11°

22°

Parma

Emmanuel dimesso dall'ospedale. Il pusher arrestato: "Al parco ero da solo"

Emmanuel dimesso dall'ospedale. Il pusher arrestato: "Al parco ero da solo"
Ricevi gratis le news
23

Non conosce Emmanuel. Non lo ha mai visto. Non sa che faccia abbia. «Quel giorno ero solo, non c'era nessuna persona con me». E' importante - molto importante - quanto emerso dall'interrogatorio top secret a cui è stato sottoposto ieri pomeriggio in carcere lo spacciatore palestinese arrestato il 29 settembre nell'ambito del blitz all'interno del parco ex Eridania. Quel blitz che si è trasformato in bufera - scaraventando in prima pagina un ventiduenne ghanese mingherlino ma dal carattere d'acciaio e le istituzioni cittadini - sta facendo emergere, giorno dopo giorno, nuove rivelazioni. Lo spacciatore - che secondo i sospetti iniziali dei vigili avrebbe avuto come «palo» Emmanuel - ha agito in solitudine. L'articolo completo di Davide Barilli sui nuovi sviluppi della vicenda è sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi.

Intanto, dopo la richiesta di dimissioni dell'assessore alla Sicurezza Costantino Monteverdi da parte dell'opposizione, il dibattito sul caso Emmanuel si infiamma sui poteri della Polizia municipale.

MONTEVERDI VS. PAGLIARI - I nostri lettori, alla domanda «E' giusto che la polizia municipale intervenga in caso di flagranza di reato?», hanno risposto «sì» per l’84% Ma, al di là delle opinioni, spiega l'assessore, i vigili devono intervenire. "Se non lo facessero - spiega l'assessore che respinge al mittente la richiesta di dimissioni  - verrebbe a configurarsi il reato di omissione di atti d’ufficio".  "Quella delle dimissioni è una richiesta irricevibile - ribadisce - perché io non ho ordinato o coordinato l’intervento della polizia municipale. Quello che ho fatto è stato solo segnalare una situazione di degrado che ha portato a un intervento doveroso".   Ma una voce fortemente critica resta quella di Giorgio Pagliari, capogruppo del Pd, che sull'operazione di polizia mantiene tutte le sue perplessità. "Quando si riduce in quello stato una persona - spiega - nonostante questa stessa persona sia disarmata e senza stupefacenti addosso, in questo caso si apre una questione sulla professionalità degli agenti nel gestire l’intervento".

Altre perplessità sul ruolo affidato alla Polizia municipale sono state espresse dal presidente del Consiglio comunale Ubaldi.

IL PUSHER: "ERO DA SOLO" - Intanto, ci sarebbe un altro elemento importante che - se confermato - andrebbe a rafforzare la versione di Emmanuel e a smontare quella "ufficiale". Lo spacciatore arrestato al parco Falcone-Borsellino nell'operazione della Polizia municipale, secondo indiscrezioni che sono pubblicate oggi sulla Gazzetta di Parma, avrebbe dichiarato di aavere agito da solo, senza nessun palo. Quindi Emmanuel sarebbe effettivamente estraneo all'attività di spaccio all'interno del parco: una circostanza che gli inquirenti potranno valutare ulteriormente attraverso i tabulati delle telefonate del ragazzo, che secondo i vigili avrebbe "contattato più volte il pusher".
 

L'OSPEDALE: PROCEDURE REGOLARI - Tutto secondo la prassi. "Gli accertamenti effettuati con i medici interessati e i rispettivi direttori responsabili  - scrive il direttore sanitario dell'Ospedale Luca Sircana in un comunicato di risposta a chi ha sollevato dubbi sulla prognosi di due giorni inizialmente prescritta a Emmanuel al Pronto soccorso di Parma -  non hanno evidenziato scostamenti rispetto alla prassi usualmente utilizzata in questi casi, peraltro conforme a pratiche  consolidate, per  quanti operano nelle strutture di Pronto Soccorso. Il paziente presentava una piccola emorragia sottocongiuntivale che al momento non rendeva possibile prevedere la successiva evoluzione. Le radiografie effettuate, al fine di escludere  una lesione che  richiedesse un immediato trattamento in urgenza o un eventuale approfondimento successivo, hanno dato esito negativo. L’effettuazione di una  TAC,  considerata la  limitatezza della lesione e l’esiguità della sua evidenza al momento della visita,  non rientra di norma, in questi casi,  nei  provvedimenti diagnostici di primo intervento,  essendo la TAC indagine che  espone il paziente a una elevata quantità di radiazioni ionizzanti. La successiva espansione della tumefazione, che ha portato a una modifica del quadro clinico,  è stata affrontata  in modo appropriato  e con esiti del tutto positivi. La possibile  modifica della prognosi a seguito dell’insorgenza di  complicanze è prassi comune in tutti  i percorsi diagnostico terapeutici. La prognosi infatti non è altro che un atto di previsione  dell’evoluzione clinica sulla base delle condizioni obiettivate in quel  momento. Il riesame della vicenda non ha al momento evidenziato  difformità  rispetto a uno standard di buona pratica clinica".

ARCI, LACCIO DI LUTTO AL BRACCIO CONTRO IL RAZZISMO - L'Arci, nel frattempo, ha dato il via a un'iniziativa contro le politiche  del governo sull'immigrazione. Sabato l’associazione manifesterà a Roma, al fianco dei movimenti  e dei partiti dell’ex Sinistra arcobaleno, con lo slogan  «Un’altra politica, un’altra Italia» e distribuirà ai manifestanti dei nastri neri da legare  al braccio, con la scritta «Il razzismo ci rende insicuri».   

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • laura

    09 Ottobre @ 17.36

    X Francesco,le informazioni andrebbero assunte su di te non sullo studente ghanese! Probabilmente i deliranti comizi dei vari Borghezio & Company sortiscono l'effetto desiderato su talune menti fragili.....

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    09 Ottobre @ 17.33

    Nello spazio commenti dell'articolo sulla prostituta ho cercato di fare il punto, anche rispetto alle critiche sulle nostre scelte. Qui provo ad aggiungere la risposta sul sondaggio: la domanda di un sondaggio, anche per esigenze di brevità, può risultare semplificata. Non credo però fosse senza senso, altrimenti avremmo avuto un 100%, nè voleva essere "maliziosa". La cosa in discussione (anche se forse si presta più a un forum che non a un sondaggio) rigiuarda le modalità di intervento della Polizia municipale: intervento diretto? segnalazione alle "vere" forze dell'ordine? intervento diretto dopo adeguati corsi di qualificazione (ne ha accennato anche il questore)? Il nostro sondaggio ha probabilmente semplificato la questione, ma voleva appunto contribuire a questa discussione. E il fatto stesso di approfondirlo, attraverso il giudizio degli addetti ai lavori o il vostro stesso commento, è la migliore dimostrazione che non vogliamo farne una "sentenza" (per di più ribadisco che non si tratta di campioni scientifici), ma solo uno spunto in più di discussione. Quindi, se posso permettermi un invito, non fermiamoci alla formulazione più o meno felice di un quesito, ma cerchiamo di concentrarci ( in attesa che gli inquirenti stabiliscano sulle due vicende le rispettive verità) su come afforntare un problema che comunque emerge: la convivenza fra noi e i nuovi abitanti venuti a Parma da altri Paesi ed altre culture. Questo è il vero quesito cui tutti noi dobbiamo trovare una risposta. Scusate per la lunghezza delle mie due riposte, ma spero di riuscire a riportare il nostro dibattito (che comunque resta nelle bostre mani) su un terreno più concreto e costruttivo. Gabriele Balestrazzi

    Rispondi

  • eMILIANO

    09 Ottobre @ 16.23

    domanda per balestrazzi o alla redazione. non era meglio fare un sondaggio chiedendo : e' giusto dare cosi potere ai vigili urbani? oppure le affermazioni di ubaldi faranno pensare a vignali? oppure c'e' razzismo o solo incapacita'? oppure etc etc.. ma il sondaggio messo come e' stato messo non ha senso...dal vostro sito ; "chiedeva se fosse giusto o meno che la polizia municipale intervenisse in caso di flagranza di reato" sono ignorante io? no perche io per flagranza intendo quando viene trovato qualcuno a effettuare un furto con le mani nel sacco..o no? quello che e' successo e' tutt'altro...o no? mi piacerebbe capire...anche perche cosi accresco la mia cultura. ola

    Rispondi

  • MARZIA ARGENTIERI

    09 Ottobre @ 15.40

    .....ha ragione Sig. Francesco questo sito sta diventando una "chat" per cui anch'io non rispondero' piu' su questo argomento, ma una cosa mi sento di dirLe: e' vero sono "entrata" nell'Arma quando mi sono sposata ma proprio per questo sono in grado di valutare le differenze che esistono tra questo Corpo e la PM e le dico che in quest'ultimo si entra per concorso mentre per diventare Carabinieri, Lei mi insegna, la disciplina e la protezione verso i cittadini e i piu' deboli deve prevalere su tutto. Per quanto riguarda su quale carro Lei sia salito, non e' detto che sia sempre quello giusto. Cordialmente

    Rispondi

  • federico

    09 Ottobre @ 14.38

    Io dico solo una cosa se non ci pensano i vigili a far pulizia si rischia che prima o poi la pulizia ce la facciamo da soli e allora... Altro che Jungla e secondo me i bernoccoli aumenteranno. Vigili avanti tutta! Io a Parma mi sento tutelato e ogni volta che ho avuto bisogno di loro sono sempre stato ben trattato con cortesia e le mani le hanno sempre usate per salutarmi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto