Parma

Morto nel canalone dopo la caduta. Gli amici ricordano Roberto Gennari

Morto nel canalone dopo la caduta. Gli amici ricordano Roberto Gennari
Ricevi gratis le news
19

Non ce l'ha fatta Roberto Gennari, il parmigiano 41enne che domenica fra le 15,30 e le 16 è scivolato per un'ottantina di metri su un ripido pendio a Sella di Casarola, vicino all'Alpe di Succiso, nell'Appennino reggiano. Ieri mattina (lunedì 19 dicembre) attorno alle 8,30 i soccorritori che hanno protratto le ricerche fino a tarda sera per poi riprenderle alle 8, hanno trovato il suo corpo senza vita.

Gennari, escursionista esperto, stava percorrendo il sentiero 609 della Vetta Nord dell'Alpe di Succiso, nel comune di Ramiseto, in compagnia di un'amica 33enne, guida ambientale, che l'ha visto cadere e ha dato subito l'allarme. Sul posto è  arrivato un elicottero del soccorso alpino, che è però dovuto rientrare a causa dell'oscurità, insieme ai carabinieri di Castelnovo Monti e Ramiseto e ai sanitari del 118 intervenuti con un'ambulanza. Nella ricerca sono stati impegnati circa 30 uomini tra Soccorso alpino di Parma e Reggio Emilia, Vigili del fuoco e Corpo Forestale. 

Il cordoglio del Cai - "Abbiamo appreso la notizia di quanto accaduto al nostro socio e amico Roberto Gennari sull'Alpe di Succiso - si legge in una nota a firma del presidente della sezione di Parma Fabrizio Russo -.Questo ci ha profondamente scosso sia come amici, sia come persone fortemente impegnate nel campo dell'educazione alla montagna in tutte le sue espressioni ludico sportive.Roberto da alcuni anni apparteneva alla nostra associazione e andava in montagna con entusiasmo e grande spirito di condivisione.Era coscenzioso e preparato. Recentemente aveva anche partecipato ad un trekking impegnativo sulle Ande Peruviane. La montagna e in particolare il nostro Appennino, sono particolarmente insidiosi specie in inverno, dove queste fatalità sono sempre in agguato.Tutti i soci della sezione di Parma del Club Alpino Italiano sono vicini ai famigliari di Roberto". 

Tanti i messaggi in ricordo di Gennari anche nello spazio commenti di questo articolo.

DAL PERU' AL NOSTRO PICCOLO TIBET: UNA VITA IN ALTO (Dalla Gazzetta di Parma in edicola oggi)
La montagna. I picchi innevati del Perù e della Patagonia o il profilo familiare del nostro Piccolo Tibet a portata di sguardo ogni giorno. La montagna sullo sfondo di Roberto Gennari: nelle foto come nella vita. La montagna che diventa ascesi, emozione e pace, amicizia e solitudine che confina con tutto quanto attorno. Ma anche vette e pendii che diventano epitaffio, ultimo passo terreno. Che sia questo il più adatto a chi è attratto da una forza irresistibile verso l'alta quota consola appena chi resta. Neve e ghiaccio sanno avere un gusto amaro come poche altre cose.Quarantun anni compiuti da poco più di una settimana e uno spirito da eterno ragazzo. Uno che diventa presto amico, specie se c'è la passione per l'outdoor di mezzo. Programmatore di computer (dal 2003 aveva una ditta sua, l'Informatica Talentum, con un socio, a Casalmaggiore) Gennari non era sposato e viveva con i genitori in viale Caprera.Appassionato di fotografia e grande viaggiatore, quest'estate in Perù aveva affrontato con gli amici un doppio trekking sempre oltre i 4.000 metri: nella Cordillera Huayhuash e nella Blanca, conquistando i 5.752 metri del Pisco.Come i più che amano la natura, sapeva farsi piccolo sulle «spalle dei giganti». Annullarsi, per sentire fino in fondo la loro grandezza. Molto mite, era quasi timido in compagnia. Era facile volergli bene. La sua passione per l'«andare in alto» aveva tanti volti. Dalle arrampicate alla mountain bike, all'escursionismo (dava una mano al gruppo che organizza spedizioni e gite del Cai) allo scialpinismo. Ma tutto affrontato con prudenza, senza mai cercare eccessi.Quello dell'altro ieri un «eccesso» lo è diventato dopo, probabilmente a causa di una fatalità. Chi va per i monti lo tocca con mano: non tutto può essere previsto. Chi va per i monti, per quanto prudente possa essere, ha almeno un momento per il quale deve dire grazie, sa lui a chi. E Roberto questo lo sapeva. rob.lon.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • F.G.

    22 Dicembre @ 16.56

    Ciao dolce Robby, te ne sei andato da noi, dal posto che più amavi, ci hai lasciato spezzando quel filo di promesse che ci eravamo fatti e che so che non potrò più mantenerle. Questo dolore è INCOLMABILE, non ci ricordiamo mai abbastanza che la vita è imprevedibile e sempre troppo breve e non bisognerebbe sprecarne nemmeno un briciolo .. questo Natale e tutti gli altri a venire saranno per te, e anche per rendere più utile la mia vita, cercherò di dare il meglio di me ... ma poi scopir che c'è sempre una strada migliore .. che ancora non si è percorsa. F.

    Rispondi

  • raffaela detta lina

    20 Dicembre @ 18.40

    ciao roberto eri speciale già da piccolino quando venivi in sardegna!! un forte abbraccio alla mamma alla sorella e ai familiari tutti....

    Rispondi

  • Alessia Malpeli

    20 Dicembre @ 12.28

    Ciao Robbi, ci eravamo promessi di vederci ma il tempo ancora una volta ci è stato nemico. Non ti dimenticherò, non dimenticherò le nostre chiacchierate ed il tuo supporto morale nei momenti di difficoltà, ricordo ancora quando ci siamo persi in Corsica alla Girolata... Ti voglio bene Robbi.... Alessia

    Rispondi

  • M

    20 Dicembre @ 01.13

    Spero che il dolore della tua improvvisa e tragica scomparsa lasci presto spazio a memorie di tempi migliori, quando la tua amicizia arricchiva le nostre vite. Addio Genno. Possano le montagne che tanto amavi essere il monumento al tuo ricordo. A mamma Giovanna e ad Enrica un forte abbraccio. Siete nei miei pensieri.

    Rispondi

  • andrea

    19 Dicembre @ 23.04

    è INCREDIBILE come in un attimo possa accadere una cosa cosi irrecuperabile proteggi chi come tè ama la montagna ciao

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

PIENA

Enza in piena: evacuazioni in corso a Casaltone e Lentigione Foto

emergenza

La Parma esonda a Colorno: acqua nel cortile della Reggia. Evacuata la piazza Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

emergenza

Lentigione finisce sott'acqua: evacuazioni in corso Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

IL CASO

Collecchio dichiara guerra al gioco d'azzardo

LUTTO

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

SEMBRA IERI

Una "pennellata" di teatro con Maurizio Schiaretti (1993)

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

UNIVERSITA'

Smart Production Lab 4.0 al servizio del futuro

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

VAPRIO D'ADDA

Sparò e uccise il ladro: "Legittima difesa". Caso archiviato

COREA DEL NORD

Pyongyang prepara la guerra batteriologica?

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS