10°

22°

Parma

Gcr: "Perché sostituire Pinzuti? Speriamo non sia vittima dell'inceneritore"

Gcr: "Perché sostituire Pinzuti? Speriamo non sia vittima dell'inceneritore"
Ricevi gratis le news
9

L'associazione Gestione corretta rifiuti (Gcr), attraverso una nota, esprime rammarico per la decisione del commissario Mario Ciclosi di arrivare alla sostituzione del segretario generale Michele Pinzuti. L'associazione Gcr si chiede i motivi di questa decisione e auspica che non c'entrino in alcun modo le diverse posizioni sul tema dell'inceneritore. Gcr chiede a Ciclosi di smentirlo apertamente.
Ecco il comunicato di Gcr, intitolato "La prima vittima dell'inceneritore?":

Il comune di Parma lo scorso luglio ha portato alla chiusura il cantiere dell'inceneritore, sulla base del presunto abuso edilizio di cui si è tanto parlato e discusso.
Gli uffici hanno sicuramente lavorato molto, e nell'interesse dei cittadini, per comprendere fino in fondo la vicenda ingarbugliata legata all'iter autorizzativo del forno.

Di fronte ad una illegalità, la mancanza del permesso a costruire è un abuso, l'amministrazione non ha avuto esitazione nel porre i sigilli al costruendo inceneritore, visto che si andava configurando un danno per le casse comunali, a causa del mancato pagamento degli oneri urbanistici.

La vicenda si è trascinata sin qui, e ancora non abbiamo modo di leggere la sentenza che metterà la parola fine alla vicenda, che ha visto protagonisti tre sindaci, Vignali, Cancellieri e Ciclosi, alle prese con la stessa scomoda situazione.

La posizione dell'ex sindaco Vignali è parsa evidente: scoperto l'inciampo, nessuna incertezza nel far rispettare le norme, anzi parve quasi una occasione colta al volo per affermare il proprio pensiero sulla vicenda, facendo capire la propria contrarietà a proseguire.

L'arrivo del Commissario Cancellieri, oggi Ministro dell'Interno del governo Monti, fece subito intendere che l'aria era cambiata. Nel giro di poche ore Iren si presentò in comune per cercare una transazione ed evitare la sentenza del Tar, evidente segnale di debolezza, nonostante l'apparente e manifestata tranquillità.

La Cancellieri, anche forse per le notizie circolate sui contatti in corso, non riuscì a concludere, anche perché traslocò a Roma in pochissimi giorni.

L'arrivo di Ciclosi non fece però intravedere né un cambio ulteriore di atteggiamento e nemmeno la decisione di attendere gli eventi con serenità.

Apprendiamo così con stupore della decisione di sostituire il segretario generale Michele Pinzuti, che senz'altro fu parte attiva nella difesa degli interessi del comune di Parma in tutta la querelle.

Il segretario generale aveva a suo tempo manifestato anche un via libera sostanziale al referendum abrogativo sull'inceneritore, decisione poi respinta all'unanimità dalla commissione consiliare.

Non vorremmo mai che una decisione che non appare assolutamente urgente né figlia del rigore, giustamente imposto dal Commissario Straordinario, scaturisse dalla posizione e dal lavoro speso dal segretario nella vicenda del Paip.

Non vorremmo mai che Mario Ciclosi avesse preso questa decisione valutando la solerzia e l'impegno profuso nella vicenda dell'abuso edilizio.

Se così fosse saremmo davvero delusi da questo Sindaco Temporaneo.

Un gran brutto regalo di Natale, che speriamo sia smentito.

Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma - GCR

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • dado

    27 Dicembre @ 12.13

    Come in tanti hanno già detto, cosa c'entra il CGR con Pinzuti?? Forse l'ex segretario Generale aveva degli amici nel comitato? D'altronde era ben inserito nella macchina comunale e alcuni sicuramente l'hanno favorito nella scalata al potere, solo che ha fatto male i suoi conti o per lo meno ha approfittato troppo del suo ruolo per fare di tutto tranne che il segretario generale super partes e tecnico della situazione. Bene ha fatto Ciclosi. Tornare indietro sarebbe solo una farsa, sono stati sostituiti quasi tutti tecnini dirigenti amministratori di società e Sindaco, (solo forse Villani rimane in essere in IREN...) quindi ben venga per onestà e coerenza la sostituzione di Pinzuti che in ogni caso a sentir parlare tanti dipendenti del comune non è amato per i modi e l'arroganza che spesso ha ingiustamente usato sul posto di lavoro contro chi lo osteggiava invece giustamente.

    Rispondi

  • MarcoB

    27 Dicembre @ 10.00

    Pinzuti era il SEGRETARIO GENERALE del Comune. Cioè la persona che deve garantire la conformità alle leggi della Repubblica degli atti amministrativi espressi dall'amministrazione. Quindi è evidente che se ne deve andare. Perchè, anche se non c'entra direttamente, di certo non ha saputo controllare, cioè fare quello che il suo ruolo gli richiedeva. Così come per analogia si devono dimettere (o essere revocati) i Sindaci revisori delle società iperindebitate.

    Rispondi

  • MA BENE

    27 Dicembre @ 08.15

    fatevi curare , la vostra è un ossessione

    Rispondi

  • roberto

    26 Dicembre @ 21.42

    ...forse perché arrogante, presuntuoso ed "incompetente"????

    Rispondi

  • miky

    26 Dicembre @ 19.33

    In quanto un tecnico e non un politico doveva restare neutro nella querelle che ha investito la giunta Vignali e chiedevo,ma il cgr non si dovrebbe occupare di rifiuti? Cosa ficcano il naso dove non compete? O anche loro inizieranno a fare politica?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

3commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel