-0°

12°

Parma

Nuova movida: debutto tra le polemiche

Nuova movida: debutto tra le polemiche
Ricevi gratis le news
1

 Andrea Del Bue

 Giovedì sera: primo atto delle nuove regole per la Movida di via Farini. Allo scoccare della mezzanotte, posizionandosi esattamente in mezzo a piazza Garibaldi, dove cardo e decumano si intersecano, si assiste ad uno spettacolo particolare. Volgendo lo sguardo verso via Farini, ci sono i pochi avventori del giovedì che tornano verso casa e i locali che, più o meno diligentemente, cominciano a chiudere i locali. 
Rivolgendo l’attenzione dalla parte opposta, si nota che ai piedi del Palazzo del Governatore, all’interno dei dehors della piazza, si continuano a servire birra, cioccolata calda e camomilla. 
Due regolamenti
Pochi passi, due regolamenti diversi. In Piazza, si può tenere aperto il bar fino alle 2, in via Farini a mezzanotte comincia il coprifuoco. E non solo. La musica, all’esterno, deve essere spenta alle 22; alle 23,30 amplificatori muti anche all’interno. 
A mezzanotte (l’una al venerdì, al sabato e nei giorni prefestivi), giù le saracinesche.
Baristi  sul piede di guerra
Ai titolari dei bar è una soluzione che non piace: «Non vedo l’ora che via Farini diventi come via Palermo - provoca Nicolò Celi, titolare della Centrale del Rum -. Poi, quando i residenti avranno paura a scendere in strada a gettare la spazzatura, magari si ridiscuteranno le regole». 
Ma il paradosso gigante delle nuove norme è che non vi sono sottoposti i locali che, pur essendo a due passi da via Farini, non ne fanno direttamente parte. 
Il «caso»
In piazzale Sant’Apollonia, c’è un locale molto frequentato che, nonostante il bancone disti solo dieci metri da via Farini, è trattato diversamente dagli altri. 
Tanto che giovedì ha chiuso a mezzanotte e mezza. E’ il caso più eclatante, ma ce ne sono tanti altri: locali che sorgono sulle vie limitrofe che sono scampati all’ordinanza. 
Il motivo è che la norma parla di via Farini e via Nazario Sauro, fino all’incrocio con Borgo San Vitale. 
Qui l’apoteosi del paradosso, con due bar a pochi metri di distanza, uno assoggettato alle nuove regole, l’altro no.
«O tutti o nessuno – tuonano un paio di gestori, sotto la garanzia dell’anonimato -. Si sa benissimo che anche prima c’erano delle regole e che solo alcuni locali se ne infiascavano. Si è cercato di fare di tutta l’erba un fascio, ma lo si è fatto male».
«Non mi riesco a capacitare del perché io debba sottostare a determinati orari – puntualizza il titolare di un locale all’inizio di via Farini –, mentre in piazza Garibaldi, poco più in là, possono fare quello che vogliono. Hanno le 2 per i giorni infrasettimanali, le 3 nei weekend, hanno dehors che sembrano appartamenti: manca solo il bagno. A momenti non vediamo nemmeno più il Palazzo del Governatore. Là possono fare quello che vogliono, qui non riusciamo più a lavorare».
Due mondi, due velocità, a distanza di pochi metri. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Angelo T.

    18 Dicembre @ 16.42

    Mi pare giusto l'orario differenziato: dove si rompono i timpani di chi sta dormendo si chiude prima, dove non c'è questo fastidio si fa più tardi. Possibile che si debba contestare sempre tutto?

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cecilia Rodriguez accolta dai fischi in discoteca fa il gesto dell'ombrello

Gf Vip

Fischi per Cecilia Rodriguez, che fa il gesto dell'ombrello

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo"

Spettacolo

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo" Video

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era

FESTE PGN

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Superati i 10 metri d'acqua: il ponte sull'Enza a rischio chiusura

sorbolo

Raggiunti gli 11 metri d'acqua: chiuso il ponte sull'Enza

1commento

maltempo

Vetroghiaccio, una mattinata di disagi in Appennino: le foto

ALLE PORTE DELLA CITTA'

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

15commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

1commento

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Intervista

Paolo Fresu mercoledì al Regio

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

inverno

Neve nel Parmense: rischio strade ghiacciate. Treni fermi. Bardi e Berceto: scuole chiuse Video - Foto

1commento

gabriella corsaro

Concerto di Natale al presidio Froneri Video

1commento

antidroga

Marijuana tra i mattoni della Pilotta e nelle siepi di via dei Mille: blitz dei carabinieri

4commenti

classifica

Furti nei negozi? Ancora noi sul podio: la terza merce più rubata è il parmigiano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, il difficile comincia adesso

di Paolo Ferrandi

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

ECONOMIA

Bitcoin, la nuova era: al via il primo future

GRAN BRETAGNA

Neve, caos a Heathrow. Scuole chiuse e -15°

SPORT

POSTICIPO

Il Milan soffre ma piega il Bologna

SERIE B

Il Palermo stende il Bari 3-0 e prende il volo. Parma secondo La classifica

SOCIETA'

NOVITA'?

Fiori d’arancio per Justin e Selena?

Calcio

Le magie di Zola nel disco del rocker King Krule Video

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS