12°

Parma

Accusato e assolto per la morte di Valentina, nei guai per spaccio

Accusato e assolto per la morte di Valentina, nei guai per spaccio
Ricevi gratis le news
3

Un viaggio d'«affari». Che avrebbe potuto  dare frutti una volta messo piedi fuori dall'aeroporto. Ma   Paolo Cittadino,  uscito  giovedì scorso dal «Marconi» di Bologna, è stato subito trasferito all'ospedale Sant'Orsola.  Nessun malore improvviso, ma 11 ovuli di hashish in pancia.   L'uomo, precedenti per spaccio, era   finito sotto inchiesta e poi era stato assolto nel processo di primo grado per la morte  di Valentina P., la ragazza di 18 anni ritrovata in fin di vita nella notte dell'8 marzo 2008 in un appartamento di borgo Mazza. Se ne andò dopo un giorno e mezzo di agonia, vittima di un cocktail micidiale di droga e alcol.   Una morte per cui furono accusati, oltre a Cittadino, anche Giuseppe Cocconcelli, 31 anni, il ragazzo titolare dell'appartamento in cui la ragazza si sentì male.  Ma se il primo fu assolto dall'imputazione di aver ceduto metadone, l'altro fu condannato a 3 anni e 4 mesi per aver dato alla ragazza la dose di cocaina ed eroina che poi si rivelò fatale. L'appello deve ancora essere fissato, ma nel frattempo Cittadino è finito di nuovo  nei guai.  Era appena sbarcato da Madrid, quando l'hanno improvvisamente fermato per controllare i documenti. Forse è apparso subito un po' nervoso. E il fatto che il terminale rimandasse alcuni precedenti per droga, ha messo subito in allarme  le forze dell'ordine.  E' bastata qualche domanda incalzante per fargli ammettere che in realtà aveva ben altro con sè oltre a un «innocuo» bagaglio. Portato in ospedale, infatti, l'uomo, 47 anni,   è stato sottoposto a una radiografia che ha rivelato i vari ovuli nello stomaco: 185 grammi di hashish  espulsi nelle ore successive. E dall'ospedale Cittadino è stato poi trasferito nel carcere della Dozza. Fino a ieri mattina, quando  ha affrontato l'interrogatorio per la convalida del fermo davanti al gip Alberto Gamberini. Assistito dall'avvocato Sandro Milani, l'uomo, dopo aver dichiarato di essere tossicodipendente, non ha potuto fare altro che ammettere di aver ingerito quella quantità di hashish.  Il giudice ha convalidato il fermo, ma, su richiesta del difensore, ha concesso gli arresti domiciliari a Cittadino. Che già nel tardo pomeriggio di ieri ha fatto ritorno nella sua casa di Parma. G. Az.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuio

    30 Gennaio @ 14.15

    ...la cultura della sostanza è il cancro da cui non si guarisce in questa società; la povertà interiore che spinge a cercare risposte nelle sostanze. E la mancanza di condanne che fungano da deterrente. Poi abbiamo dei ministri che per linea buonista ci dicono che le carceri sono il test di civiltà di una nazione; infatti si vede che esito dà questo test. Perchè invece le carceri che sono costate miliardi non le riaprono, mettono a norma, dato che sono inettive da decenni, e le fanno funzionare ? Eh no, i delinquenti devono essere "riabilitati" e non puniti, mantenuti e poi di nuovo fuori a delinquere!!!

    Rispondi

  • ROBERTO E SABRINA

    30 Gennaio @ 12.41

    CLASSICO ESEMPIO DI GIUSTIZIA ITALIANA. DOMANDA MA SE CONTINUANO A DARE QUASI SEMPRE GLI ARRESTI DOMICILIARI O DENUCIE A PIEDE LIBERO COME FANNO A ESSERE LE CARCERI ITALIANE SUPERAFFOLATE?

    Rispondi

  • pier luigi

    30 Gennaio @ 08.22

    vedo che interessa a pochi, purtroppo!!!!!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I regali di Natale per lui

PGN

I regali di Natale per lui

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

1commento

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

2commenti

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

carabinieri

Traffico rifiuti a Livorno, sei arresti. Intercettazioni choc: "I bambini? Che muoiano"

1commento

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260