12°

Parma

Italia condannata per trattamento "inumano e degradante" di un uomo detenuto a Parma

Italia condannata per trattamento "inumano e degradante" di un uomo detenuto a Parma
Ricevi gratis le news
17

L'Italia è stata condannata oggi dalla Corte europea dei diritti umani per aver sottoposto un detenuto a trattamento «inumano e degradante». Il caso riguarda la reclusione nel carcere di Parma di Nicola Cara-Damiani, detenuto nonostante non potesse ricevere cure adeguate al suo caso né, data la paralisi delle gambe, muoversi agevolmente in sedia a rotelle a causa della presenza di barriere architettoniche.

Con questa sentenza la Corte di Strasburgo - che ha condannato l’Italia anche a versare alla parte lesa un risarcimento di 10mila euro - ha ribadito il principio secondo cui gli Stati hanno l’obbligo di assicurare che «tutti i carcerati siano detenuti in condizioni compatibili con il rispetto della dignità umana» e, avendo riguardo per le esigenze pratiche della detenzione, di garantire che «la salute dei carcerati sia salvaguardata in maniera adeguata».

Inoltre, la Corte ha sottolineato che «le cure in carcere devono essere a un livello comparabile a quelle che lo Stato garantisce all’insieme della popolazione». Anche se questo non vuol dire, ha precisato la Corte, che debbano essere garantite a tutti i detenuti «cure allo stesso livello di quelle a cui si può avere accesso nei migliori centri di cura».

IL SAPPE: "SORPRENDE CHE LA CONDANNA SIA RIFERITA AL CARCERE DI PARMA, STRUTTURA ALL'AVANGUARDIA". La condanna inflitta all’Italia dalla Corte europea dei diritti umani «sorprende che il fatto si sia verificato nel carcere di Parma, una struttura che, anche se non perfetta, può essere considerata all’avanguardia rispetto ad altre carceri del nostro Paese». Lo ha detto Giovanni Battista Durante, segretario aggiunto del Sappe, il sindacato della polizia penitenziaria.

«I detenuti portatori di patologie particolari dovrebbero essere curati all’esterno, l’ordinamento penitenziario prevede anche misure alternative, come la detenzione domiciliare, per coloro che sono "in condizioni di salute particolarmente gravi"» ricorda, spiegando però che «spesso, si tratta anche di soggetti rispetto ai quali prevalgono le esigenze di sicurezza».

Nel carcere emiliano, ricorda poi Durante, esiste una sezione detentiva con 15 posti, dedicata ai paraplegici, dove i detenuti sono seguiti e possono anche fare la fisioterapia. C'è anche un centro clinico diagnostico, dotato di altri 15 posti, «ma al momento chiuso per mancanza di personale». «Un carcere non può essere considerato alla stregua di qualsiasi altra struttura esterna. E questo è scritto in maniera chiara anche nella sentenza - aggiunge Durante -, nella parte in cui si afferma che non possono essere garantite "cure allo stesso livello di quelle a cui si può avere accesso nei migliori centri di cura"».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ROBERTO E SABRINA

    10 Febbraio @ 16.02

    PER MONICA MAI DIRITTI DELLE VITTIME NONCI PENSA SE POI LUI NELLA VITA CIVILE AVESSE RISPETTATO LE LEGGI IN CARCERE NON CI SAREBBE STATO

    Rispondi

  • claudio

    08 Febbraio @ 13.24

    quante banalità e quanto razzismo ho letto nei commenti i è davvero imbarazzante per la nostra Italia i diritti umani vanno semre rispettati poi viene la legge e l'obbligo in caso di scontare la propria pena, ma attenzione perche diceva una mia professoressa di psicologia , una autorità in materia che siamo tutti dei potenziali disabili e oggi direi anche dei possbili indagati o arrestati ingiustamente e allora Non credo che la Corte Europea abbia sbagliato

    Rispondi

  • Francesco

    08 Febbraio @ 12.07

    ROMA - Il governo pone la questione di fiducia nell'Aula della Camera sul decreto legge 'svuota-carceri': lo ha annunciato all'Assemblea di Montecitorio il ministro per i Rapporti con il Parlamento Piero Giarda. Il ministro Giarda è riuscito a fatica a parlare: dai banchi della Lega si sono levati gli urli "Vergogna! Vergogna!". L'Idv voterà contro la fiducia posta dal governo sul decreto 'svuotacarceri'. (Dispaccio ANSA 8 Febbraio 2012 , ore 11,53)

    Rispondi

  • Chiara

    08 Febbraio @ 11.29

    Poche settimane fa mi sono ritrovata in ospedale ad attendere il mio turno per fare una visita. Ero il progressivo numero 1 del primo orario di visita del pomeriggio... Numero uno...la prima... Sala d'attesa vuota... L'infermiera è uscita, si è guardata intorno poi ha preso la mia prenotazione e il mio pagamento e mi ha detto di aspettare. Dopo un quarto d'ora è arrivata un'altra signora (progressivo 3) accompagnata da una parente e l'infermiera ha preso anche le loro carte e ha chiesto d'aspettare... Poi il progressivo 4 stessa solfa... alla richiesta "Ma il dottore è arrivato?", la risposta è stata "si si il dottore è arrivato, ma stiamo aspettando un paziente 'particolare' che ha la precedenza"... E' rientrata in ambulatorio e si è sentito parlottare... "il detenuto non è ancora arrivato...aspettiamo ancora o iniziamo?". E' arrivato il progressivo 5, un extracomunitario e sentendo noi in attesa che parlaamo del ritardo è andato in ambulatorio e con fare arrogante ha preteso di passare per primo... la discussione si è svolta con toni accesi e ho chiaramente sentito che non aveva neppure pagato il ticket... Bene prima lui... poi finalmente io... un'ora e più d'attesa perchè davanti a me sono passati un detenuto (che non è neppure arrivato) e poi un extracomunitario che non aveva pagato. Io però il risarcimento alla Corte Europea non lo posso chiedere...

    Rispondi

  • ROS.

    08 Febbraio @ 10.10

    se il detenuto non avesse fatto il delinquente nella vita civile ,a questo punto non si sarebbe trovato in carcere , ora che sono paraplegici li manderei a casa a farsi curare cosi lo stato risparmierebbe un bel po' di soldi dei cittadini onesti. e cosa significa ai propri familiari cambiare la vita da un giorno a l'altro, per accudire il detenuto i casa.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiocco rosa per Kim Kardashian e Kanye West

STATI UNITI

Fiocco rosa per Kim Kardashian e Kanye West Video

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Ponte Verdi a Ragazzola

roccabianca

Schianto tra due auto e un camion sul Ponte Verdi: muore un 60enne

Ferito un 43enne parmigiano. E torna la protesta per un tratto "ad alto rischio"

5 stelle

Parlamentarie: i nomi dei 28 parmigiani in corsa. E le esclusioni che fanno discutere

1commento

Anniversario

Filippo Ricotti, un anno dopo. La mamma: "Massese, nessuno fa nulla"

Lettera della madre del 17enne travolto e ucciso sulla Massese un anno fa a Cascinapiano

1commento

PARMA

Scuole elementari: due casi di scabbia al Maria Luigia

LUTTO

E' morto Luigi Renzi, popolare ex gestore del bar Capriccio

IL CASO

Numero telefonico «rubato», prima vittoria per una 85enne

2commenti

Salsomaggiore

Addio al prof Vighi, una vita per lo sport

CONDANNA

Si avventa contro la fidanzata e le fa sbattere la testa contro la portiera dell'auto

2commenti

Ferrovia

I pendolari della Parma-Brescia: «Ogni giorno è un'odissea»

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

5commenti

PARMA

E' morta al Maggiore la 71enne ucraina travolta in via Langhirano Video

L'incidente è avvenuto il 2 gennaio

gazzareporter

La notte buia di via Marchesi. "E' così da un mese"

montecchio

L'assume come badante ma voleva altro: denunciato per tentata violenza sessuale

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

Salsomaggiore

Teatro Nuovo, sciolto il contratto con i gestori

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

3commenti

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

di Daniele Rubini*

1commento

ITALIA/MONDO

ROMA

Il ministero della Salute precisa: "Nessun insetto autorizzato nei menu"

MALTEMPO

Livorno: vento forte, interrotti i collegamenti con le isole. Danni sul litorale del Lazio

SPORT

calcio

Manuel Nocciolini va in prestito al Pordenone

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

"I miei occhi per l'India": foto di viaggio di Niccolò Maniscalco

BLOG

Il "bugiardino dei libri" di Marilù Oliva - 2

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

DETROIT

Le novità del Salone: è sfida tra pick-up Gallery