Parma

Crac Parmalat, appello a Bologna Malore in aula, poi Tanzi se ne va

Ricevi gratis le news
40

Calisto Tanzi è arrivato poco prima delle 10 in aula in Corte d’appello a Bologna, dove si sta svolgendo il processo di secondo grado per il crac della Parmalat.
Tanzi, visibilmente dimagrito e attualmente detenuto nel carcere di Parma, è arrivato a bordo di un cellulare della polizia penitenziaria ed è sceso dal mezzo con le manette ai polsi. Nell’aula Bachelet, dove si svolge l’udienza, è stato fatto sedere invece libero accanto ai suoi difensori.

TANZI HA UN LIEVE MALORE IN AULA: DIBATTIMENTO SOSPESO PER UNA DECINA DI MINUTI. Il processo ha subìto una breve interruzione intorno alle 11,30 perché un lieve malore ha colto Calisto Tanzi. L’ex patron della Parmalat, che era seduto in mezzo ai suoi difensori, è parso flettere il capo in avanti. Per questo il presidente Francesco Maddalo ha accordato una pausa di dieci minuti. Tanzi è uscito dall’aula accompagnato dagli agenti, che lo hanno aiutato a camminare, ed è tornato in aula dopo dieci minuti. I difensori hanno ribadito con i cronisti la preoccupazione per le condizioni di salute del loro assistito.

«Non si è sentito molto bene - ha spiegato Gianpiero Biancolella, uno dei difensori - questa è la prova evidente dei motivi sociali e umanitari per cui il legislatore ha previsto che un ultrasettantenne, ove non vi fossero motivi ostativi, e nel caso di Tanzi non ci sono, potesse scontare in detenzione domiciliare il residuo della pena».

«Per motivi di riservatezza non possiamo rivelare quali siano state le cure e gli interventi a cui è stato sottoposto - ha aggiunto - credo che vedendolo ci si renda conto di quali siano le sue reali condizioni». Il legale ha spiegato che Tanzi è voluto intervenire all’udienza perché «uno dei motivi per cui non è stata concessa la detenzione domiciliare dal Tribunale di sorveglianza è che si è scritto che Tanzi non si era presentato in udienza. Nonostante i difensori avessero detto che le condizioni di salute in quei giorni non lo consentivano. Tant'è che due giorni dopo è stato ricoverato in ospedale per un intervento molto serio e grave».

I difensori hanno spiegato di aver presentato una nuova istanza per ottenere gli arresti domiciliari per il loro assistito, ma che sarà discussa solo a marzo. «Abbiamo timore per la sua vita - ha detto Biancolella - non è un problema di adeguatezza della cura. È evidentemente il regime carcerario che crea questa situazione».

TANZI LASCIA IL TRIBUNALE DOPO L'INTERVENTO DEI SUOI DIFENSORI, ALLE 12,30. Calisto Tanzi ha lasciato l’aula della Corte d’appello di Bologna attorno alle 12,30. Finito l’intervento di uno dei suoi difensori, l’avvocato Filippo Sgubbi, Tanzi è uscito dall’aula Bachelet accompagnato da due agenti della polizia penitenziaria ed è stato fatto salire sul cellulare per fare rientro in carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianluca

    10 Gennaio @ 12.28

    Mio nonno diceva: il vero ladro non è quello che ruba, ma è quello che tiene la scala. In questa vicenda la scala la tenevano le banche. Condanno Tanzi (logicamente) e condanno ancor di più il suo sistema strafottente di prendersi gioco di tutto e di tutti fin all'aultimo momento: mi riferisco che, in libertà condizionata, ha continuato a trafficare con sporchi inganni (vedi foto dell'ex cavaliere che trafuga i quadri di valore) e continua -sotto prestanomi - a svolgere le proprie attivita (azienda di produzione dolci a Vigatto). Anche per questo, credo, passerà ancora parecchio tempo in gattabuia (certo che è messo male).

    Rispondi

  • maria

    10 Gennaio @ 09.32

    Quello che non capisco è perchè Tanzi sta in galera mentre i responsabili delle banche che HANNO FATTO SOTTOSCRIVERE I BOND PUR SAPENDO CHE LA SITUAZIONE ERA A RISCHIO CROLLO, se ne stanno belli tranquilli fuori dai guai. La responsabilità credo che sia pari e pertanto credo che pari dovrebbe essere il trattamento. Concordo con Mauro Aldo (post del 10/1/12 - ore 1:15) quando dice (riporto le sue parole): " occorrerebbe un poco piu' di compassione per un uomo vecchio e distrutto nel fisico e nel morale per il quale le manette sono una inutile umiliazione da dare in pasto a chi non ha capito fino in fondo come sono andate le cose; forse la legge prevede le manette ma il buon senso in questo caso non le prevede!!!!!!!!!"

    Rispondi

  • cosi

    10 Gennaio @ 09.11

    Quando i giudici si decideranno a dare gli arresti domiciliari al sig. Calisto Tanzi? O vogliamo aspettare che muoia in carcere e così poi li vedremo accusarsi a vicenda? In realtà il sig. Tanzi non ha ucciso nessuno. Ha creato un impero che tutt'ora funziona e produce al di là di quello per cui è accusato. Lasciamolo in pace, ci ha già rimesso la faccia. E' capro espiatorio di un sistema all'italiana che incarcera lui, non detta leggi a tutela dei risparmiatorI, legalizza gli investimenti-imbrogli delle banche o peggio ancora permette la creazione di società di comodo intorno ad una azienda forte. Eppure questa è l'Italia che tiene in galera persone come il sig. Tanzi e libera altri come Occhipinti e Vallanzasca. Non mi meraviglierei di vedere presto fuori anche Alessi...

    Rispondi

  • allevatore PR

    10 Gennaio @ 08.36

    Classico esempio di giustizia prepotente con chi non è piu potente, non era meglio se controllavano 10-15 anni ?

    Rispondi

  • Geronimo

    10 Gennaio @ 08.23

    Secondo me schierandoci tra difensori e accusatori di Tanzi lasciamo da parte un dettaglio molto importante sul perchè Tanzi dentro e gli altri fuori, non è diverso trattamento o meno ma sono una serie di circostanze che partono da una sentenza passata in giudicato, sommata ad altre sentenze non ancora in giudicato, fino, cosa importantissima, all'entità della pena inflitta in modo tale da negare la libertà a Tanzi. Non è vero poi che viene trattato in modo diverso perchè dovrebbe essere in automatico ai domiciliari, se così fosse vero anche i mafiosi dovrebbero essere fuori, per essere sottoposti ai domiciliari dopo i 70 anni ci sono vari fattori tra cui il non aver subito altre condanne e mi sembra che il buon calisto sia implicato in vari filoni, tra cui anche il traffico di quadri. Ok che Tanzi non sta benissimo ma perchè non scendete in piazza anche per altri detenuti in situazioni peggiori? Io lo vedevo spesso negli ultimi 8 anni, sempre a star male in occasione dei processi mentre quando faceva il nonno o andava in vacanza (ci andava, scaduti i termini di detenzione è sempre andato in vacanza in italia) brillava di salute, mi spiace vederlo in quelle condizioni ma con una persona del genere che ha truffato sapendo di truffare, ha continuato fino allo scorso anno a truffare, fa finta di essersi pentito, non mette a disposizione i suoi beni come aveva promesso, cosa si dovrebbe fare?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

TARDINI

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

Due grandi occasioni gialloblù nel primo tempo. Poi lagunari in vantaggio con Pinato raggiunti su rigore da Calaiò, appena entrato. Lo Spezia piega la Salernitana e ci supera

CARABINIERI

Spaccio di cocaina e hashish fra Parma e Borgotaro: coinvolti 6 magrebini Video

Tre magrebini sono stati arrestati, altri tre sono ricercati nell'ambito dell'operazione "Pokemon Go" dei carabinieri

viabilità

Domenica con gelo e neve: possibili difficoltà in autostrada, anche in zona Parma

Il fatto del giorno

"Infiltrazioni mafiose a Parma: tenere le antenne dritte" Video

PARMA

Neve in città: in azione i mezzi del Comune. Previsto un abbassamento delle temperature

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

11commenti

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

social

Derapate (follie?) con il quad in piazza Garibaldi Video

1commento

CONSIGLIO

Via Pontasso: il cavalcavia resterà chiuso ancora a lungo

Si discute il bilancio preventivo 2018: oggi la prima delle tre sedute previste fino alla votazione finale

4commenti

GAZZAREPORTER

Neve: le foto dei lettori da Panocchia all'Appennino

VIOLENZA SESSUALE

Molestò una bimba di 8 anni, insegnante condannato

2commenti

APPENNINO

Varsi, frana nella notte sulla provinciale 28. Strada ghiacciata al Passo del Bratello Video

Le strade provinciali sono tutte percorribili

Colorno

Vende elettrodomestici on line e truffa 100 persone, denunciata 30enne

1commento

PARMA

Impresa Pizzarotti e Sonae costruiranno il centro commerciale in zona fiera

Investimento da 200 milioni di euro. Nel 2019 l'inaugurazione

13commenti

Fidenza

E' morto Aldo Bianchi, storico commerciante

Furto

Razzia di salumi in una cantina di Zibello

1commento

europa league

Le star del Borussia in hotel a Parma (e allenamento a Collecchio) Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Stragi in Usa: se la proposta è armare gli insegnanti

di Paolo Ferrandi

4commenti

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

Caserta

Violenza sessuale durante l'esorcismo: arrestato un sacerdote

SPORT

GAZZAFUN

Parma-Venezia: fate le vostre pagelle

6 NAZIONI

Italia, 15° ko consecutivo: vince la Francia 34-17

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day