Parma

Maltempo, strade sotto controllo Resta il pericolo ghiaccio

Maltempo, strade sotto controllo Resta il pericolo ghiaccio
Ricevi gratis le news
19
A larghe falde al mattino, con un pulviscolo impalpabile nel pomeriggio, per poi riprendere in serata. Spiazzando anche i meteorologi -  che s'aspettavano una leggera spolverata al massimo, e comunque più tardi -  ieri una nuova imbiancata ha coperto Parma. Niente d'esagerato, niente che mandasse davvero in tilt la città, anche perché il piano neve, ha retto. Bene le strade (qualche problema alla rotonda di via Mantova e all'uscita dell'Autosole e tangenziale Sud chiusa per incidente), meno bene i marciapiedi. A fare le spese della nevicata sono stati più i pedoni degli automobilisti. Una ventina di parmigiani rovinati a terra si sono presentati al Pronto soccorso. Una donna,  cadendo in via D'Azeglio, ha riportato traumi al volto. Un bilancio più grave rispetto a quello dell'imbiancata dei giorni scorsi. (...)
Un risveglio con i fiocchi per un altro giorno da brividi, un altro giorno di ghiaccio, (sempre sotto lo zero) con la massima che, al Campus, è stata di meno 2,3 gradi. Dopo che per la minima s'era scesi , sempre al Campus, a meno 15,2. (...) 
«Le temperature medie - dice Paolo Fantini, tecnico dell'osservatorio  meteo del Campus - sono ben inferiori rispetto alla norma: di 8,1 gradi le massime e di 7,7 le minime». Un'enormità. (...)
«Bisogna tornare indietro fino al 1956, per trovare un febbraio più freddo di questo», ricorda Fantini (...) (L'articolo completo di Roberto Longoni e diverse pagine di notizie sulla neve in città e in provincia sono sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi)
 
MINIMA A QUOTA - 12° AL CAMPUS. Attorno alle 5 della scorsa notte al Campus è stata registrata la temperatura minima di - 12°. In via D'Azeglio, invece, - 5,4°.
Quando la temperatura massima resta sotto zero, tecnicamente si ha un «giorno di ghiaccio». A Parma sono già molti. «In 6 dei primi 7 giorni di febbraio in città abbiamo avuto la massima sotto zero - spiega Paolo Fantini, esperto dell'osservatorio meteo dell'Università -. Sei giorni di ghiaccio sono già molti, per febbraio: se ne registrarono 3 nel 1991, altri 3 nel 1986. Per trovarne così tanti bisogna andare al 1956: furono 14. E la seconda decade di febbraio fu più fredda della prima». Per ora il 2012 è sulla buona strada per insidiare il record del '56: in media, nella prima settimana del mese la massima è stata di -8,3° e la minima di - 7,9° in città. Sono valori di ben 8 gradi più bassi dei valori normali di questo periodo dell'anno. È davvero tanto, se si pensa che per i meteorologi uno scarto di 2 o 3 gradi è già significativo... Quanto alla neve, nei primi sette giorni del mese ne sono caduti 21 centimetri in città (più un altro centimetro caduto il 31 gennaio).
 
LE PREVISIONI: NEVE FRA GIOVEDÌ SERA E SABATO. In base ai dati disponibili in questo momento, Fantini prevede schiarite per la giornata di oggi. Bisogna però fare molta attenzione al ghiaccio, specialmente domattina: le temperature scenderanno ulteriormente. In condizioni analoghe, la settimana scorsa al Campus si registrarono 19 gradi sotto zero (e - 10,2° in via D'Azeglio).
Nella notte fra giovedì e venerdì è previsto l'arrivo di aria fredda siberiana, che dovrebbe portare altra neve. Una nuova ondata di aria fredda e nuvole è prevista nella notte fra venerdì e sabato. Si attendono quindi nevicate soprattutto nella giornata di sabato. Domenica 12 febbraio invece il cielo dovrebbe rasserenarsi.
Si tratta comunque - sottolinea ancora Fantini - di previsioni formulate in base ai dati disponibili ora. La situazione va monitorata giorno per giorno perché potrebbe cambiare, specialmente nel fine settimana.
 
PIANO NEVE, GLI INTERVENTI DEL COMUNE IN CITTA'.  Nella notte i 5 mezzi spargisale, attivi durante il pomeriggio di ieri, hanno completato il servizio, in modo scaglionato, entro le 21.
Dalle 22 è iniziato il servizio di prevenzione ghiaccio con 3 mezzi spargisale su percorso allerta 2 più la zona extraurbana nord est. Attività terminata con un mezzo alle 3 e con gli altri due alle 5.
Dalle 5, in considerazione di un repentino abbassamento delle temperature, è iniziato il servizio di prevenzione ghiaccio con una autobotte per lo spargimento di calcio cloruro sui punti sensibili del percorso allerta 1. Attività terminata alle 7,30.
 
Attività in corso oggi:
Dalle 7 sono in servizio 6 squadre con spalatori, per la salatura e pulizia manuale di piste ciclopedonali, marciapiedi, fermate bus, scuole, che presentano ancora residue criticità, in centro storico e nelle zone urbane della città.
È programmata inoltre l’attivazione, dalle 10, di 2 mezzi spargisale per completare lo scioglimento della neve nelle strade urbane di quartiere che presentano ancora lastre di ghiaccio.
 
LA PROVINCIA STA MONITORANDO LE STRADE.  È iniziato questa mattina intorno alle 6 il giro di sopralluoghi dell’assessore provinciale alla Viabilità Andrea Fellini per verificare lo stato delle principali strade provinciali. Alcuni chilometri tra la Bassa e la fascia pedemontana lungo la SP12 di Soragna, la SP11 di Busseto, la SP 91, la 47 e poi SP 357, la SP58 da Collecchio a Sala Baganza e poi fino a Felino per scendere dalla SP665 Massese. Intanto il personale del Servizio Viabilità della Provincia teneva monitorate tutte le strade per valutare la formazione di ghiaccio, scongiurata grazie all’abbondante spargimento del sale. “La situazione è sotto controllo - dichiara Fellini - la viabilità  provinciale è tutta percorribile e le condizioni del manto stradale sono buone, il personale del Servizio Viabilità della Provincia tiene costantemente monitorata la situazione pronto ad attivare le imprese che  collaborano con noi per lo spargimento del sale in caso di necessità. Voglio sottolineare come l’impegno del nostro personale, che ringrazio pubblicamente per il grande sforzo che sta compiendo e la grande responsabilità che sta dimostrando, abbia scongiurato che situazioni di oggettiva difficoltà potessero degenerare. Nei giorni scorsi abbiamo dovuto chiudere solo un tratto di strada a causa di un mezzo pesante uscito di carreggiata, mentre per il resto non abbiamo avuto criticità particolari pur nell’oggettiva situazione di difficoltà”.
Oggi è prevista una tregua per quanto riguarda le precipitazioni, ma da venerdì la situazione meteo tornerà a peggiorare. “A preoccupare, ora, sono le gelate previste per il brusco abbassamento delle temperature, che potrebbero toccare anche i -20 gradi. Il sistema utilizzato per far fronte all’emergenza gelo sulla viabilità  ha funzionato e quindi continueremo su questo piano – continua Fellini - fermo restando che sia il Servizio di Protezione civile della Provincia sia i volontari sono pronti a intervenire in qualunque momento”.
Oggi Fellini si è fatto inoltre di nuovo portavoce dei disagi lamentati in questi giorni dall’utenza della linea ferroviaria Salsomaggiore-Fidenza, con una comunicazione a Trenitalia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pasquale

    10 Febbraio @ 06.50

    ... e ci prepariamo ad un'altra giornata di scuola/badantaggio di pochi ragazzi e bambini che "non sanno dove essere parcheggiati": Povera scuola, povero deposito di ragazzi... A Roma hanno fatto prima, ma si sa: quella è la Capitale...

    Rispondi

  • Francesco

    09 Febbraio @ 19.26

    SIGNOR "FIL" , sono d' accordo con la prima parte del suo messaggio, ma non con la seconda, perchè lei dice " FARE LA PROPRIA PARTE , OGNUNO PER QUELLO CHE PUO' ", MA NON E' QUESTO CHE DICE LA FAMIGERATA "ORDINANZA", LA QUALE PRESCRIVE INVECE CHE "TUTTI DEBBANO" . Lei comprende bene che TRA FARE APPELLO A CHI PUO' ED IMPORRE A TUTTI UN OBBLIGO POTENZIALMENTE PERICOLOSO C' E' UNA BELLA DIFFERENZA..................

    Rispondi

  • Sara

    09 Febbraio @ 16.58

    @Vercingetorige: sul fatto che si sia un po' perso lo spirito di solidarietà sono d'accordo e spero che chi sarà eletto in Comune nei prossimi mesi saprà promuovere iniziative che sviluppino questo senso di vicinanza fra le persone. Purtroppo ognuno pensa a sè stesso e al proprio metro quadro e non conosce più neanche chi abita nella porta accanto. Il vicino di casa smette di essere un estraneo e diventa una persona solo quando lo si conosce e si sa chi è. Quando l'estraneo diventa persona è anche più difficile ignorarla. Detto questo, non penso che l'ordinanza sia ingiusta. La gente pretende che il Comune venga a pulirti anche le scarpe. Credo invece che abituare i cittadini a tenere pulito ALMENO davanti a casa propria stimoli ognuno a farsi carico di una pochino del benessere collettivo e a fare la propria parte, ognuno per quello che può. In fondo non siamo mica tutti cardiopatici e se non siamo allenati si può spalare anche un po' per volta.

    Rispondi

  • claudio marziani

    09 Febbraio @ 15.50

    Anch'io penso che qualcuno disposto a spalare neve, per affrontare l'emergenza, ci sia ancora. http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/macerata-chiedono-asilo-politico-intanto-spalano-la-neve-1107384/

    Rispondi

  • mac

    09 Febbraio @ 14.57

    Le strade sono pulitissime, gli spazzaneve girano in continuazione, vedo spargere sale su tutte le strade pirncipali. Direi che il servizio è svolto bene. Mi pacerebbe invece sapere se è vero che gli operatori che stanno lavorando da giorni hanno difficoltà nel riicevere i pagamenti anche degli anni scorsi. Mi risulta infatti che il Comune non abbia ancora provveduto a saldare parcelle per il servizio svolto anche l'anno scorso e con questo suo atteggamento stia mettendo in seria difficoltà la sopravvivenza di piccole e medie aziende. Nessun giornalista serio ha voglia di sapere cosa sta davvero succedendo? Forse sarebbe più interessante del solito articolo sul "gelo siberiano" o amenità del genere

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Colorno, passato il colmo della piena: ha raggiunto 9,49 metri. Piazza allagata Video

emergenza

Colorno, passato il colmo della piena: raggiunti i 9,49 metri. Piazza allagata Video 1-2

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

ospedale

Arresto cardiaco durante l’ora di ginnastica: 15enne salvato al Maggiore

1commento

maltempo

Emergenza elettricità: 8mila utenze isolate nel parmense

1commento

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

4commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

17commenti

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

fidenza

Coduro, 25 mici a rischio sfratto

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole