10°

22°

Parma

Iotti: "390 euro di tasse a testa" Pagliari: pulizia nelle partecipate

Ricevi gratis le news
0

 «Ogni componente delle famiglie parmigiane pagherà 390 euro di tasse in più nel 2012 per risanare il debito ereditato dalla Giunta Vignali. Debiti peraltro sottostimati sul versante delle partecipate». Il conto lo fa Massimo Iotti, ex consigliere comunale del Pd. E nelle stesse ore il suo ex capogruppo Giorgio Pagliari chiede massima trasparenza sulle partecipate. 
I conteggi di Iotti
«Definire di “rigore” il Bilancio è un eufemismo – spiega Iotti –. Emerge un’emergenza sui conti che solo un amministratore capace e d’esperienza potrà fronteggiare per scongiurare la paralisi del Comune. Ruolo per il quale vedo solo Vincenzo Bernazzoli», spiega Iotti. «Nel 2012 per avere gli stessi servizi ogni famiglia pagherà in media circa 390 euro in più per componente, oltre a quanto già versava prima. Tra le entrate che mancano, poi, figurano i proventi da attività edilizia: 44 milioni in meno nei prossimi 3 anni. E per fortuna che il Pdl ha sempre negato questo allarme. Per pareggiare i conti (e niente di più) e per estinguere i debiti pregressi avremo una addizionale Irpef al massimo, che porterà nelle casse 12 milioni in più all’anno – continua Iotti –. Una cifra pari alla quota di rimborso dei debiti pregressi. L’Imu, invece, sarà al massimo consentito, con pesantissimi costi per i proprietari di seconde case o immobili produttivi e terreni edificabili».  E il Comune? «Con le previsioni attuali l’Ente dovrà ridurre il personale per 4,3 milioni perdendo in operatività, accontentandosi di tenere aperti gli immobili per i servizi scolastici e sociali  ed eseguire le minime manutenzioni». Sul fronte debiti e partecipate, gli ultimi numeri diffusi «evidenziano solo il debito bancario (in ogni caso è di 269 milioni e 789 mila euro) cui, però, vanno aggiunti debiti con fornitori ed altri impegni scoperti per  un totale di 459 milioni e 717 mila euro». Iotti segnala quello che definisce «un clamoroso errore nel calcolo della quota di debiti consolidati delle partecipate a carico del Comune: i debiti in capo al Municipio assommano al 92% e non al 62%. Infatti, il debito reale pesa molto in società dove l’Ente ha l’intera proprietà. Quindi il debito è di 425 milioni 688 mila euro: a questi vanno aggiunti i 175 milioni 832 mila euro del bilancio comunale (dato dei revisori dei Conti), il rosso pari a 11 milioni del Teatro Regio – incredibilmente non considerato prima – e i 43 milioni emersi di debiti pregressi. Totale per difetto: 632 milioni di euro».
Pagliari e le partecipate
Una vera pulizia all'interno della struttura delle società partecipate del Comune. La chiede l'ex capogruppo del Pd  Pagliari.  «Illustrando il bilancio, il Commissario ha dato alcune indicazioni sulla voragine economico-finanziaria causata dalle Società partecipate (confermando le denunzie delle Opposizioni) e sul loro processo di riorganizzazione.  La necessità della riorganizzazione è sacrosanta, ma la stessa non può essere ridotta ad un’operazione meramente tecnica, priva di un’ “anima”, cioè non fondata su una precisa scelta in ordine alla funzione, che devono avere le Società partecipate nel contesto di Parma».  La scelta definitiva spetterà alla futura Amministrazione, dice Pagliari, ma «il ruolo delle Società partecipate deve essere puramente strumentale rispetto alla azione del Comune e deve aiutare la sinergia tra pubblico e privato su specifici obiettivi senza mai interferire  sulle dinamiche del mercato e della libera concorrenza: il Comune non può e non deve essere imprenditore “in proprio” neanche tramite le sue società». La riorganizzazione, secondo l'ex capogruppo Pd, «richiede l’azzeramento dei vertici nei termini indicati dal Commissario» ma - aggiunge - «non può prescindere, pregiudizialmente, dalla analisi e dalla soluzione di due altre questioni: da un lato, quella dirigenziale, e, dall’altro, quella delle consulenze e degli incarichi professionali. Quanto alla prima, è necessario che sia verificata la piena giustificabilità sul piano funzionale di tutti gli incarichi dirigenziali in essere e l’assoluta congruità dei compensi, compresi i benefit, riconosciuti ai Dirigenti. E, qualora si dovessero appurare situazione di “eccedenza” del corpo dirigenziale. l’abnormità dei compensi,  dei benefit, gli interventi conseguenti sarebbero doverosi e dovrebbero essere assolutamente tempestivi». Inoltre, secondo Pagliari, «è necessario verificare se il sistema partecipate non abbia prodotto consulenze ed incarichi professionali oggettivamente non necessari o caratterizzati da compensi difficilmente giustificabili»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

3commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel