Parma

Guri, 15 anni in appello all'assassino

Guri, 15 anni in appello all'assassino
Ricevi gratis le news
9

Omicidio di Guri,  pena ridotta in appello. Da sedici anni inflitti in primo grado con rito abbreviato a quindici: è il verdetto che, dopo  tre ore di camera di consiglio,  la corte d'assise d'appello di Bologna ha emesso ieri nei confronti di Elis Dedei, il 23enne albanese, in carcere con l'accusa di aver ucciso  davanti all'Ipsia la mattina del 21 dicembre 2009 con  una coltellata gli aveva squarciato l'arteria femorale il 19enne indiano Gurinder Saini. 
Un delitto maturato per «vendetta», aveva scritto il gup Maria Cristina Sarli nella motivazione della sentenza emessa un anno fa.  «Nel caso di specie il movente dell'azione era l'astio che il gruppo di albanesi covava contro gli indiani per discussioni e contrasti sorti nei giorni precedenti - aveva sottolineato  il gup  -... un'aggressione motivata da un proposito di vendetta e di affermazione di prestigio di un gruppo giovanile di origine albanese su un altro gruppo di origine indiana». Futili motivi: un'aggravante che  il 14 dicembre del 2010 era costata a Dedei una condanna a 16 anni, nonostante lo sconto di un terzo per la scelta del giudizio abbreviato e la concessione delle attenuanti generiche equivalenti. Ieri a Bologna l'appello ha confermato che si è trattato di omicidio volontario. I difensori dell'imputato - Paolo Terbonati  e Gentian Alimadhi  avevano impugnato la sentenza di primo grado puntando sulla preterintenzionalità. Soddisfatto l'avvocato di parte civile Pierluigi Collura. Oltre alla conferma del risarcimento danni ai famigliari (presenti ieri in aula, così come l'imputato), è stato infatti confermato, dal collegio giudicante composto  da una giuria popolare, l'impianto accusatorio  iniziale. «Alla prova dei fatti ha trovato pieno riscontro l'impianto della procura di Parma e le motivazioni della sentenza di primo grado». 
Il tragico epilogo del 21 dicembre era arrivato dopo una lite, avvenuta  tre giorni prima. Guri e Lusha, un ragazzo albanese, si danno appuntamento fuori dalla scuola, al termine delle lezioni.  I testimoni  concordano nel raccontare che, all'uscita dall'Ipsia, Lusha e Guri si prendono a pugni davanti agli altri studenti indiani e albanesi che inizialmente si limitano a fare da spettatori. Poi scoppia una rissa  e, durante la colluttazione, scriveva il gup «Dedei estraeva un coltello colpendo prima il Gurinder e successivamente il Jaspinder dandosi poi alla fuga inseguito da alcuni ragazzi indiani».  Guri muore tre giorni dopo, mentre l'altro ragazzo se la cava con lievi ferite. Dedei viene fermato in via 7 Fratelli Cervi: sporco di sangue, si è appena liberato del coltello a serramanico, lungo 24 centimetri e con una lama da 11, gettandolo nel cortile di una casa. Per il gup  l'obiettivo del giovane albanese era Guri. «L'imputato non colpisce una persona a caso, colpisce Gurinder - aveva sottolineato il gup - che è proprio colui che doveva “regolare i conti” con il Lusha, quindi proprio colui che era all'origine del contrasto». Omicidio volontario, dunque, e non preterintenzionale, come  ribadito più volte i difensori di Dedei che hanno sempre parlato di un tragico incidente. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • parmense doc

    15 Dicembre @ 19.32

    questo albanese è uno di quei BAMBINI nati in Italia che devono avere la cittadinanza dalla nascita?? poverino perchè deve aspettare 18 anni.....meglio subito, cos' fa quello che vuole e non sarà mai espulso....cmq 15 anni di carcere a 300 euro al giorno di costo medio...fate i conti voi

    Rispondi

  • ilirjan luku

    15 Dicembre @ 18.57

    se non sapete come andato come vi permetete di giudicare!!!???se non lo amazavo lui di siguro amazzavano loro lui,,,il giovane albanese e sultanto si e difeso.ame dispiace per quel ragazzo che e morto ma se la cercato da sollo.nessuno amazza senza un motivo!!poi non era intenzionato amazzare perche la colpito sulla gamba!

    Rispondi

  • Gio

    15 Dicembre @ 17.56

    Mi dispiace molto poverino. Poveri genitori! Arrivare qui da persone oneste a cercare un futuro migliore ....Mi si spezza il cuore. Io personalmente ho paura a girare ormai. Si può girare con il coltello in tasca? Ma chi è l'aggressore? Poi fanno i pentiti ma dico io cosa giri con un coltello ?!? E adesso i suoi coetanei si vanteranno o capiranno che la violenza porta solo disgrazia ?

    Rispondi

  • Sam

    15 Dicembre @ 16.22

    Inizia bene il ragazzo, a 16 anni in giro con un coltello, poi non contento ha anche ucciso un suo coetaneo.. Beh, dite quello che volete, ma se questa la chiamate integrazione.... io la chiamo differenza di cultura invece.

    Rispondi

  • alessandra

    15 Dicembre @ 14.24

    Se non avesse avuto il coltello non ci sarebbe stato il tragico incidente... anche questa volta la vittima non è italiana quindi sconto di pena? se invece fosse stato figlio di qualcuno importante gli davano l'ergastolo?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande