22°

Parma

Editoriale - Un nome per Ciclosi

Editoriale - Un nome per Ciclosi
Ricevi gratis le news
20

Giuliano Molossi

Il commissario straordinario del Comune di Parma, Mario Ciclosi, ha invitato i parmigiani a segnalare i cittadini più meritevoli di ricevere i premi Sant'Ilario 2012. Ciclosi, che in una delle sue prime uscite pubbliche aveva assicurato che la festa del Patrono sarebbe stata onorata dal Comune nonostante l'assenza del sindaco e della giunta (per i noti motivi), ha messo a disposizione la sua mail che è stata ovviamente intasata di richieste, suggerimenti, proposte serie e strampalate. Quest'anno, ha pensato Ciclosi, il Sant'Ilario facciamolo scegliere ai parmigiani. Un'ottima idea che sarà senz'altro apprezzata dalla gente, stanca di nomine dall'alto e di indicazioni «politiche». A scorrere il «palmarès» del Sant'Ilario, accanto ai nomi illustri di grandi parmigiani che tanto hanno fatto per la loro città (molti purtroppo ormai scomparsi) ci sono anche i nomi di coloro che saranno ricordati più per le condanne penali che per le onorificenze civili. Qualcuno obietterà: già ma allora, quando, vennero premiati, chi avrebbe mai potuto immaginare che un giorno sarebbero finiti dietro le sbarre o che, una volta liberi, avrebbero dovuto camminare rasenti ai muri con gli occhi bassi per non incrociare lo sguardo di qualcuno? Sarà, ma restano comunque presenze quantomeno imbarazzanti in quello che dovrebbe essere il fiore all'occhiello della città, l'albo d'oro dei grandi di Parma. Tra questi grandi, e arriviamo finalmente al punto, dal 13 gennaio prossimo meriterebbe di starci a pieno titolo anche il signor Pietro Mare, 48 anni, abitante in via Pasubio. Un nome che dirà poco o nulla ai più, ma che dice invece moltissimo a un bambino di otto anni e alla sua mamma. La sera di Santo Stefano quel bambino era rimasto, da solo, intrappolato nella sua casa divorata dal fuoco. Senza il coraggioso intervento di Pietro Mare che prima ha dato l'allarme e poi si è gettato tra le fiamme, molto probabilmente non ce l'avrebbe fatta. Quel bambino può ringraziare il suo angelo custode che gli ha fatto trovare per vicino di casa un ex parà della Folgore, uno che vent'anni fa stava in Libano col generale Angioni, uno che sa come affrontare le situazioni di pericolo. Un uomo che conosce di sicuro la paura come tutti noi e che sa anche come vincerla, quando ce n'è bisogno. Un uomo che probabilmente non ama essere definito un eroe, uno che dirà di aver fatto solo il suo dovere. Ecco, commissario Ciclosi, la nostra segnalazione per il premio Sant'Ilario. Pietro Mare ha salvato una vita umana, la vita di un bambino. Chi, più di lui, merita questo riconoscimento?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • andy

    30 Dicembre @ 13.33

    aggiungo GIESUE' Bonsu

    Rispondi

  • massimo

    30 Dicembre @ 10.57

    come dico da alcuni anni a questa parte, EMMANUEL BONSU

    Rispondi

  • Gianluca Pasini

    29 Dicembre @ 23.48

    Non sono proprio sicuro che lo Scaccaglia 'applichi' il Vangelo: credo che costui da sempre sia più in cerca di protagonismi che non d'altro. Tappezzare una chiesa e un altare di bandiere della pace, trasformare il luogo di culto in un salone parrocchiale, benedire in nome del padre, della madre e dello s.santo, ecco, tutto ciò non farebbe pensare che egli sia poi tanto pensoso del sacro. Egli è' talmente occupato in quella che a suo avviso è la dimensione orizzontale della fede, da trascurare quella verticale.

    Rispondi

  • alberto1948

    29 Dicembre @ 21.57

    credo che il sig, enrico61 abbia non una ma mille ragioni per suggerire il nome di don luciano come meritevole del premio s.ilario. anzitutto mette in pratica alla lettera l'insegnamento del vangelo, creando molto malcontento negli ambienti tradizionalisti e ottusi di certa parte del clero che ovviamente si dissocia da un simile comportamento "scandaloso",. potrebbe addirittura essere considerato un "profeta dei nostri tempi" condivido anche l'idea di assegnare un premio al sig, Mare per il gesto eroico compiuto e anche al sig. Mattioli per avere perso la vita nell'adempimento del dovere.

    Rispondi

  • Ultimo romantico

    29 Dicembre @ 18.59

    sinceramente,non se' ne' puo piu'.il sig molossi,propone il sig mare.giustamente e' una azione meritoria,ma vorrei dire al sig molossi che ogni giorno ci sono cittadini che in silenzio compiono il loro dovere.gent.sig molossi,il premio s.ilario quest'anno io personalmente non lo assegnerei in quanto non vedo cittadini all'altezza di essere menzionati.dopo tanti anni forse,ci viene risparmiato il solito sermone del sindaco,pieno di ipocrisie.ricordo che sono stati premiati(negli anni scorsi) cani e porci.le propongo un nome che forse a lei dara' fastidio:don luciano scaccaglia.la motivazione:applica il vangelo.dimenticavo:forse don scaccaglia ha un difetto:e' troppo vicino a chi soffre.buon anno sig molossi

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

20commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»