20°

Parma

Racagni, il maestro Mancastroppa scrive all'ex sindaco Vignali: "Parma un modo di vivere? Da sfollati!"

Ricevi gratis le news
5

Giordano Mancastroppa, maestro elementare, scrive una lettera aperta all'ex sindaco Pietro Vignali, all'ex vicesindaco Paolo Buzzi e agli ex assessori comunali Aiello e Bernini. Mancastroppa li critica per non aver saputo gestire in anticipo i problemi della scuola Racagni, svuotata per il trasloco "con decreto d'emergenza" del commissario, e vorrebbe che chiedessero scusa ai bambini e alla città.
Ecco la lettera:

Egregi ex-sindaco Vignali, ex-assessore Aiello, ex-assessore Buzzi, ex-assessore Bernini,

avrete appreso anche voi che gli alunni della scuola Racagni stanno per essere “sfollati” in emergenza dalla loro scuola.
Voi lo leggete sul divano delle vostre case, noi lo leggiamo inscatolando il materiale delle classi, per far posto ai bambini che verranno ospitati nelle nostre scuole (Cocconi e Corazza).

Come mai si è arrivati a sfollare con decreto d’emergenza dei bambini da una scuola di Parma?
Non avevamo le scuole più belle d’Italia?
Almeno fino allo scorso anno, ad ogni incontro con gli assessori, ci veniva risposto così!

Ora ci si ritrova, invece, a due giorni da Natale, a stipare oltre l’inverosimile questi poveri bambini in altre scuole, perché non c’erano più alternative possibili, e il Commissario ha dovuto procedere all’evacuazione.

Da cittadino, mi nascono quindi alcune domande, che sono sicuro si saranno posti in tanti:

1) Tutto questo è stato provocato da un evento naturale imprevedibile (terremoto, alluvione, ecc.) o era già prevedibile da tempo?
2) Cosa è stato previsto, per consentire che la scuola Racagni (e non è l’unica in città, a non essere adeguata alle necessità) non dovesse arrivare al punto da dover evacuare gli alunni il 23 di dicembre?
3) Dove sono finiti gli investimenti che sarebbero stati necessari?

A questa domanda, fornisco io alcune risposte, sulla base di quanto visto negli ultimi anni:
Società partecipate in fase fallimentare, Grandi opere mai concluse, Progetti di passerelle sulla Parma, Consulenze ed incarichi a gogò, Rotatorie e marciapiedi come se piovesse, continuamente fatti e rifatti, Corruzione di funzionari e amministratori….

Avremo (forse…) una splendida Scuola Europea, da più di 30 milioni di Euro, ma la Scuola Racagni rimarrà “terremotata” per non si sa bene quanto tempo…
Non c’è un posto in città che possa accogliere i bambini (Sede dell’Efsa? Ponte Nord? Tanto per stare nel quartiere), se non scuole in cui farli entrare con la pressa….

Credo che se aveste una coscienza ancora attiva, dovreste chiedere umilmente scusa ai cittadini e ai bambini di Parma, per ciò che ci avete fatto….
Non so se basterebbe per sopire il nostro senso di indignazione…
Sicuramente sarebbe l’unico atto onesto e sincero che potreste fare, insieme a tutti quei politici che stanno già cercando di riciclarsi per le prossime elezioni…

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pier luigi

    09 Gennaio @ 12.58

    Se non sbaglio l'abbattimento e il rifacimento di questa scuola doveva avvenire al termine dell'anno scolastico. Ciclosi e i suoi compagni hanno accolto le richieste dei genitori appoggiati dai vigili del fuoco giustamente. Chi si poteva responsabilizzare dopo il crollo della casa dello studente dell'Aquila? Sarebbe crollato questo edificio? sapete quante case dell'epoca sarebbero da abbattere?

    Rispondi

  • cri

    24 Dicembre @ 08.13

    e. pensare che c'è ancora chi crede nei nostri ex amministratori.................

    Rispondi

  • elisabetta

    23 Dicembre @ 19.49

    Sono un'insegnante della Scuola Racagni di Parma. Intanto ringrazio di cuore il collega Giordano per la sua solidarietà e tutti i colleghi delle scuole Cocconi e Corazza per la loro disponibilità! Ci sarebbe poco da aggiungere se non dire che questa mattina abbiamo dovuto in tutta fretta inscatolare tutta la nostra roba essendo l'ultimo giorno di scuola. Abbiamo dovuto formare una catena di "smontaggio" coadiuvati anche dai nostri piccoli alunni delle classi prime che forse oggi avrebbero avuto il diritto di rilassarsi, cantare canzoncine, festeggiare insieme l'ultimo giorno di scuola prima del Natale.....e invece....NULLA. Per tutto questo dobbiamo ringraziare i nostri cari amministratori!! E' da più di un anno che nella scuola circolano tecnici, luminari dell'ingegneria, architetti etc..etc.. ma stranamente nessuno di essi ha mai valutato seriamente la situazione...e poi..ad aprie 2011 Aiello in una pubblica conferenza alla Racagni ancora sosteneva che erano già stati stanziati i soldi (adesso non ricordo quanti) per la nostra scuola; lo stesso in quella sede dichiarava che la struttura non aveva danni rilevanti se non quelli dovuti alla costruzione della seconda ala della scuola...insomma potrei star qui a scrivere miliardi di parole ma a questo punto non ne vale davvero la pena…la nostra INDIGNAZIONE è davvero troppa, tanta! Come mai mi chiedo il Commissario e la sua equipe tecnica dopo aver visionato la struttura personalmente e verificato tutti gli incartamenti ha immediatamente ordinato la chiusura della scuola??? Bhe io una risposta ce l’ho: questa è gente che fa seriamente il suo lavoro ….è gente che non deve farsi pubblicità per ricevere voti alle prossime elezioni!!! I soldi stanziati per la scuola Racagni di cui parlava Aiello dove sono?? ci sono mai stati?? ci saranno mai???li avete spesi per comprare i portatili da regalare a destra e a manca???? A chi fa gola lo spazio dove è ubicata la scuola Racagni???? Bhe sappiate che NOI non siamo disposti a mollare e vigileremo costantemente sul prosieguo della vicenda! Ringrazio tutti a nome di tutto il personale scolastico della Scuola Racagni, per il bellissimo omaggio natalizio ricevuto!

    Rispondi

  • giuseppe

    23 Dicembre @ 17.52

    Bravo Mancastroppa, stai facendo campagna politica per le nuove elezioni amministrattive... Ti presenti come candidato ? Hai qualche amico che si presenta ? E' una cosa molto brutta sfollare una Scuola, ma il tuo messaggio è troppo legato a una parte politica, una parte politica che ha costruito quella scuola e tutte le scuole di Parma... Vorrei ricordarti che ci sono alcune scuole costruite molto prima e che non stanno crollando... Allora le domande mi sorgono spontanee: Chi ha costruito quella Scuola ? Chi gestiva il Comune allora ? Chi dovevea controllare la qualità costruttiva di quella Scuola ? Auguri di Buone Feste

    Rispondi

  • marco

    23 Dicembre @ 15.32

    Questa sarebbe la democrazia RAPPRESENTATIVA... ma di chi ? Non certo degli interessi della collettività.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

IGERS

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Inchiesta Wally Bonvicini: sotto sequestro la pizzeria Arte&Gusto

tg parma

Inchiesta Wally Bonvicini: sotto sequestro la pizzeria Arte&Gusto

tg parma

Spacciava droga agli studenti minorenni sul bus, arrestato

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

GAZZAREPORTER

Parma 2017, bello spettacolo Barriera Garibaldi...

4commenti

Euro Torri

Ruba una felpa e spacca una parete in cartongesso

Un giovane minorenne italiano

Via Bizzozzero

Auto pirata investe una bambina. Chi ha visto?

Appello della mamma della piccola

Incidente

Auto contro scooter a Fontevivo

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

3commenti

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

1commento

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

7commenti

Comune

Sciopero generale di venerdì 27 ottobre, i servizi garantiti

ambiente

Prima l'acqua poi il vento, ma misure d'emergenza fino a giovedì

6commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

3commenti

SPORT

GAZZAFUN

Lucarelli il migliore con l'Entella: consolida il primo posto

serie b

Le pagelle in dialetto

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

2commenti

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

L'UTILITARIA

Skoda Fabia Twin Color più ricca

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro