-2°

Parma

Tg Parma - "Io, cieco, abbandonato durante il terremoto"

Ricevi gratis le news
29

Alle 9.06 è scattato regolarmente il piano di evacuazione nella sede della Provincia di Parma in piazzale della Pace; dipendenti, visitatori ed amministratori hanno lasciato l’edificio per recarsi nel luogo di raccolta ma lui è invece rimasto in ufficio, al suo posto, perchè nessuno si è ricordato di lui. È la brutta vicenda che ha vissuto questa mattina, in occasione della forte scossa di terremoto, un dipendente dell’Amministrazione provinciale parmigiana. L’uomo, Andrea Bolzoni, centralinista non vedente, ha atteso che qualche collega, in particolare gli addetti alla sicurezza, lo venissero a prendere nella sua postazione per uscire all’aperto, ma nessuno si è fatto vivo e per quasi un’ora è rimasto tutto solo all’interno dello stabile.
«Nelle esercitazioni di evacuazione dell’edificio – ha raccontato a Tv Parma il protagonista della vicenda – l'addetto alla sicurezza mi aveva intimato, nonostante sia autosufficiente, di non muovermi da solo e di lasciare la mia postazione solo assieme ad un incaricato del personale. Oggi ho sentito, come tutti, la scossa, mi sono spostato sotto un’architrave per evitare pericoli ed ho aspettato che arrivasse qualcuno. Ho sentito uscire i colleghi, ma mi sono ritrovato alla fine tutto solo. Ho chiamato aiuto ma era troppo tardi. Nessuno si era ricordato che c'ero anch’io».
Solo nella sua postazione per un’ora, poi quando l’emergenza è rientrata i colleghi hanno fatto ritorno negli uffici, «come se niente fosse! – ha concluso Andrea Bolzoni – Io ho finito il mio turno alle 14, ma dentro di me avevo solo tanta rabbia e tanta solitudine».

Guarda il servizio del Tg Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maganuco

    26 Gennaio @ 17.23

    Dispiace per questa genreralizzazione sugli italiani e sul menefreghismo. Ieri mentre tutto scrollava "darazoninino" nella ditta dove sono dipendente privilegiata a Chiozzola, una collega era rimasta chiusa nell'ascensore che era uscito dalle guide. Solo grazie a me (mentre i due miei colleghi uomini dell'ufficio sono scappati a gambe levate ) sotto i pannelli di controsoffitto che crollavano copiosamente, sono riuscita a sbloccare i meccanismi ed ad estrarla fortunatamente sana e salva anche se piangente come una vite tagliata. Povera Simona... che brutto spavento.... Mi sento nel mio piccolo non una menefreghista ma una ragazza brava e responsabile (ed anche bona, che non sta mai male...)...

    Rispondi

  • claudio

    26 Gennaio @ 17.02

    vorrei riportare la discussione sul fatto su toni piu' reali e tranquilli. quello che penso io è che quanto successo in provincia debba fare riflettere e bene ha fatto la redazione a parlarne. puo' essere che non sia tutto dovuto a menefreghismo ma anche a quell'aspetto di non organizzazione per cui ognuno pensa sempre che siano gli altri ad occuparsi di qualcosa, in particolare nelle strutture pubbliche. Ma al signor Andrea poco importerà se è stato abbandonato per trascuratezza o per disorganizzazione: Dare una valenza politica a quanto successo in provincia è stupido e puerile. Bernazzoli cosa c'entra??Con tutti i difetti dell'amministrazione provinciale nessuno puo' dire che sia un'amministrazione che alimehta un messaggio di menefreghismo nei confronti dei piu' svantaggiati. Mi sembra che il problema riguardi i colleghi di Andrea che dovranno chiedersi perchè se lo sono dimenticato. Lasciamo stare schettino, è un'altra cosa. In quanto a quello che ha scritto Carmelo, non credo che se quelli che scrivono cavolate si firmassero con nome e cognome darebbero piu' senso a quello che dicono. a PROPOSITO, A ME NON INTERESSA, ma Lei di cognome come fa???

    Rispondi

  • angela.

    26 Gennaio @ 14.42

    mi dipiace molto credimi, ma come fa certa gente a pensare solo a se stessi. cosa ci possiamo aspettare da certa gente nulla . bello esempio che da sta gente , lo posso capire come ti sei sentito tu non sei stato solo credimi dio era con te non avere solitudine in te sei un grande , l oro si devono vergoniare che ti hanno lasciato solo ciao

    Rispondi

  • spiritosi

    26 Gennaio @ 14.10

    sicuramente anche il terremoto è tutta colpa di bernazzoli.. ma non dimentichiamoci neppure della fame del mondo che il suddetto non contribuisce a fare sparire!!

    Rispondi

  • Maria Elena

    26 Gennaio @ 13.58

    Se per quello non mi sembra che il piano di emergenza sia scattato tanto bene. A parte aver dimenticato un non vedente nella sede centrale di piazzale della Pace il quel di Palazzo Giordani sede operativa della Provincia di Parma un malore o uno scivolamento che ha coinvolto una signora nelle scale antincendio usate per l' evacuazione ha bloccato il flusso delle persone tra gente che dava una mano e gente che soltanto stava a curiosare con intanto la coda di gente che aspettava di defluire. Se c'era da correre per scappare e mettersi al riparo stavamo tutti belli freschi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat