10°

22°

Parma

Cinquant'anni fa la bomba che sfregiò il Partigiano

Cinquant'anni fa la bomba che sfregiò il Partigiano
Ricevi gratis le news
1

Enrico Gotti

Cinquant'anni fa l’attentato al monumento al Partigiano in piazza della Pace, compiuto con una bomba a orologeria. Sfregio alla memoria della Resistenza, ad opera di un ragazzo di 18 anni, studente liceale: Ettore il suo nome di battesimo, che oggi vive nel Parmense.
«Quel fatto ha segnato tutta la mia vita», racconta. «Sono stato al confino per tre anni, non potevo stare in Emilia Romagna. Hanno cercato di farmi la pelle. Nel luglio del ‘62 ero a Taranto - ricorda, nella sua casa, fra centinaia di statue e oggetti raccolti nel continente africano, dove ha lavorato come corrispondente in zone di guerra -. A Taranto un uomo mi aspettava davanti a casa. Avevo notato che mi seguiva, il viale era vuoto, c’eravamo solo io e lui. Allora ho fatto retromarcia. Mi sono infilato in un cantiere, sono corso incontro a dei muratori. Ho telefonato alla polizia e poi sono tornato verso la palizzata. L’uomo che mi seguiva ha nascosto una Beretta calibro 9 ed è venuto verso di me. Gli sono andato incontro, mi hanno seguito i muratori, quando lui li ha visti se n'è andato. Ho ancora la sua faccia stampata in mente».
La bomba scoppiò l’8 novembre 1961, alle 20.45. La statua del partigiano fucilato, opera dello scultore Marino Mazzacurati e dell'architetto Guglielmo Lusignoli, fu sollevata dal suolo, scardinata e bucata. Non ci furono vittime. Erano gli anni del boom economico, ma anche di scontri e di una guerra mai spenta. Il presidente della Repubblica, Gronchi e l’Anpi offrirono 10 milioni di lire di ricompensa a chi avesse trovato i dinamitardi, una cifra che all’epoca valeva qualche appartamento. Dopo un mese, il primo dicembre, la polizia arrestò il diciottenne liceale del Maria Luigia, reo confesso. Unico responsabile, ma in realtà l’attentato fu eseguito da due persone, l’altro era un ex ufficiale ungherese, che aveva preso parte alla rivolta a Budapest ed era stato condannato a morte.
«Eravamo in due ma hanno preso solo me. La taglia, che faceva molta gola, quasi sicuramente è stata intascata da un personaggio della cultura parmense, che era amico di questo ungherese. Entrambi non ci sono più oggi». Tre anni di confino, nove mesi di condanna per l’attentato. «Se tornassi indietro, ci penserei due volte a fare l’attentato. Ma allora avevo un motivo. Il monumento al partigiano era ai miei occhi l’elogio della guerra civile, l’esaltazione della lotta fratricida», dice Ettore, che era stato espulso dall’Msi, già prima della dinamite, per dissidenza politica estremista.
Usa quella definizione, «guerra civile», che alle associazioni partigiane pare riduttiva per raccontare una battaglia che ha portato alla liberazione dall’occupazione nazifascista. «Oggi non c’è più la battaglia fra fascisti e antifascisti. Noi eravamo quattro gatti, avevamo a che fare con le masse, con piazze intere», ricorda Ettore.
«Io avevo iniziato a 13 anni, nel ’56, dopo la rivolta in Ungheria repressa dalle truppe sovietiche. Non è venuta dalla mia famiglia. Mio padre era apolitico, mio nonno era socialista. Le contrapposizioni di oggi non sono assolutamente paragonabili a quelle di ieri. Chi non è vissuto in quegli anni non può capire. Lo scontro è finito con il crollo delle ideologie: noi avevamo illusioni, che nel tempo non hanno avuto riscontro nella realtà, ma per noi erano vere. Le nuove generazioni sono state svuotate, non hanno più illusioni».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • lele

    10 Dicembre @ 21.07

    Quanti morti assassinati hanno fatto i partigiani anche dopo la guerra?Conoscete i fratelli Govoni?No lo so,informatevi!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

1commento

mafia

Riina non sta bene, non si può muovere dall'ospedale di Parma: slitta il processo

Carcere Parma, per motivi salute no trasferimento da ospedale

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

6commenti

elezione del segretario

Pd , 19 congressi su 51: testa a testa Cesari (229 voti) Moroni (223)

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

2commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

prossimo avversario

Posticipo del lunedì: Entella-Empoli 2-3

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel