19°

Parma

La Fipe: "I costi di bar e ristoranti aumentano più dei prezzi. Gli enti locali non introducano nuove tasse"

Ricevi gratis le news
14

L'associazione Fipe (aderente ad Ascom) chiede agli enti locali di evitare aumenti di tasse per baristi e ristoratori. L'associazione sottolinea che negli ultimi anni i costi fissi di bar e ristoranti sono aumentati ma i prezzi sono stati ritoccati in misura minore, in considerazione del contesto di crisi. La Fipe chiede che ai gestori sia risparmiato almeno il peso di nuovi balzelli, anche per evitare di impoverire il centro storico di Parma.

COSTI IN AUMENTO. Costi aumentati anche nel 2011 per gli operatori del settore pubblici esercizi. È questo in sintesi il risultato emerso da un’indagine elaborata dal Centro Studi Ascom Parma e promossa della Fipe, la Federazione Pubblici Esercizi, che rappresenta circa un migliaio di pubblici esercizi del territorio. Scendendo nel dettaglio dell’analisi - dice la Fipe - emerge come il contesto di forte recessione che si sta attraversando sia ulteriormente aggravato dall’aumento registrato dalle tariffe che gli operatori del settore devono sostenere, come si evince dallo schema sotto riportato:

* TARIFFA RIFIUTI +5% nell’ultimo anno (2010-2011) e + 40% in dieci anni (2001-2011)
* PLATEATICO  +10% nell’ultimo anno (2011) e +465% negli ultimi 10 anni (2001-2011)
* COSTO PERSONALE +2% nell’ultimo anno (2010-2011) e +26% in dieci anni (2001-2011); dal 2007 ad oggi, +14%
* DIRITTI SIAE  +1.6% nell’ultimo anno (2010-2011) e +23% in quasi dieci anni (2002-2011)
* CANONE RAI  +1.4% nell’ultimo anno (2010-2011) e +18.6% in quasi dieci anni (2002-2011)
* CARBURANTE  +22% e +28% nell’ultimo anno (2010-2011) rispettivamente per Benzina s/p e Gasolio +58% e +73% in dieci anni (2001-2011) rispettivamente per Benzina s/p e Gasolio. Un costo che oltre ad incidere sui conti di ogni cittadino, incide in misura    sensibile anche nell’aumento dei costi di fornitura dei prodotti generici di un pubblico esercizio. 
* CAFFE’ (materia prima) +7% circa nell’ultimo anno (2010-2011); da +16% a +20% nell’ultimo biennio (2009-2011); +100% in dieci anni (2002-2011)

LA FIPE CHIEDE MENO TASSE AGLI ENTI LOCALI. Nonostante tutto, dice la Fipe, "riteniamo giusto sottolineare come baristi e ristoratori abbiano cercato, in questi ultimi anni, di mantenere i propri prezzi di vendita il più possibile adeguati alla situazione economica, evitando di applicare pedissequamente gli aumenti subiti a monte nell’ambito delle filiere, sul prezzo finale a carico del consumatore".
La Fipe così "intende rivolgere un appello a tutte le Amministrazioni locali affinché, a fronte delle mancate entrate  derivanti da finanziamenti regionali e statali, non riversino sugli operatori ulteriori imposizioni fiscali, come per altro già accaduto in passato. In un contesto di recessione come quello attuale dovuto alla forte crisi economica in atto, il rischio che si paventa è quello di un significativo impoverimento delle attività del nostro centro, con la conseguente possibile desertificazione di un’area che per sua natura costituisce una risorsa estremamente importante per la città di Parma, non solo per il suo valore economico ma anche per la sua funzione sociale e di servizio alla collettività e che pertanto merita la maggiore salvaguardia possibile".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • roberto

    07 Febbraio @ 12.02

    A Marco: ma se va così male a fare il barista e il ristoratore perchè non intraprende il lavoro di operaio o comunque di un lavoro a reddito fisso e non sicuro ma con la sicurezza di pagare le tasse fino all'ultimo cent indipendentemente dagli aumenti che si verificano? Se vedete in questo l'America, avanti! Vi aspettiamo tutti!!!

    Rispondi

  • Marco

    06 Febbraio @ 22.01

    Signori, ma se c'è tutta questa convenienza, perchè non vi aprite un Bar. Diventerete tutti ricchi sfondati e inoltre magari liberate qualche posto da dipendente....

    Rispondi

  • ME

    06 Febbraio @ 21.16

    Vedo che c'è chi ignora la presenza di locali in cui i prezzi sono rimasti invariati da anni,dove il tavolo non viene fatto pagare,il caffè è aumentato di 3 euro al kg,brioche di qualità dal costo al barista di 60 cent rimane fermo a 1 euro per non far scappare i clienti,acqua,luce e gas sono aumentati,e dove il locale presenta e propone il massimo della pulizia,della cortesia e serietà.........certo,poi c'è chi pur di spender poco loda locali luridi e con prodotti scadenti e che pensa che il bar sia una miniera d'oro....magari!!!!! e magari sono quelle stesse persone che vanno in giro a fare gli americani(a parole),nascondendo sotto la giacca braccini corti e poca conoscenza della realtà delle economie di questi benedetti locali....

    Rispondi

  • mauro

    06 Febbraio @ 19.34

    ma la benzina e il gasolio che c'entrano con i costi di un bar?

    Rispondi

  • mauro

    06 Febbraio @ 19.21

    e ridagli!! ma sono tutti iscritti a lagna continua? no, forse solo la FIPE.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro