12°

Parma

La crisi? Fa ammalare

Ricevi gratis le news
0

La crisi non solo sgonfia i portafogli: fa ammalare. E’ quanto risulta da una ricerca promossa dal Dipartimento assistenziale integrato di salute mentale e dipendenze patologiche dell’Ausl di Parma, «Rapporto tra crisi economica e disagio psichico negli anni 2009-2010. Riflessioni sui possibili cambiamenti rispetto agli anni precedenti» realizzata dagli specialisti Franco Giubilini, Simone Bertacca, Barbara Branchi e Laura Lestingi.
Le motivazioni che hanno spinto i ricercatori ad approfondire il tema provengono dalla recente letteratura, secondo la quale l’aumento del 30% di ansia e del 15% di pazienti depressi dell’Italia è determinato dalla crisi economica degli anni 2009-2010. Numeri che lanciano un allarme non solo nel nostro Paese, perché trovano rispondenza in tutta Europa, dove, per ogni incremento del 3% della disoccupazione, crescono del 30% le morti dovute ad eccesso di alcol e del 5% i suicidi: a seguito della crisi, pertanto, si stima un crescita di 3500 morti per abuso di alcol e di circa 1700 suicidi.
C’è una relazione, quindi, tra il tempo trascorso fuori dal mercato del lavoro e il possibile sviluppo di patologie depressive. Nel 2009, una ricerca svolta dal Dipartimento di Salute mentale di Bologna rilevò circa 2000 nuovi depressi nel capoluogo a causa della recessione economica.
Da un questionario sottoposto dai ricercatori parmigiani a 69 operatori del Dipartimento, risulta che ben 57 di loro ritengono che esista un legame tra il disagio psichico e la perdita o il deterioramento della condizione lavorativa dei pazienti. L’identikit del soggetto colpito sarebbe, secondo la versione più ricorrente tra gli operatori sanitari, un individuo di sesso maschile, operaio, di età compresa tra i 35 e i 45 anni. Si tratta di persone che, nella percezione degli specialisti, rimangono vittima sempre più frequentemente dell’abuso di sostanze stupefacenti, alcol e psicofarmaci: a rilevarlo sono ben 58 dei 69 soggetti interpellati.
Una seconda fase della ricerca è rappresentata da un’analisi effettuata su 1509 pazienti del Servizio psichiatrico di Diagnosi e cura dell’Ausl di Parma tra il 2006 e il 2010. Sono in massima parte lavoratori dipendenti (29%), pensionati (24.5%) e disoccupati (16,6%). Il canale principale di accesso al reparto è il Pronto soccorso (86%). I motivi che spingono tali soggetti a rivolgersi alle strutture dell’Ausl sono principalmente ansia (35,7%), depressione (25%), turbe del comportamento (21,9%) e agitazione psico-motoria (21,1%). Non irrilevante, tra le cause, quella di tentato o rischio di suicidio (9,1%).
Infine, sono stati presi in considerazione i dati del Sild (Servizio inserimento lavorativo disabili) della Provincia di Parma: su un numero complessivo di 2600 disabili, nel 2009 sono stati in 450 a cercare una collocazione nel mondo del lavoro. Quasi il doppio rispetto al 2008, quando furono solo 250.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS