Parma

Racagni, il maestro Mancastroppa scrive all'ex sindaco Vignali: "Parma un modo di vivere? Da sfollati!"

Ricevi gratis le news
5

Giordano Mancastroppa, maestro elementare, scrive una lettera aperta all'ex sindaco Pietro Vignali, all'ex vicesindaco Paolo Buzzi e agli ex assessori comunali Aiello e Bernini. Mancastroppa li critica per non aver saputo gestire in anticipo i problemi della scuola Racagni, svuotata per il trasloco "con decreto d'emergenza" del commissario, e vorrebbe che chiedessero scusa ai bambini e alla città.
Ecco la lettera:

Egregi ex-sindaco Vignali, ex-assessore Aiello, ex-assessore Buzzi, ex-assessore Bernini,

avrete appreso anche voi che gli alunni della scuola Racagni stanno per essere “sfollati” in emergenza dalla loro scuola.
Voi lo leggete sul divano delle vostre case, noi lo leggiamo inscatolando il materiale delle classi, per far posto ai bambini che verranno ospitati nelle nostre scuole (Cocconi e Corazza).

Come mai si è arrivati a sfollare con decreto d’emergenza dei bambini da una scuola di Parma?
Non avevamo le scuole più belle d’Italia?
Almeno fino allo scorso anno, ad ogni incontro con gli assessori, ci veniva risposto così!

Ora ci si ritrova, invece, a due giorni da Natale, a stipare oltre l’inverosimile questi poveri bambini in altre scuole, perché non c’erano più alternative possibili, e il Commissario ha dovuto procedere all’evacuazione.

Da cittadino, mi nascono quindi alcune domande, che sono sicuro si saranno posti in tanti:

1) Tutto questo è stato provocato da un evento naturale imprevedibile (terremoto, alluvione, ecc.) o era già prevedibile da tempo?
2) Cosa è stato previsto, per consentire che la scuola Racagni (e non è l’unica in città, a non essere adeguata alle necessità) non dovesse arrivare al punto da dover evacuare gli alunni il 23 di dicembre?
3) Dove sono finiti gli investimenti che sarebbero stati necessari?

A questa domanda, fornisco io alcune risposte, sulla base di quanto visto negli ultimi anni:
Società partecipate in fase fallimentare, Grandi opere mai concluse, Progetti di passerelle sulla Parma, Consulenze ed incarichi a gogò, Rotatorie e marciapiedi come se piovesse, continuamente fatti e rifatti, Corruzione di funzionari e amministratori….

Avremo (forse…) una splendida Scuola Europea, da più di 30 milioni di Euro, ma la Scuola Racagni rimarrà “terremotata” per non si sa bene quanto tempo…
Non c’è un posto in città che possa accogliere i bambini (Sede dell’Efsa? Ponte Nord? Tanto per stare nel quartiere), se non scuole in cui farli entrare con la pressa….

Credo che se aveste una coscienza ancora attiva, dovreste chiedere umilmente scusa ai cittadini e ai bambini di Parma, per ciò che ci avete fatto….
Non so se basterebbe per sopire il nostro senso di indignazione…
Sicuramente sarebbe l’unico atto onesto e sincero che potreste fare, insieme a tutti quei politici che stanno già cercando di riciclarsi per le prossime elezioni…

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pier luigi

    09 Gennaio @ 12.58

    Se non sbaglio l'abbattimento e il rifacimento di questa scuola doveva avvenire al termine dell'anno scolastico. Ciclosi e i suoi compagni hanno accolto le richieste dei genitori appoggiati dai vigili del fuoco giustamente. Chi si poteva responsabilizzare dopo il crollo della casa dello studente dell'Aquila? Sarebbe crollato questo edificio? sapete quante case dell'epoca sarebbero da abbattere?

    Rispondi

  • cri

    24 Dicembre @ 08.13

    e. pensare che c'è ancora chi crede nei nostri ex amministratori.................

    Rispondi

  • elisabetta

    23 Dicembre @ 19.49

    Sono un'insegnante della Scuola Racagni di Parma. Intanto ringrazio di cuore il collega Giordano per la sua solidarietà e tutti i colleghi delle scuole Cocconi e Corazza per la loro disponibilità! Ci sarebbe poco da aggiungere se non dire che questa mattina abbiamo dovuto in tutta fretta inscatolare tutta la nostra roba essendo l'ultimo giorno di scuola. Abbiamo dovuto formare una catena di "smontaggio" coadiuvati anche dai nostri piccoli alunni delle classi prime che forse oggi avrebbero avuto il diritto di rilassarsi, cantare canzoncine, festeggiare insieme l'ultimo giorno di scuola prima del Natale.....e invece....NULLA. Per tutto questo dobbiamo ringraziare i nostri cari amministratori!! E' da più di un anno che nella scuola circolano tecnici, luminari dell'ingegneria, architetti etc..etc.. ma stranamente nessuno di essi ha mai valutato seriamente la situazione...e poi..ad aprie 2011 Aiello in una pubblica conferenza alla Racagni ancora sosteneva che erano già stati stanziati i soldi (adesso non ricordo quanti) per la nostra scuola; lo stesso in quella sede dichiarava che la struttura non aveva danni rilevanti se non quelli dovuti alla costruzione della seconda ala della scuola...insomma potrei star qui a scrivere miliardi di parole ma a questo punto non ne vale davvero la pena…la nostra INDIGNAZIONE è davvero troppa, tanta! Come mai mi chiedo il Commissario e la sua equipe tecnica dopo aver visionato la struttura personalmente e verificato tutti gli incartamenti ha immediatamente ordinato la chiusura della scuola??? Bhe io una risposta ce l’ho: questa è gente che fa seriamente il suo lavoro ….è gente che non deve farsi pubblicità per ricevere voti alle prossime elezioni!!! I soldi stanziati per la scuola Racagni di cui parlava Aiello dove sono?? ci sono mai stati?? ci saranno mai???li avete spesi per comprare i portatili da regalare a destra e a manca???? A chi fa gola lo spazio dove è ubicata la scuola Racagni???? Bhe sappiate che NOI non siamo disposti a mollare e vigileremo costantemente sul prosieguo della vicenda! Ringrazio tutti a nome di tutto il personale scolastico della Scuola Racagni, per il bellissimo omaggio natalizio ricevuto!

    Rispondi

  • giuseppe

    23 Dicembre @ 17.52

    Bravo Mancastroppa, stai facendo campagna politica per le nuove elezioni amministrattive... Ti presenti come candidato ? Hai qualche amico che si presenta ? E' una cosa molto brutta sfollare una Scuola, ma il tuo messaggio è troppo legato a una parte politica, una parte politica che ha costruito quella scuola e tutte le scuole di Parma... Vorrei ricordarti che ci sono alcune scuole costruite molto prima e che non stanno crollando... Allora le domande mi sorgono spontanee: Chi ha costruito quella Scuola ? Chi gestiva il Comune allora ? Chi dovevea controllare la qualità costruttiva di quella Scuola ? Auguri di Buone Feste

    Rispondi

  • marco

    23 Dicembre @ 15.32

    Questa sarebbe la democrazia RAPPRESENTATIVA... ma di chi ? Non certo degli interessi della collettività.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

Orietta Berti in una foto d'archivio

Par condicio

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Intervista

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era

PGN

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani lo speciale "Amico dentista"

INSERTO

In edicola lo speciale "Amico dentista"

Lealtrenotizie

Grazie la collaborazione di un commerciante straniero denunciato ladro d’auto italiano

san leonardo

Commerciante straniero permette di fermare il ladro d’auto italiano

2commenti

OSPEDALE

Day hospital oncologico al Cattani: lavori verso la conclusione. Ecco come sarà: foto

Intervento da 1,3 milioni di euro. Parcheggi riservati ai pazienti in cura

FATTO DEL GIORNO

Giovanni Reverberi, parmigiano prigioniero a Dachau: la sua storia in un libro toccante Video

La nipote di Reverberi, Natalia Conti, è fra coloro che tengono viva la memoria di quanto accadde in quegli anni

VOLANTI

Si arrampicano lungo tubi e grondaie e svaligiano le case: 6 furti in un giorno a Parma

14commenti

Palacassa

Concorso per un posto da infermiere: 3mila al Palacassa, candidati anche da Agrigento Foto

L'obiettivo di molti partecipanti è entrare in graduatoria, sperando in una chiamata entro i prossimi tre anni

7commenti

TG PARMA

Le elezioni 2018 costeranno 584mila euro al Comune di Parma Video

Allarme

Ore 7: attimi di paura in via Emilia Est

6commenti

PARMA

Momenti di paura e tensione in via Duca Alessandro Video

1commento

modena

'Ndrangheta: fermato il presunto nuovo reggente della cosca emiliana

Carmine Sarcone, provvedimento della Dda e dei Carabinieri

SALUTE

In calo l'incidenza dei tumori a Parma, Piacenza, Reggio e Modena

Presentati i dati dell'Area Vasta Emilia Nord

economia

Rapporto Ismea, Parma nettamente in vetta per l'agroalimentare

DILETTANTI

Clamoroso a Felino: si dimette Pioli

GAZZAREPORTER

Un lettore: "Via Bassano del Grappa buia da più di una settimana" Foto

1commento

Lutto

Millo Caffagnini, una vita intensa con Bardi nel cuore

GUIDA

Gambero Rosso dà i voti alle gelaterie: vince l'Emilia-Romagna, anche grazie a Parma

"Tre coni" anche a Ciacco e Sanelli di Salsomaggiore. A Treviso il cioccolato migliore

salso

Addio alla maestra Angela Bonassera, in cattedra per 35 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'indispensabile ruolo di Silvio l'ineleggibile

di Vittorio Testa

1commento

L'ESPERTO

Un immobile in successione? Si può vendere. Ecco come

ITALIA/MONDO

Salute

Le sigarette elettroniche pericolose per gli adolescenti

ALTO ADIGE

Slavine in Vallelunga: travolta una casa, evacuato anche un albergo Foto

SPORT

Tuffi

Tania Cagnotto è diventata mamma

Tg Parma

Di Cesare: "Con il Novara sarà dura, vengono da una vittoria" Video

2commenti

SOCIETA'

GUSTO

Carbonara: ecco la vera ricetta romana  Video

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

2commenti

MOTORI

novita'

Honda Civic, finalmente il diesel. Il 1.6 spiegato in tre mosse

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video