11°

Parma

Dal 5 gennaio i saldi: ecco le 10 regole d'oro

Dal 5 gennaio i saldi: ecco le 10 regole d'oro
Ricevi gratis le news
5

Oggi partono i saldi in alcune regioni. A Parma scatteranno il 5, anche se già alcuni negozi sono partiti con le vendite promozionali. Ecco i consigli per i consumatori.

Conservare sempre lo scontrino, controllare che la merce sia davvero di fine stagione, diffidare dagli sconti oltre il 50%. Sono questi alcuni dei consigli per evitare fregature durante il periodo dei saldi, che sono partiti oggi in Sicilia e Basilicata e giovedì scatteranno nelle grandi città. Pubblichiamo i "decaloghi" di Federmoda (aderente ad Ascom) e dell'associazione Codacons:

Parla Filippo Guarnieri, presidente di Federmoda Parma
“È ormai prossima la partenza dei saldi di fine stagione che dal prossimo giovedì 5 gennaio proseguiranno per fino a domenica 4 marzo 2012.
In questa occasione Federmoda Parma, gruppo di qualificati operatori del settore moda, calzature e articoli sportivi aderente ad Ascom, vuole fornire una serie di risposte alle più frequenti domande in tema di saldi, perché il consumatore che si appresta ad acquistare a prezzi scontati possa farlo nella massima fiducia.
I capi acquistati in saldo si possono cambiare?
Il prodotto conforme, visionato dal cliente sul punto vendita e rispondente a quanto da quest’ultimo richiesto, non deve essere cambiato obbligatoriamente; l’eventuale cambio è lasciato alla discrezionalità del commerciante, purché questo sia restituito in condizioni integre, con il cartellino originale e relativo scontrino fiscale.
E se i capi acquistati hanno un difetto?
Il prodotto con difetti o non rispondente a quanto richiesto dal consumatore deve essere obbligatoriamente riparato (se possibile) o cambiato dal commerciante, in qualunque situazione di vendita (anche durante i saldi). Se il commerciante non dispone dello stesso prodotto senza difetti può offrire un prodotto similare (previa accettazione del consumatore), in caso contrario sarà tenuto a ritirare il prodotto e a restituire il corrispettivo relativo.
È possibile pagare con carta di credito?
Si, anche i capi in saldo possono essere acquistati con carta di credito, in relazione al circuito supportato dall’operatore commerciale. Federmoda ricorda infine che gli esercenti sono te­nuti ad indicare sul cartellino del­la merce esposta il prezzo pieno, la percentuale di sconto e il prez­zo finale scontato”.
 
IL DECALOGO DEL CODACONS, ASSOCIAZIONE DI CONSUMATORI.  «I saldi, in realtà, i negozianti li hanno già anticipati da qualche giorno», osserva il segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi, sottolineando che «questa situazione dimostra come i commercianti siano i primi fautori di una liberalizzazione dei saldi che permetta di spalmare gli sconti nell’arco di tutto l’anno e di risollevare il volume delle vendite».
 
Ecco di seguito il decalogo con i consigli del Codacons:
1. Conservate sempre lo scontrino: non è vero che i capi in svendita non si possono sostituire.
2. Le vendite devono essere realmente di fine stagione: la merce posta in vendita sotto la voce "Saldo" deve essere l’avanzo della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino.
3. Girate. Non fermatevi mai al primo negozio che propone sconti ma confrontate i prezzi con quelli esposti in altri esercizi.
4. Cercate di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio.
5. Diffidate degli sconti superiori al 50%, spesso nascondono merce non proprio nuova, o prezzi vecchi falsi.
6. Servitevi preferibilmente nei negozi di fiducia o acquistate merce della quale conoscete già il prezzo o la qualità.
7. Sulla merce è obbligatorio il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato.
8. Prova dei capi: non c'è l’obbligo.
9. Nei negozi che espongono l’adesivo della carta di credito o bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi.
10. Se pensate di avere preso una fregatura rivolgetevi al Codacons, oppure all’Ufficio Comunale per il commercio o ai Vigili Urbani.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fabrizio

    03 Gennaio @ 17.40

    @ Simo La televisione, purtroppo per voi commercianti, ci ha mostrato più volte come fate a fare gli sconti del 30-50-70% fate l'aumento prima e poi togliete qualche cosa, praticamente lo sconto non è niente è solo aria fritta, molti di voi non fanno nemmeno lo scontrino, perchè la merce in saldo non si può cambiare, e questo è il modo corretto secondo voi. La gente onesta che tu dici esiste ancora, si sicuramente c'è ma quasi sempre è dall'altra parte del bancone, cioè chi compra, non per niente siete "commercianti" ma almeno pagaste le tasse giuste.......in Italia c'è un mondo di "sommerso" di "nero" di "non dichiarato" e gran parte di questo "nero" è imputabile a coloro che hanno una partita iva.....fammi il piacere va!!!!!!!

    Rispondi

  • simo

    03 Gennaio @ 12.18

    basta che vieni a vedere prima dei saldi il prezzo originale , poi vedi lo sconto applicato . e ti rendi subito conto . poi volevo precisare che non tutti i commercianti fregano . e puoi venire a vedere la dichiarazione dei redditi . c'e' anche gente onesta .....

    Rispondi

  • marco

    03 Gennaio @ 10.23

    UNA SOLA REGOLA, non spendere niente, facciamo con quello che abbiamo. Ci hanno tolto potere d-acquisto e pensione...

    Rispondi

  • fabrizio

    02 Gennaio @ 18.29

    Anche quest'anno come tutti gli anni passati siamo alle solite, "ci sono i saldi, cominciano i saldi, domani primi saldi a Torino, poi a Parma, attenti a non farvi fregare, ecco alcune regolette per non farsi fregare".................tutto uguale il disco è sempre quello, basta un annuncio sul giornale o un servizio in televisione che tutti si precipitano a fare acquisti, ecco così coronate il sogno di tutti i commercianti che in questa maniera svuotano il negozio quasi allo stesso prezzo di prima, e voi siete tutti soddisfatti, convinti di aver risparmiato tanto, tantissimo, invece è molto probabile che abbiate acquistato allo stesso prezzo di prima,secondo voi i negozianti e commercianti vi vengono incontro facendovi sconti colossali? Ma, se è come dicono loro, che applicano lo sconto che va dal 30% al 70%, vendono a perdere? Allora vuol dire che su un capo di abbigliamento in giorni normali guadagnano anche il 150% o 200%, e vi sembra poco? Poi mi piacerebbe vedere la loro denuncia dei redditi!!!........................meditate gente..........fabry

    Rispondi

  • simo

    02 Gennaio @ 17.44

    giusto , ma e' la maggior parte dei commercianti che ha preso la fregatura di scontare la robba appena comprata a prezzo pieno .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

Sei un esperto di... tutto! Rispondi ai nostri 10 quiz

GAZZAFUN

Pronto ad un nuovo ripasso di cultura generale? Provaci subito

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi: foto

PARMA

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi Foto

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

ENZA

Si lavora per il ripristino delle sponde di Enza e Parma Video

tg parma

Fango, acqua, lavoro e tanta amarezza: parlano gli sfollati di Colorno Video

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

1commento

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

Rispettata la tradizione dell'iniziativa benefica a favore dei più piccoli

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

6commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

PARMA

I torrini del Battistero danneggiati: arrivano le impalcature Foto

PARMA

Accordo fra Tep e sindacati: oggi niente sciopero, autobus regolari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

BOLOGNA

Peculato: condannato l'ex capogruppo Pd in Regione Marco Monari

SPAZIO

E' atterrata la Soyuz: l'astronauta Paolo Nespoli è tornato sulla Terra

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

CONSIGLI

Nozze rovinate: la sposa è allergica alla torta

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS