Parma

Nasce il comitato "Parma riparte": "La città non si metta più al servizio di progetti improvvisati"

Ricevi gratis le news
3

Dall’impegno nell’associazionismo, dal mondo delle professioni, da giovani e anziani è nato il comitato  “Parma riparte”. Si tratta di un gruppo di cittadini impegnati nel mondo dell'economia, della cultura e dello spettacolo in città. Il gruppo si pone nell'ambito del centrosinistra: si prefigge di partecipare alle primarie portando le istanze della "città della conoscenza".

"Siamo persone impegnate nell’associazionismo, professionisti che vivono quotidianamente la realtà economica di Parma, il mondo della cultura e dello spettacolo - dice il comunicato di Parma riparte . Siamo un Comitato che rappresenta giovani e neo-laureati che non rinunciano ad un futuro migliore e vogliono lavorare in questo senso.
“Parma riparte” nasce dal bisogno di avere al governo della città amministratori competenti, uomini e donne capaci di voltare pagina dopo le vergogne e le macerie lasciate in eredità dalla Giunta di Pietro Vignali: debiti sei volte tanto quelli che sono costati la fascia tricolore a Letizia Moratti nella metropoli Milano, arresti fin dentro il nostro Municipio, soldi buttati per favorire clientele e opere che di strategico avevano solo l’interesse personale". 

Quali obiettivi vuole raggiungere, cosa si propone di fare il nuovo comitato? "Esperienze che ci hanno insegnato a riconoscere gli slogan demagogici e le ricette facili di chi si improvvisa in politica alla ricerca di visibilità individuale - continua il comunicato -. Diciamo basta: Parma non può più mettersi al servizio di progetti improvvisati!
Vogliamo che Parma riparta dalla concretezza, dalla capacità di governare i problemi e di investire nel rilancio della sua economia attraverso un nuovo patto per lo sviluppo che fermi il saccheggio estero delle nostre eccellenze e che ponga le premesse per una piena occupazione. Come?  Anche attraverso quella “città della conoscenza” che deve essere il vero motore per integrare imprese e Università e creare nuovi modelli di produzione e opportunità di lavoro.
Per questo vogliamo partecipare con un ruolo attivo alle primarie del centrosinistra, reale opportunità di far politica dal basso e di dare spazio a chi ha progetti capaci di riempire di contenuti la parola che più ci rappresenta: “Comunità”.
Disponibilità di confronto e adesioni stanno arrivando, presto presenteremo pubblicamente il comitato “Parma riparte” per metterlo a servizio della città. Tutta, senza distinzioni di parte.
Chiunque è interessato per informazioni e comunicazioni può fare riferimento a: e-mail parmariparte@gmail.com  / su twitter  @parmariparte". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • concetta

    11 Gennaio @ 08.35

    Sono un fattorino in una azienda metalmeccanica, ho 50 anni e non sono laureato, a quale comitato di sinistra potrei iscrivermi?

    Rispondi

  • archer

    10 Gennaio @ 20.11

    certo un movimento che parte senza nemmeno mettere una firma o una faccia , ma solo con un comunicato è cosa perlomeno bizzarra e ai limiti dell'inquietante.

    Rispondi

  • adriano

    10 Gennaio @ 19.51

    In via villetta ce' il marciapiede ove e' impedito il passaggio pedonale _da sterpaglie alte due metri/ chi deve provvedere a ripulire?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS