LAVORAO O PERLOMENO LAVORATO IN PARTE E COSTA UGUALE ALLE BENZIA CHE è RAFFINATA......CHE SCHIFO

    Rispondi

  • Ale

    07 Dicembre @ 11.35

    Una semplice osservazione, siamo 91esimi su 107 nella Classifica della Qualità della Viat (Sole 24 Ore) pe quanto riguarda l'ORDINE PUBBLICO, peggiorando la posizione rispetto all'anno precedente e risultando la peggio città nella regione dopo Bologna. siamo addirittura 92esimi su 107 per quanto riguarda la voce MICROCRIMINALITA' E RAPINE. Qualcuno dalle parti della Prefettura dovrebbe porsi qualche domanda sull'efficacia del sistema di prevenzione reati, noi cittadini sicuramente ce le poniamo visto che quotidianamente lottiamo con simili reati. Buona giornata a tutti i parmigiani che ogni giorno fanno il proprio dovere andando al lavoro e non bivaccando in stazione o nei giardini pubblici.

    Rispondi

  • Giuseppe

    07 Dicembre @ 06.12

    X Frank . Glielo dico da persona che ha vissuto, i suoi "primi" 50 anni in una città molto difficile :purtroppo, quel sistema non funziona: legga di quelle persone uccise per aver reagito ad una rapina e si farà un'idea di cosa potrebbe accadere. Se possiede un'arma deve essere disposto ad usarla e, le assicuro, per una persona NORMALE come me o come lei non è facile come sembra infierire su un essere umano. Poi, consideri una cosa: lei ha qualcosa da perdere ( una casa...........un lavoro.....una famiglia........) ; cos'hanno da perdere queste persone ? Piano piano, questa città imparerà i rudimenti di "autodifesa" che costituiscono già un mero bagaglio culturale di altre città " di frontiera"...............è il prezzo da pagare all'ostentazione del benessere che ha, in questa città, dei validissimi testimonial..........................

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

BASSA

Pedone investito da un'auto a San Secondo: è grave

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

BASSA

Alluvione: anche la Procura di Parma apre un fascicolo Video

Domenica mattina dovrebbe essere riaperto il ponte della piazza di Colorno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

5commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

MANTOVA

Bimbi uccisi: indagato anche il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta la squadra

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260