20°

Parma

Italia condannata per trattamento "inumano e degradante" di un uomo detenuto a Parma

Italia condannata per trattamento "inumano e degradante" di un uomo detenuto a Parma
Ricevi gratis le news
17

L'Italia è stata condannata oggi dalla Corte europea dei diritti umani per aver sottoposto un detenuto a trattamento «inumano e degradante». Il caso riguarda la reclusione nel carcere di Parma di Nicola Cara-Damiani, detenuto nonostante non potesse ricevere cure adeguate al suo caso né, data la paralisi delle gambe, muoversi agevolmente in sedia a rotelle a causa della presenza di barriere architettoniche.

Con questa sentenza la Corte di Strasburgo - che ha condannato l’Italia anche a versare alla parte lesa un risarcimento di 10mila euro - ha ribadito il principio secondo cui gli Stati hanno l’obbligo di assicurare che «tutti i carcerati siano detenuti in condizioni compatibili con il rispetto della dignità umana» e, avendo riguardo per le esigenze pratiche della detenzione, di garantire che «la salute dei carcerati sia salvaguardata in maniera adeguata».

Inoltre, la Corte ha sottolineato che «le cure in carcere devono essere a un livello comparabile a quelle che lo Stato garantisce all’insieme della popolazione». Anche se questo non vuol dire, ha precisato la Corte, che debbano essere garantite a tutti i detenuti «cure allo stesso livello di quelle a cui si può avere accesso nei migliori centri di cura».

IL SAPPE: "SORPRENDE CHE LA CONDANNA SIA RIFERITA AL CARCERE DI PARMA, STRUTTURA ALL'AVANGUARDIA". La condanna inflitta all’Italia dalla Corte europea dei diritti umani «sorprende che il fatto si sia verificato nel carcere di Parma, una struttura che, anche se non perfetta, può essere considerata all’avanguardia rispetto ad altre carceri del nostro Paese». Lo ha detto Giovanni Battista Durante, segretario aggiunto del Sappe, il sindacato della polizia penitenziaria.

«I detenuti portatori di patologie particolari dovrebbero essere curati all’esterno, l’ordinamento penitenziario prevede anche misure alternative, come la detenzione domiciliare, per coloro che sono "in condizioni di salute particolarmente gravi"» ricorda, spiegando però che «spesso, si tratta anche di soggetti rispetto ai quali prevalgono le esigenze di sicurezza».

Nel carcere emiliano, ricorda poi Durante, esiste una sezione detentiva con 15 posti, dedicata ai paraplegici, dove i detenuti sono seguiti e possono anche fare la fisioterapia. C'è anche un centro clinico diagnostico, dotato di altri 15 posti, «ma al momento chiuso per mancanza di personale». «Un carcere non può essere considerato alla stregua di qualsiasi altra struttura esterna. E questo è scritto in maniera chiara anche nella sentenza - aggiunge Durante -, nella parte in cui si afferma che non possono essere garantite "cure allo stesso livello di quelle a cui si può avere accesso nei migliori centri di cura"».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ROBERTO E SABRINA

    10 Febbraio @ 16.02

    PER MONICA MAI DIRITTI DELLE VITTIME NONCI PENSA SE POI LUI NELLA VITA CIVILE AVESSE RISPETTATO LE LEGGI IN CARCERE NON CI SAREBBE STATO

    Rispondi

  • claudio

    08 Febbraio @ 13.24

    quante banalità e quanto razzismo ho letto nei commenti i è davvero imbarazzante per la nostra Italia i diritti umani vanno semre rispettati poi viene la legge e l'obbligo in caso di scontare la propria pena, ma attenzione perche diceva una mia professoressa di psicologia , una autorità in materia che siamo tutti dei potenziali disabili e oggi direi anche dei possbili indagati o arrestati ingiustamente e allora Non credo che la Corte Europea abbia sbagliato

    Rispondi

  • Francesco

    08 Febbraio @ 12.07

    ROMA - Il governo pone la questione di fiducia nell'Aula della Camera sul decreto legge 'svuota-carceri': lo ha annunciato all'Assemblea di Montecitorio il ministro per i Rapporti con il Parlamento Piero Giarda. Il ministro Giarda è riuscito a fatica a parlare: dai banchi della Lega si sono levati gli urli "Vergogna! Vergogna!". L'Idv voterà contro la fiducia posta dal governo sul decreto 'svuotacarceri'. (Dispaccio ANSA 8 Febbraio 2012 , ore 11,53)

    Rispondi

  • Chiara

    08 Febbraio @ 11.29

    Poche settimane fa mi sono ritrovata in ospedale ad attendere il mio turno per fare una visita. Ero il progressivo numero 1 del primo orario di visita del pomeriggio... Numero uno...la prima... Sala d'attesa vuota... L'infermiera è uscita, si è guardata intorno poi ha preso la mia prenotazione e il mio pagamento e mi ha detto di aspettare. Dopo un quarto d'ora è arrivata un'altra signora (progressivo 3) accompagnata da una parente e l'infermiera ha preso anche le loro carte e ha chiesto d'aspettare... Poi il progressivo 4 stessa solfa... alla richiesta "Ma il dottore è arrivato?", la risposta è stata "si si il dottore è arrivato, ma stiamo aspettando un paziente 'particolare' che ha la precedenza"... E' rientrata in ambulatorio e si è sentito parlottare... "il detenuto non è ancora arrivato...aspettiamo ancora o iniziamo?". E' arrivato il progressivo 5, un extracomunitario e sentendo noi in attesa che parlaamo del ritardo è andato in ambulatorio e con fare arrogante ha preteso di passare per primo... la discussione si è svolta con toni accesi e ho chiaramente sentito che non aveva neppure pagato il ticket... Bene prima lui... poi finalmente io... un'ora e più d'attesa perchè davanti a me sono passati un detenuto (che non è neppure arrivato) e poi un extracomunitario che non aveva pagato. Io però il risarcimento alla Corte Europea non lo posso chiedere...

    Rispondi

  • ROS.

    08 Febbraio @ 10.10

    se il detenuto non avesse fatto il delinquente nella vita civile ,a questo punto non si sarebbe trovato in carcere , ora che sono paraplegici li manderei a casa a farsi curare cosi lo stato risparmierebbe un bel po' di soldi dei cittadini onesti. e cosa significa ai propri familiari cambiare la vita da un giorno a l'altro, per accudire il detenuto i casa.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

IGERS

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrate le quote societarie di «Arte&Gusto»

VIA EMILIA EST

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrate le quote societarie di «Arte&Gusto»

2commenti

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

GAZZAREPORTER

Parma 2017, bello spettacolo Barriera Garibaldi...

4commenti

Incidente

Auto contro scooter a Fontevivo

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

3commenti

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

1commento

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

7commenti

Comune

Sciopero generale di venerdì 27 ottobre, i servizi garantiti

ambiente

Prima l'acqua poi il vento, ma misure d'emergenza fino a giovedì

6commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

RUGBY

Doppia intervista: Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

3commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

Gossip Sportivo

Nuovo look, Wanda Nara è diventata mora

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

2commenti

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

L'UTILITARIA

Skoda Fabia Twin Color più ricca

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro