-3°

Parma

Imprenditoria cinese, Priamo Bocchi chiede controlli per combattere evasione e illegalità

Ricevi gratis le news
12

"Le aziende italiane guidate da imprenditori cinesi stanno crescendo in maniera esponenziale: tra il 2002 e il 2010 la loro presenza nella nostra penisola è cresciuta del 150,7%. Anche a Parma la presenza cinese nelle attività commerciali e della ristorazione si sta intensificando, monopolizzando interi settori commerciali e quartieri e snaturandone l'identità (vedi recenti aperture in Ghiaia e via Verdi)". Così un comunicato di Priamo Bocchi, candidato sindaco de La Destra.  "Pur riconoscendo che gli imprenditori cinesi hanno alle spalle una storia millenaria di successo - sostiene Bocchi - la loro forte concentrazione in alcune aree della città sta creando non pochi problemi. Spesso queste attività si sviluppano eludendo gli obblighi fiscali e contributivi, le norme in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e senza nessun rispetto dei più elementari diritti dei lavoratori occupati in queste realtà aziendali. Questa forma di dumping economico ha messo fuori mercato intere filiere produttive e commerciali di casa nostra". "L’associazione contribuenti Italiani ha pubblicato una recente indagine sugli imprenditori e commercianti cinesi che non pagano le tasse - continua la nota.  - L’Italia figura al primo posto in Europa per l’evasione fiscale della comunità cinese. Secondo questo studio, a non essere pagate sono le imposte locali ma anche l’Irpef e l’Iva, cioè quelle tasse basilari connesse al commercio. Si calcola che l’evasione fiscale da parte delle imprese cinesi in Italia sia cresciuta nel 2011 del 32.6 per cento rispetto all’anno precedente. A Prato per esempio, sempre secondo la stessa associazione, “su un campione di 100 dichiarazioni dei redditi presentate da confezionisti cinesi per il 2010 è emerso che a fronte di 200mila euro di imposte da pagare, l’Agenzia delle entrate non ha riscosso nulla”.
"A queste questioni si aggiunge la realtà delle agenzie di trasferimento di contanti verso Paesi esteri, le agenzie di Money Transfer (che in Italia sono 8000), che nasconde altre gravi problematiche. Secondo un Generale del Nucleo valutario della Guardia di Finanza, tali trasferimenti di capitali all'estero veicolano capitali frutto di attività illecite del contrabbando, della contraffazione, dell'immigrazione clandestina e dell'evasione fiscale (nel 2011solo i cinesi hanno trasferito al loro Paese d'origine 1,7 miliardi di euro, il 28% di tutti i trasferimenti di stranieri verso i loro Paesi d'origine).  Un altro dato allarmante sul quale occorre riflettere viene fornito dalla Caritas, secondo la quale meno del 20% della comunità cinese in Italia ha un permesso di soggiorno.
Per evitare che tali questioni sfocino in un sentimento xenofobo, in un momento nel quale tutti noi italiani siamo spremuti e tartassati, è  opportuno che le Autorità si adoperino per combattere queste diffuse e intollerabili forme di illegalità". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • claudio marziani

    10 Gennaio @ 11.54

    Anch'io credo che i locali con servizi di money transfert debbano essere monitorati, perchè siamo ai margini della legalità.

    Rispondi

  • Giuio

    10 Gennaio @ 11.35

    Grande Bocchi, sacrosanto ! I cinesi, solo perchè comunità sileziosa sono ritenuti "puliti", ma gestiscono volumi di miliardi di Euro, che NON RIMANGONO CERTO IN ITALIA e i canali di trasferimento non sono certo le banche. Perchè non si attuano normative anche per loro? Perchè loro sono gli intoccabili come tutti gli altri immigrati! Perchè la nostra agenzia delle entrate non controlla i conti correnti dei romeni, e non chiede loro come se li procurano? Come al solito si spreme l'italiano. I nostri governanti sono i primi responsabili di questa decadenza.

    Rispondi

  • giuseppe

    10 Gennaio @ 10.56

    questi esercizi commerciali a oneri di gestione zero, causano la crisi delle aziende oneste con la loro conseguente chiusura. Il mancato introito allo stato, lo costringe ad aumentare le tasse come si vede in questi giorni. Il fatto qui è grave e l'italia sta diventando un paese sempre più invivibile. A breve non sconcertatevi se vedrete notizie del genere: avvistato barcone di profughi italiani diretti verso le coste della croazia!!!!!

    Rispondi

  • chec

    10 Gennaio @ 08.41

    ormai sembra il piccolo forum dei piccoli fascistelli...vergognatevi e cercate di capire dove sta il problema a monte...risicoli

    Rispondi

  • betti

    09 Gennaio @ 22.13

    e tutto il nero che fanno gli ambulanti abusivi ? sommato a quello che fanno i cinesi, probabimente darà una cifra pazzesca

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La top 7 delle bellezze da cinepanettone: Belen Rodriguez

L'INDISCRETO

La top 7 delle bellezze da cinepanettone

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande sfida degli anolini

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

di Chichibìo

9commenti

Lealtrenotizie

“A Parma 18 milioni di euro per i progetti del Bando Periferie”

COMUNE

A Parma 18 milioni di euro per riqualificare le periferie. Ecco i sei progetti

La firma a Roma con Gentiloni. Soddisfatti il sindaco Pizzarotti e l'assessore Alinovi

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

REGIONE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: 55 milioni di euro per il Parmense

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

1commento

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

TG PARMA

Urta un ciclista e se ne va: caccia all'auto pirata Video

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

parmacotto

Bimbi, tutti a "scuola di cotto" Fotogallery

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Treno deraglia e finisce sulla superstrada: almeno sei morti

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Milan in ritiro fino a data da definirsi

SOCIETA'

Libano

L'assassino della diplomatica inglese è un autista di Uber

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento