-3°

14°

Parma

Commercianti: no al blocco del traffico

Commercianti: no al blocco del traffico
Ricevi gratis le news
21

Comunicato stampa

No al blocco del traffico: decisione iniqua e dannosa per il commercio.
Dove è finita la concertazione?

Leggiamo la nota stampa della Giunta regionale nella quale gli Assessori Peri e Freda comunicano la decisone di anticipare il blocco del giovedì e lo stop alle auto il 19 e 20 dicembre.
Una decisione presa senza alcun preventivo confronto con le nostre Associazioni.
“Errani, dove è finita la concertazione?!? – commenta Ugo Margini, Presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia dell’Emilia Romagna. In un momento di forte crisi economica – continua Margini – in cui chiediamo sostegno alle nostre imprese commerciali, la Regione risponde ponendo ostacoli ed impedimenti sulla testa di migliaia di operatori commerciali e senza il minimo confronto e senza alcuna preventiva concertazione con chi rappresenta il commercio sul tutto il territorio regionale”.
“Ritengo assolutamente sbagliato adottare ulteriori misure di blocco del traffico perché già si sono rivelate non risolutive e di scarsa utilità – sostiene Roberto Manzoni, Presidente Confesercenti Emilia Romagna – inoltre lo sono ancora di più se sono adottate durante la settimana di Natale perché mettono definitivamente in ginocchio le attività commerciali ed economiche dei centri urbani già provate fortemente dall’attuale crisi dei consumi”.
A nostro avviso si tratta di una misura assurda ed impropria oltre che non risolutiva.
Sono note le nostre posizioni e le nostre valutazioni in merito alle misure previste dall'accordo regionale sulla qualità dell'aria e in particolare sul capitolo relativo alle chiusure al traffico nei soli centri. L'equazione automatica sforamenti del PM10 con la chiusura al traffico nei centri storici a fronte delle fonti di inquinamento è fuoriluogo e sbagliata, a maggior ragione perchè non interviene sulle cause generali del fenomeno, peraltro diffuso su tutta la pianura padana e ancora e più forte come peso e incidenza negativa al di fuori dei centri.
Perchè  ancora una volta si devono penalizzare i centri urbani e le attività che vi operano?
E perchè non farlo, ci viene da chiedere in modo provocatorio se volete, laddove il fenomeno dell'inquinamento atmosferico è più esteso e presente, compreso il traffico di autoveicoli, come possono essere le aree attorno ai centri commerciali, alle grandi strutture come ai contesti industriali e artigianali?
Merito e metodo (anche di consultazione) sconsigliano vivamente di adottare misure di restrizione anticipata e penalizzante, ancora e più prima del Natale con tutto il suo significato. Chiediamo per questo una decisione di saggezza (aiutata anche dalle mutate condizioni temporali di questi giorni) che scongiuri decisioni affrettate, isolate e penalizzanti e che non ci costringa a iniziative di forte protesta in queste giornate  in cui contiamo e speriamo soprattutto di lavorare in maggiore serenità. 
  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • epimeteo

    15 Dicembre @ 08.58

    a decima mas: guardi io gli scontrini li faccio tutti e pago tutte le tasse e come me tanti colleghi; per di più le chiedo una cosa visto che lei ha un nick da uomo senza paura: se non le fanno uno scontrino perchè non chiama la guardia di finanza? è molto semplice le pare?

    Rispondi

  • Ago&Filo

    14 Dicembre @ 19.59

    Ricordo che lo disse, a suo tempo, anche l'ex sindaco Ubaldi che per portare benessere in centro è consigliabile sostituire il traffico automobilistico (che porta caos ed inquinamento), con traffico pedonale (che porta "vitalità e denaro). via Cavour insegna. Ed in effetti, dove vivo io (San Polo d'Enza) le automobili continuano a sfrecciare per le vie del paese, e i negozi, uno dopo l'altro, stanno chiudendo. Poi se qualcuno ha ancora dubbi sull'inquinamento prodotto dalle automobili, può informarsi (per esempio) anche qui: http://www.stefanomontanari.net/sito/blog/2256-fap-ancora-tu.html

    Rispondi

  • oberto

    14 Dicembre @ 18.10

    NO AL BLOCCO DEL TRAFFICO, SI AL TUMORE AI POLMONI.

    Rispondi

  • lucio

    14 Dicembre @ 17.05

    Il blocco così com'è non può essere efficace. Che senso ha fermare le macchine a ridosso del centro storico? In questo modo si scarica tutto il traffico nelle strade limitrofe al blocco e non si può certo proibire alle polveri sottili di oltrepassare i blocchi. Se si volesse fare un blocco serio si dovrebbe chiudere la città fino alla tangenziale per una settimana intera.... Come se le auto che girano in città fossero l'unica causa del fenomeno. Dovremmo chiudere anche l'autostrada, spegnere i riscaldamenti, chiudere le fabbriche e metterci tutti insieme a soffiare per spingere via le polveri. Un espediente che costa poco e potrebbe aiutare molto più di un blocco estemporaneo del traffico sarebbe il lavaggio metodico delle strade. Questa sì che sarebbe una iniziativa lodevole. Ricordo che circa quindici anni fa si faceva, poi si è smesso.

    Rispondi

  • lele

    14 Dicembre @ 15.13

    Piu' scontrini per i commercianti!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è tanto ritmo al Jamaica

FESTE PGN

C'è tanto ritmo al Jamaica Foto

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

TELEVISIONE

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

Foto con Romina, Lecciso lascia Al Bano, lo rivela 'Oggi'

gossip

La Lecciso lascia Al Bano. Colpa di Romina

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Busseto, chiuse due strade nella notte: è giallo

Mistero

Busseto, chiuse due strade nella notte: è giallo

SCUOLA

Albertelli, saranno trasferite le elementari ma non le prime

Traversetolo

Un cartello alla porta: «I vostri colleghi ladri sono già passati»

Inchiesta

Polizia stradale, a Parma 403 patenti ritirate in un anno

Dopo la sentenza

Troppi genitori pubblicano le foto dei figli in rete: quale regola?

TRIBUNALE

Cocaina, patteggiano due «fornitori» di Langhirano

ECONOMIA

Bonatti, Ghirelli: «Valutiamo tutte le opzioni per crescere»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tar di Bologna

Velo in tribunale: il giudice è un parmigiano

"crociata al contrario"

Striscia torna a Parma, i musulmani: "Si alle Luigine, basta non si imponga la fede cattolica"

i nuovi arrivati

Faggiano: "Mercato per fare il salto: ora solo uscite" Il videocommento di Piovani - Ciciretti, i gol (video)

mercato

Parma, ultimo colpo: preso il centrocampista Anastasio

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

anteprima gazzetta

Smartphone alla guida: incivile e...pericoloso Video

1commento

politica

Elezioni, domenica sera la lista dei partiti in lizza per il Parlamento Video

CARABINIERI

In casa con l'arsenale: arrestato

In manette un tunisino 48enne

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I richiami dell'Europa e le condizioni italiane

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

maltempo

L'uragano flagella il Nord Europa: 10 morti

FUORIPROGRAMMA

Il Papa sposa in volo una hostess e uno steward cileni

SPORT

SERIE B

Anticipi e posticipi: "ritocchi" anche al calendario del Parma in febbraio

FORMULA 1

La Ferrari e... il fattore ex. Perché ha vinto Hamilton

SOCIETA'

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

GAZZAFUN

Occhio al trabocchetto, è un quiz per secchioni

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

moto

Yamaha MT-09 SP: la prova