-2°

Parma

Dal 5 gennaio i saldi: ecco le 10 regole d'oro

Dal 5 gennaio i saldi: ecco le 10 regole d'oro
Ricevi gratis le news
5

Oggi partono i saldi in alcune regioni. A Parma scatteranno il 5, anche se già alcuni negozi sono partiti con le vendite promozionali. Ecco i consigli per i consumatori.

Conservare sempre lo scontrino, controllare che la merce sia davvero di fine stagione, diffidare dagli sconti oltre il 50%. Sono questi alcuni dei consigli per evitare fregature durante il periodo dei saldi, che sono partiti oggi in Sicilia e Basilicata e giovedì scatteranno nelle grandi città. Pubblichiamo i "decaloghi" di Federmoda (aderente ad Ascom) e dell'associazione Codacons:

Parla Filippo Guarnieri, presidente di Federmoda Parma
“È ormai prossima la partenza dei saldi di fine stagione che dal prossimo giovedì 5 gennaio proseguiranno per fino a domenica 4 marzo 2012.
In questa occasione Federmoda Parma, gruppo di qualificati operatori del settore moda, calzature e articoli sportivi aderente ad Ascom, vuole fornire una serie di risposte alle più frequenti domande in tema di saldi, perché il consumatore che si appresta ad acquistare a prezzi scontati possa farlo nella massima fiducia.
I capi acquistati in saldo si possono cambiare?
Il prodotto conforme, visionato dal cliente sul punto vendita e rispondente a quanto da quest’ultimo richiesto, non deve essere cambiato obbligatoriamente; l’eventuale cambio è lasciato alla discrezionalità del commerciante, purché questo sia restituito in condizioni integre, con il cartellino originale e relativo scontrino fiscale.
E se i capi acquistati hanno un difetto?
Il prodotto con difetti o non rispondente a quanto richiesto dal consumatore deve essere obbligatoriamente riparato (se possibile) o cambiato dal commerciante, in qualunque situazione di vendita (anche durante i saldi). Se il commerciante non dispone dello stesso prodotto senza difetti può offrire un prodotto similare (previa accettazione del consumatore), in caso contrario sarà tenuto a ritirare il prodotto e a restituire il corrispettivo relativo.
È possibile pagare con carta di credito?
Si, anche i capi in saldo possono essere acquistati con carta di credito, in relazione al circuito supportato dall’operatore commerciale. Federmoda ricorda infine che gli esercenti sono te­nuti ad indicare sul cartellino del­la merce esposta il prezzo pieno, la percentuale di sconto e il prez­zo finale scontato”.
 
IL DECALOGO DEL CODACONS, ASSOCIAZIONE DI CONSUMATORI.  «I saldi, in realtà, i negozianti li hanno già anticipati da qualche giorno», osserva il segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi, sottolineando che «questa situazione dimostra come i commercianti siano i primi fautori di una liberalizzazione dei saldi che permetta di spalmare gli sconti nell’arco di tutto l’anno e di risollevare il volume delle vendite».
 
Ecco di seguito il decalogo con i consigli del Codacons:
1. Conservate sempre lo scontrino: non è vero che i capi in svendita non si possono sostituire.
2. Le vendite devono essere realmente di fine stagione: la merce posta in vendita sotto la voce "Saldo" deve essere l’avanzo della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino.
3. Girate. Non fermatevi mai al primo negozio che propone sconti ma confrontate i prezzi con quelli esposti in altri esercizi.
4. Cercate di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio.
5. Diffidate degli sconti superiori al 50%, spesso nascondono merce non proprio nuova, o prezzi vecchi falsi.
6. Servitevi preferibilmente nei negozi di fiducia o acquistate merce della quale conoscete già il prezzo o la qualità.
7. Sulla merce è obbligatorio il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato.
8. Prova dei capi: non c'è l’obbligo.
9. Nei negozi che espongono l’adesivo della carta di credito o bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi.
10. Se pensate di avere preso una fregatura rivolgetevi al Codacons, oppure all’Ufficio Comunale per il commercio o ai Vigili Urbani.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fabrizio

    03 Gennaio @ 17.40

    @ Simo La televisione, purtroppo per voi commercianti, ci ha mostrato più volte come fate a fare gli sconti del 30-50-70% fate l'aumento prima e poi togliete qualche cosa, praticamente lo sconto non è niente è solo aria fritta, molti di voi non fanno nemmeno lo scontrino, perchè la merce in saldo non si può cambiare, e questo è il modo corretto secondo voi. La gente onesta che tu dici esiste ancora, si sicuramente c'è ma quasi sempre è dall'altra parte del bancone, cioè chi compra, non per niente siete "commercianti" ma almeno pagaste le tasse giuste.......in Italia c'è un mondo di "sommerso" di "nero" di "non dichiarato" e gran parte di questo "nero" è imputabile a coloro che hanno una partita iva.....fammi il piacere va!!!!!!!

    Rispondi

  • simo

    03 Gennaio @ 12.18

    basta che vieni a vedere prima dei saldi il prezzo originale , poi vedi lo sconto applicato . e ti rendi subito conto . poi volevo precisare che non tutti i commercianti fregano . e puoi venire a vedere la dichiarazione dei redditi . c'e' anche gente onesta .....

    Rispondi

  • marco

    03 Gennaio @ 10.23

    UNA SOLA REGOLA, non spendere niente, facciamo con quello che abbiamo. Ci hanno tolto potere d-acquisto e pensione...

    Rispondi

  • fabrizio

    02 Gennaio @ 18.29

    Anche quest'anno come tutti gli anni passati siamo alle solite, "ci sono i saldi, cominciano i saldi, domani primi saldi a Torino, poi a Parma, attenti a non farvi fregare, ecco alcune regolette per non farsi fregare".................tutto uguale il disco è sempre quello, basta un annuncio sul giornale o un servizio in televisione che tutti si precipitano a fare acquisti, ecco così coronate il sogno di tutti i commercianti che in questa maniera svuotano il negozio quasi allo stesso prezzo di prima, e voi siete tutti soddisfatti, convinti di aver risparmiato tanto, tantissimo, invece è molto probabile che abbiate acquistato allo stesso prezzo di prima,secondo voi i negozianti e commercianti vi vengono incontro facendovi sconti colossali? Ma, se è come dicono loro, che applicano lo sconto che va dal 30% al 70%, vendono a perdere? Allora vuol dire che su un capo di abbigliamento in giorni normali guadagnano anche il 150% o 200%, e vi sembra poco? Poi mi piacerebbe vedere la loro denuncia dei redditi!!!........................meditate gente..........fabry

    Rispondi

  • simo

    02 Gennaio @ 17.44

    giusto , ma e' la maggior parte dei commercianti che ha preso la fregatura di scontare la robba appena comprata a prezzo pieno .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Oggi speciale su cani, gatti & Co. con la Gazzetta di Parma

Lealtrenotizie

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

elezioni

Salvini a Parma: "La flat tax per rimettere soldi nelle tasche degli italiani"

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

BEDONIA

Furto all'agriturismo La Tempestosa

1commento

Lutto

Addio a padre Simoncini, ultimo gesuita di Parma

incidente

Pedone investito a Ramiola

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

Viabilità

Colorno, verifiche ai ponti dopo la piena

BORGOTARO

Addio ad Arnaldo Acquistapace

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

elezioni

Scuole seggio, chiuse dal 3 al 6 marzo. Per universitari fuorisede trasporti con tariffe agevolate

PARMA

Renzi: "Da noi proposte concrete, dagli altri invenzioni"

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

1commento

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

ITALIA/MONDO

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

modena

Colpì una 15enne col manganello, chiesto processo per poliziotto

2commenti

SPORT

SPORT

Il ritorno del "Biscione" in Formula Uno: ecco l'Alfa Romeo C37 Foto

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

SOCIETA'

musica

Dopo quasi 30 anni tornano i primi dischi in vinile della Sony

roma

Via vai di calvi in negozio: droga nascosta nei bigodini, arrestato parrucchiere

MOTORI

MOTORI

Mazda CX-5 subito amici: il Suv dal feeling immediato

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto