Parma

Il Presidente Bernazzoli sconfessato dal governo Monti

Ricevi gratis le news
2

 I tecnici del ministero dell'Ambiente hanno predisposto un decreto per rendere possibile il trasporto dei rifiuti fuori regione verso altri impianti italiani prescindendo dall'accordo delle regioni interessate e in base al solo accordo tra i gestori degli impianti che effettuerebbero lo smaltimento. Questo dimostra che se il termovalorizzatore di Parma, gestito da IREN, fosse già in funzione, basterebbe un semplice accordo tra la multiutility e la regione Campania per conferire all’impianto i rifiuti partenopei, in deroga alle normative regionali e al piano provinciale di smaltimento rifiuti. Ma la cosa peggiore, e non evidenziata dai media, è quanto dichiarato dal ministro Clini: “dopo la Campania c'è il rischio che l'emergenza rifiuti arrivi in altre regioni come la Calabria, la Sicilia e il Lazio”. Questo dimostra come le rassicurazioni del Presidente della Provincia Bernazzoli sull’esclusivo conferimento all’impianto di Ugozzolo dei rifiuti provinciali siano smentite dalla realtà dei fatti o da qualsiasi emergenza rifiuti si presenti nel futuro più o meno prossimo e che, guarda caso, è incombente solo nelle regioni del sud: il candidato sindaco Vincenzo Bernazzoli sta avviando un processo, sostenuto apertamente dal comitato Iren,  per far diventare Parma la discarica  di scorta delle regioni del sud o di province che nel frattempo dismetteranno i loro inceneritori, vedi la vicina Reggio Emilia. Senza contare il controllo predominante di Iren nella raccolta e nello smaltimento dei rifiuti e della conseguente gestione monopolistica della fornitura di energia termica per quei quartieri riforniti dal sistema di teleriscaldamento.
Per questi e altri motivi, ben noti, La Lega Nord ribadisce le proprie perplessità alla realizzazione di un impianto la cui gestione sarà incentrata su logiche imprenditoriali e di profitto privato piuttosto che ad una reale perseguimento di una gestione dei rifiuti improntata alla riduzione della produzione, al riciclaggio spinto, ma, soprattutto, tramite la tariffazione puntuale di quanto conferito dalle singole famiglie, alla riduzione dei costi per i cittadini. Che di questi tempi sicuramente non guasta.  

Andrea Zorandi
Segretario cittadino Lega Nord Padania

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    20 Gennaio @ 11.39

    Ogni regione gestisca i rifiuti prodotti nel proprio territorio, basta a sistemi strumentali e pagati dallo stato, per arricchire lobby o clan che il problema non risolvono se non quello di arricchire alcuni amministratori ed altri. Bernazzoli ha fatto il suo tempo è oramai in ritardo, se ne vada fuori dai ..... grazie.

    Rispondi

  • Geronimo

    20 Gennaio @ 08.01

    Polemica strumentale quella del signor Zorandi che però mette in evidenza un problema anche se omette, per convenienza, di parlare delle cause che hanno portato a questa situazione, Zorandi non dice che buona parte dei rifiuti del veneto, regione amministrata dalla lega, prendono la via delle regioni del sud e soprattutto della puglia. Zorandi non dice che molti rifiuti del nord vanno legalmente per accordi tra regioni al sud tra cui lazio e Sicilia. Zorandi poi non parla, perchè preferisce evitarlo, della situazione Calabrese dove esiste un inceneritore perfettamente funzionante che basterebbe per bruciare i soli rifiuti calabresi ma dove effettivamente di rifiuti calabresi non ne va nemmeno un grammo visto che in calabria vengono bruciati rifiuti di altre regioni mentre i rifiuti dei cittadini calabresi finiscono nelle tante discariche sparse nel territorio, discariche che per effetto delle decisioni assurde del governatore scopelliti, sono al collasso avendo in alcuni casi esaurito la loro cpacità di raccolta, in altri ridotto di vari anni la loro aspettativa di efficenza poichè per fare un favore a berlusconi in occasione delle scorse elezioni ha autorizzato la raccolta dei rifiuti provenienti da Napoli. Si dice tanto contro l’inceneritore ma non si indica mai una soluzione alternativa che coniughi il rispetto dell’ambiente, quello economico e soprattutto la sua immediata applicabilità perchè purtroppo l’opzione rifiuti zero stile Vedelago non risolve il problema come è dimostrato in Veneto dove, al contrario di quello che dicono quelli del comitato GCR, non è autosufficiente

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

'Ndrangheta, le infiltrazioni mettono ko le aziende sane

ALLARME MAFIE

'Ndrangheta, le infiltrazioni mettono ko le aziende sane

BORGOTARO

Laminam, nuove denunce e nuove smentite

SERIE B

Il Parma lotta e strappa un punto

weekend

Neve "pigliatutto". E poi teatro, fumetti e ballo: l'agenda del sabato

Intervista

Thomas: «Sono un anti-social, mi esprimo nei live»

RICERCA

Cuore, da Parma parte la rivoluzione farmacologica

Recidivo

Ai domiciliari, continuava a spacciare cocaina

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Furto sventato

Via Mameli, barista «placca» il ladro di biciclette

INAUGURAZIONE

Socogas inaugura due distributori sulla Brebemi

TARDINI

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

Due grandi occasioni gialloblù nel primo tempo. Poi lagunari in vantaggio con Pinato raggiunti su rigore da Calaiò, appena entrato. Lo Spezia piega la Salernitana e ci supera

CARABINIERI

Spaccio di cocaina e hashish fra Parma e Borgotaro: coinvolti 6 magrebini Video

Tre magrebini sono stati arrestati, altri tre sono ricercati nell'ambito dell'operazione "Pokemon Go" dei carabinieri

viabilità

Domenica con gelo e neve: possibili difficoltà in autostrada, anche in zona Parma

Il fatto del giorno

"Infiltrazioni mafiose a Parma: tenere le antenne dritte" Video

PARMA

Neve in città: in azione i mezzi del Comune. Previsto un abbassamento delle temperature

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

11commenti

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Stragi in Usa: se la proposta è armare gli insegnanti

di Paolo Ferrandi

4commenti

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

Caserta

Violenza sessuale durante l'esorcismo: arrestato un sacerdote

SPORT

GAZZAFUN

Parma-Venezia: fate le vostre pagelle

6 NAZIONI

Italia, 15° ko consecutivo: vince la Francia 34-17

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day