11°

Parma

Bilancio del Comune, confermato l'aumento delle tasse. Debiti verso i fornitori pagati entro fine 2013

Bilancio del Comune, confermato l'aumento delle tasse. Debiti verso i fornitori pagati entro fine 2013
Ricevi gratis le news
26

I debiti del Comune verso i fornitori, 96,5 milioni di euro, saranno saldati completamente entro la fine del 2013. Le tasse comunali aumenteranno nel 2012 e l'Imu (che sostituisce la vecchia Ici) sarà applicata alle aliquote massime consentite dal governo. Le società partecipate saranno riorganizzate, in modo da arrivare nei prossimi mesi a non più di due società che racchiuda tutte quelle in cui il Comune ha la maggioranza.
Lo ha detto il commissario Mario Ciclosi, presentando il bilancio preventivo 2012 del Comune. Confermate le indiscrezioni sull'addizionale Irpef: passa da 0,4 a 0,8%. L'aliquota Imu sarà 0,6% per la prima casa e 1,06% per le seconde case (non 1,76%, come comunicato ieri sera durante la presentazione ufficiale, per un errore del Comune). Ciclosi ha spiegato che l'aumento delle imposte è dovuto al fatto che per le entrate correnti bisogna prevedere fonti certe. Tra l'altro c'è stata una riduzione di 35 milioni di euro di trasferimenti in seguito al federalismo fiscale.

Le tariffe dei servizi non subiranno aumenti, ma solo adeguamenti in base all'inflazione. Sui servizi il Comune mantiene le risorse stanziate in passato: niente tagli, quindi. Anzi, nel caso dei servizi educativi i fondi vedono un aumento di 0,88%. 
 
Con l'arrivo del commissario il Comune ha ridotto le spese per il personale, rinunciando a consulenze esterne e incarichi fiduciari della precedente amministrazione. Questa decisione farà risparmiare 4 milioni di euro nel 2012.

CENTINAIA DI MILIONI DI DEBITI VERSO LE BANCHE. Ciclosi ha spiegato che i debiti consolidati verso le banche (cioè quelli del Comune più quelli delle società partecipate, limitatamente alla quota che appartiene al municipio) ammontavano a 422 milioni di euro al 31 dicembre 2010 (di cui 162 milioni del Comune in quanto tale e 260 milioni delle partecipate). I dati sul 2011 non sono ancora disponibili. In passato si era parlato di un debito consolidato di circa 600 milioni di euro; la cifra è reale ma considera anche le quote dei privati nelle società partecipate.

RIENTRERANNO I DEBITI VERSO I FORNITORI. Chi è fornitore del Comune e aspetta di essere pagato, vedrà le somme dovute entro la fine del 2013. Il rientro del debito è già iniziato. Ciclosi ha detto che in dicembre sono stati pagati 7,5 milioni di euro ai fornitori. Il mandato di pagamento per altri 9 milioni è previsto per lunedì 9 gennaio. Il resto del “conto” sarà saldato nel giro di 24 mesi.

POCHI INVESTIMENTI. Come previsto, nel bilancio preventivo ci sono pochissimi nuovi investimenti. Oltre alla nuova scuola Racagni, che costerà 8 milioni, sono iscritti in bilancio 6,8 milioni di euro per le spese di manutenzione, in linea con il dato degli ultimi anni.

FONDI EX METRO PER L'EDILIZIA SOCIALE E PER OPERE PUBBLICHE IN FUTURO. Ciclosi ha spiegato che presso la Cassa depositi e prestiti sono disponibili 45 milioni di euro per opere pubbliche. Questo denaro però sarà erogato soltanto a fronte di progetti concreti. Se questa amministrazione o la prossima faranno progetti per strade, rotatorie, ecc. potranno chiedere l'accesso a parte di questi fondi.
Inoltre lunedì prossimo saranno pagati 15 milioni di fondi ex metro destinati al progetto di edilizia sociale Parma Social Housing.

STU STAZIONE, NIENTE OPERE SECONDARIE. Per quanto riguarda la Stu Stazione è stato detto che entro un mese e mezzo si arriverà al completamento delle opere essenziali per la struttura. La stazione entrerà in funzione ma senza opere di supporto, che non saranno realizzate.

IL COMUNE RIORGANIZZA LE PARTECIPATE. Il commissario ha parlato anche della riorganizzazione delle società partecipate. Ha detto di essere stato rispetto con gli amministratori: ne ha chiesto le dimissioni, pur avendo la possibilità di revocarli. Le risposte positive sono state scarse. Per questo nelle prossime settimane Ciclosi procederà comunque alla revoca e alla riduzione del numero di partecipate: non più di 2, che riuniranno tutte le altre. A metà febbraio farà il punto della situazione.

 Infografica: le principali novità punto per punto (leggi)

Ampi servizi sulla Gazzetta di Parma in edicola giovedì 5 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • valerio

    05 Gennaio @ 15.07

    Questo fatto, del Ciclosi di turno che sorridendo beato ci affibbia tutte le tasse e maggiorazioni che può, mi ricorda l'Autovelox. Mi spiego: l'autovelox viene piazzato nel bel mezzo di un paese, magari nascosto, tarato a un limite che più basso non si può. Transiti nella tua "onestà" dei 57 orari, ti arriva il verbale, ti rivolgi alla locale polizia municipale e ti viene detto "non siamo stati noi a metterlo!" Sono stati i carabinieri o la stradale di tutt'altro paese. Proprio così...finito l'appostamento e la sosta momentanea, il Sig. Ciclosi smonta e carica l'autovelox e si trasferisce in altra sede. La differenza è che i verbali a noi continueranno ad arrivare...

    Rispondi

  • MEMMI

    05 Gennaio @ 13.39

    @ VELENOSO C’è una frase della Merkel che è passata abbondantemente sotto traccia: “Se cade l’euro cade l’Europa. Nessuno prenda per garantiti altri 50 anni di pace in Europa”. E Nicolas Sarkozy ci è andato giù ancora più pesante: "L'Europa è il continente che ha conosciuto le guerre più barbare al mondo, e non sono accadute nel Medioevo, ma nel XX secolo, per ben due volte. [...] Lasciare distruggere l'euro è prendersi il rischio di distruggere l'Europa. Coloro che vogliono distruggere l'euro si assumeranno la responsabilità di riaccendere i conflitti nel nostro continente".Teniamo presente che per un paese esportatore come la Germania tornare al Marco sarebbe mortale ( non esporterebbe più ) I vantaggi dall’euro li ha avuti solo lei noi solo rincari…….finchè ci sottoporremo al dogma tedesco senza avere la forza di fermare la loro invadenza....Monti a muso duro minacciali anche tu, facci provare l’ebbrezza di appartenere ad una vera nazione.!

    Rispondi

  • Ultimo romantico

    05 Gennaio @ 12.00

    vorrei fare una domanda al sig buzzi(troppo per chiamarlo v.sindaco):le sarei grato come cittadino di parma, che dia informazioni sui 442 milioni di euro di debiti fatti con le partecipate del comune.questo e' il risultato dopo 10 anni di governo pdl.caro buzzi, ritorna a fare l'avvocato,e al commissario ciclosi, lo inviterei ad una azione legale contro tutti i membri della passata giunta,perche' sapevano benissimo lo stato fallimentare del comune.secondo loro dovevamo diventare una citta' europea!!!

    Rispondi

  • www.gazzettadiparma.it

    05 Gennaio @ 11.39

    @ Kia - L'aliquota di 1,76% era uno sbaglio del Comune, che ha indotto in errore anche i cronisti. Abbiamo verificato che l'aliquota giusta per seconda casa e terreni edificabili è 1,06%. I testi dell'articolo e dell'infografica sono stati corretti (A.V.)

    Rispondi

  • gian luca

    05 Gennaio @ 09.17

    Grazie tante alla precedente amministrazione e anche a quella che ha iniziato l'indebitamento folle , complimenti vivissimi , ricordiamoci di questi signori quando li incontriamo per strada , a me basta guardarli negli occhi , loro capiranno , anche se meriterebbero ben altre punizioni...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi: foto

PARMA

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi Foto

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

tg parma

Fango, acqua, lavoro e tanta amarezza: parlano gli sfollati di Colorno Video

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

ENZA

Si lavora per il ripristino delle sponde di Enza e Parma Video

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

1commento

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

6commenti

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

I torrini del Battistero danneggiati: arrivano le impalcature Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

PARLAMENTO

Approvata la legge sul biotestamento. Le novità punto per punto Video

BOLOGNA

Peculato: condannato l'ex capogruppo Pd in Regione Marco Monari

SPORT

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS