19°

Parma

Parma ricoperta da "neve chimica"

Parma ricoperta da "neve chimica"
Ricevi gratis le news
5

Margherita Portelli

Il Nord Italia è nella morsa del gelo, e anche Parma si sveglia imbiancata. Nonostante il colpo d’occhio possa confondere, però, non si tratta di neve. Per lo meno non di quella a cui siamo abituati. Alcuni la chiamano «neve chimica», anche se l’aggettivo più corretto sarebbe «antropogenica»: si tratta di quel sottile nevischio che si forma nell’aria e finisce per ricoprire ogni tipo di superficie, in campagna e in periferia, quando l’umidità incontra temperature che, come in questi giorni, scendono abbondantemente sotto lo zero.

Non è la «galabruza»
Non è la classica, e indubbiamente poetica, «galaverna» (o «galabruza» per dirla alla parmigiana), costituita dal ghiaccio che si forma a contatto con le superfici esposte a nebbia e basse temperature, ma di una vera e propria neve che si forma in atmosfera libera sotto forma di cristalli singoli o aggregati. In pratica sono piccolissimi fiocchi di neve, che, anche senza nubi o precipitazioni, sembrerebbero formarsi in relazione alla presenza di agenti inquinanti dell’atmosfera, come il solfuro di rame, l’ossido di rame, gli ioduri di mercurio, di piombo o di cadmio e i silicati. La struttura di queste particelle, simile a quella esagonale dei cristalli di ghiaccio, provocherebbe la formazione e la caduta al suolo di fiocchi come fossero vere e proprie nevicate.

(...) L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marcel

    19 Gennaio @ 18.04

    a parte che la pianura padana è senza ricambio d'aria e forse è per questo che vi si accumulano inquinanti, esiste una fonte attendibile che indichi da dove e in che percentuale arrivano i composti inquinanti presenti nell'aria? perchè da quanto leggo in giro i blocchi alla circolazione hanno un effetto limitato se non nullo. Chi va a lavorare è praticamente escluso per gli orari, il traffico in centro bene o male rimane lo stesso, in centro in macchina per lavoro non ci si va (due/tre giorni di parcheggio sono simili al costo dell'abbonamento autobus (correggetemi se sbaglio)). inoltre i riscaldamenti delle case sono accesi tante ore al giorno, e quelli sicuramente emettono sostanze inquinanti. Per chi chiede auto elettriche, ci sono comunque dei problemi, tra cui: le batterie come le smaltiamo? come le carichiamo? se non si vuole inquinare non si dovrebbero usare centrali a ccombustibi lifossili, quindi? con l'eolico? si potrebbe, ma mi sembra che nessuno voglia i moderni mulini a vento perchè li ritiene brutti, e poi non sempre c'è il vento. Col solare? anche in questo caso si potrebbe, ma la maggiore produzione ci sarebbe d'estate, e non di inverno, dove notoriamente le auto vengono usate di più. Una possibile soluzione sarebbe riuscire a consumare meno combustibili, partendo dalla coibentazione delle case e degli edifici in generale, dall'ottimizzazione degli impianti di riscaldamento, dalla realizzazione di automezzi più efficienti (energicamente parlando) ma soprattutto dalla nostra volontà di inquinare meno.

    Rispondi

  • Antonio

    19 Gennaio @ 16.49

    Dato che questa neve è prodotta da inquinanti (riscaldamento abitazioni e carburante autoveicoli) e visto il commento precedente, un sano blocco della circolazione a targhe alterne, sarebbe quanto meno consigliato.

    Rispondi

  • angelo

    19 Gennaio @ 14.01

    pensate un pò, 12 sforamenti su 18 giorni. se continuasse cosi la media per i prossimi mesi si arriverebbe a più della metà di giorni con la presenza di agenti inquinanti più del dovuto, e povera salute, poveri polmoni!!!!basta stare a dietro al maledetto petrolio!!!ci volgiono risorse alternative!!!!auto elettriche. basta!!!!!!!!LA PRIMA FONTE DI INQUINAMENTO SONO LE AUTO!!!!!!

    Rispondi

  • mirco

    19 Gennaio @ 13.27

    Quando ci sarà l'inceneritore attivo, si potrà parlare di VALANGHE di NEVE CHIMICA

    Rispondi

  • Adria

    19 Gennaio @ 11.44

    già 12 sforamenti ! Le previsioni meteo parlano di un gennaio,febbraio e nìmarzo con scarsissime precipitazioni. Piano piano ci stiamo rovinando veramente la salute. I candidati sindaci continueranno a far finta di nulla? Ma lo capiscono che questo è il PRIMO problema da affrontare? Senza la salute non esiste nulla, men che meno il lavoro! Pensiamo ai nostri piccoli e ricordiamo a noi stessi di non aver pressato con troppa forza chi ci amministra su un argomento così importante! Vi invito a parlare con il responsabile dei medici per l'ambiente; vi verrà la pelle d'oca...http://ambienteparma.blogspot.com/2011/11/medici-per-lambiente-e-allarme-smog.html

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro