-2°

Parma

Cancellato il Wcc, Proges fa ricorso al Tar per chiedere i danni

Cancellato il Wcc, Proges fa ricorso al Tar per chiedere i danni
Ricevi gratis le news
6

Il Welfare Community Center non si fa più. Ora Proges chiede alla società Ad Personam il rimborso delle spese e il risarcimento dei danni, in qualità di capo dell'associazione temporanea d'impresa (Ati) che si era aggiudicata l'appalto.
Attraverso una nota, la cooperativa sociale Proges ha reso noto che giovedì scorso ha presentato ricorso al Tar, «sia in proprio sia quale capogruppo dell’Ati tra essa Pro.Ges. e Coop.Lavoratori dei Servizi s.c.r.l., Co.l.ser Servizi s.c.r.l., Aurora Domus coop. sociale onlus, Consorzio Cooperative Costruzioni CCC s.c., Cooperativa Edile Artigiana s.c., Camst Coop. s.c.r.l., contro AD PERSONAM, Azienda dei Servizi alla persona del Comune di Parma, per il rimborso delle spese sostenute dall’Ati in ordine alla gara per l’aggiudicazione dell’appalto di finanza di progetto concernente la progettazione definitiva ed esecutiva e la realizzazione e gestione del Welfare Community Center, nonché per il risarcimento dei danni subiti dall’Ati per la perdita di altre occasioni contrattuali».
Infatti l’Asp, aggiunge la cooperativa, «dopo aver bandito con procedura aperta la relativa gara di appalto la cui sola partecipazione prevedeva svolgimento di attività complesse ed onerose per i partecipanti, decideva di annullare la procedura di gara per motivi finanziari riconducibili alla stessa stazione appaltante».
Proges non contesta la revoca della gara «ma, prendendo atto della stessa, rivendica il rimborso delle spese sostenute per partecipare alla gara nonché il ristoro economico conseguente alla mancata aggiudicazione ovvero alla perdita delle occasioni contrattuali tralasciate per partecipare alla gara poi revocata. Si tratta di elementari principi di civiltà giuridica diretti a tutelare l’affidamento di chi entra in contatto con qualunque soggetto, sia che si tratti di un privato che della Pubblica Amministrazione. L’attivazione del giudizio costituisce un atto dovuto per gli amministratori delle società che hanno partecipato alla gara ai fini della tutela delle loro società che hanno sostenuto costi rilevanti per la presentazione dell’offerta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuseppe

    24 Gennaio @ 13.21

    Non capisco, se Proges può chiedere i danni per aver partecipato ad una gara di appalto, allora li possono chiedere anche tutti gli altri partecipanti alla gara. A me sembra assurdo chiedere i danni per i costi di partecipazione ad una gara di appalto, puoi chiederli se, dopo aver vinto, cominci a spendere per la realizzazione.

    Rispondi

  • emme

    24 Gennaio @ 11.07

    E Lasagna, ex dipendente Proges, poi assessore al welfare che ha proposto questo carrozzone del WCC e attualmente reimpiegato in Proges, cosa dice di tutta questa assurda storia?? Credo che qualcuno debba andare a guardare bene anche in queste vicende dai contorni abbastanza oscuri....

    Rispondi

  • Stefano Melani

    24 Gennaio @ 09.01

    un altro esempio che dice di fare il passo secondo la gamba

    Rispondi

  • marco

    24 Gennaio @ 08.22

    Tentano il COLPACCIO e poi chiedono i danni se l'Amministrazione rinsavisce / finisce i soldi, e cancella il GULAG dei vecchi...

    Rispondi

  • Giovanni FESTA

    23 Gennaio @ 19.39

    .....! La richiesta Danni, a mio avviso legittima, và inoltrata alla Committente, nella persona del RUP o di chi nè ha fatto le veci, e preso i compensi! Chì è la Committente? Chi è il RUP?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

6commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

PADOVA

Azienda non riusciva a trovare 70 operai: dopo l'appello 5mila domande

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande