Parma

Variazioni della biodiversità: studio pubblicato su "Nature Climate Change"

Ricevi gratis le news
1

Lo scorso 10 gennaio sono stati pubblicati online sul sito di Nature Climate Change, una recente filiazione della prestigiosa rivista scientifica Nature, i risultati di una ricerca ormai decennale svolta da un team di ricercatori europei coordinato da un gruppo dell’Università di Vienna (“Continent-wide response of mountain vegetation to climate change”).
Del gruppo di lavoro fanno parte anche alcuni ricercatori italiani; tra questi il prof. Marcello Tomaselli, attuale Direttore del Dipartimento di Biologia Evolutiva e Funzionale dell’Università di Parma, che si è valso della collaborazione del dott. Alessandro Petraglia, ricercatore presso l’Ateneo, e dei dottori di ricerca in Biologia vegetale Matteo Gualmini, Anna Antoniotti e Michele Carbognani.
La ricerca è stata svolta nell’ambito del progetto GLORIA (Global Observation Research Initiative in Alpine Environments), finanziato dall’Unione Europea e basato sull’elaborazione e sperimentazione di un protocollo standardizzato per il monitoraggio a medio-lungo termine delle variazioni della biodiversità vegetale in ambienti di alta montagna in conseguenza del cambiamento climatico.
L’indagine ha avuto un respiro continentale, con 867 siti campionati su 60 diverse vette distribuite su tutti i principali sistemi montuosi europei. L’unità di ricerca con sede presso l’Università di Parma ha operato nell’Appennino settentrionale, per ovvia competenza territoriale.
Lo studio ha evidenziato in modo incontrovertibile che nell’ambito della vegetazione di altitudine delle montagne europee è in atto un processo di “termofilizzazione”. Si tratta di un cambiamento nella composizione della vegetazione determinato dall’afflusso dalle quote inferiori verso le vette di specie “termofile” (ovvero adattate a temperature più elevate), che stanno progressivamente soppiantando le specie caratteristicamente meno termofile. Poiché tra queste ultime si annoverano numerose specie a distribuzione geografica limitata, talora ristretta ad un solo sistema montuoso, o ad una sola vetta, la termofilizzazione sta determinando un impoverimento qualitativo della biodiversità vegetale delle alte montagne europee. Il fenomeno è risultato più evidente in quei sistemi montuosi in cui l’incremento di temperatura è stato in questo decennio più elevato, a dimostrazione che è proprio il riscaldamento globale ad esserne la causa. Purtroppo sono le montagne dell’Europa meridionale, Alpi comprese, ad avere subito e a essere destinate a continuare a subire le maggiori conseguenze negative derivanti dalla termofilizzazione, secondo le proiezioni future sul cambiamento climatico.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Grande capo

    16 Gennaio @ 15.54

    E stica$$i?

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

PIENA

L'Enza fuori dagli argini a Lentigione. Evacuazione in golena a Casaltone. Colorno, chiusi ponte, piazza e scuole

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

IL CASO

Collecchio dichiara guerra al gioco d'azzardo

LUTTO

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

allarme maltempo

L'Enza e il Taro fanno paura: vertice notturno. Sorbolo, ponte chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

5commenti

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

MALTEMPO

Ghiaccio (le foto) e black-out, Lucchi: "Berceto in ginocchio" Video: il Baganza fa paura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

UNIVERSITA'

Smart Production Lab 4.0 al servizio del futuro

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

COREA DEL NORD

Pyongyang prepara la guerra batteriologica?

manhattan

Esplosione a New York: "Bombardano il mio Paese (Bangladesh) volevo vendetta" Mappa - Foto - Il momento dell'esplosione

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS